Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Unisciti agli altri 132 follower

  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • sito web

Rapporto Osservasalute 2013.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 17, 2014

E’ stata pubblicata l’ XI° edizione del Rapporto Osservasalute (2013), un’approfondita analisi dello stato di salute della popolazione e della qualità dell’assistenza sanitaria nelle Regioni italiane.

Osserva-salute2013

Il Rapporto è frutto del lavoro di 165 esperti di sanità pubblica che operano presso Università e numerose istituzioni pubbliche nazionali, regionali e aziendali.
Dal Rapporto negli ultimi 10 anni gli italiani hanno guadagnano aspettativa di vita, soprattutto grazie alla ridotta mortalità per malattie del sistema circolatorio e per i tumori, trend che si deve sia agli investimenti fatti negli anni passati nelle politiche di prevenzione, sia agli avanzamenti diagnostici e terapeutici.

In peggioramento la forma fisica dei cittadini, sempre più grassi; aumentano soprattutto gli obesi e non fanno eccezione i bambini. Non cambia neppure la tendenza alla scarsa attività fisica, aggravata probabilmente anche dalle difficoltà “crisi-indotte” degli italiani di praticare sport in modo costante.

Per scaricare il rapporto è necessaria la registrazione gratuita al portale “Osservasalute.it“.

Osservasalute 2013. Tutti gli indicatori
Osservasalute 2013. La sintesi dei risultati, Regione per Regione

Fonte ed approfondimenti: Quotidianosanita.it   — Cybermed.eu

Pubblicato in: News dal web | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

‘Sangue artificiale’ creato da cellule staminali.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 16, 2014

Dovrebbe partire nel 2016 la prima sperimentazione clinica per testare la sicurezza e l’efficacia di un nuovo composto “sangue artificiale” prodotto a partire da cellule staminali.
Dopo quattro anni di ricerca del programma “Blood Pharma” della Wellcome Trust inglese sotto la direzione dello Scottish National Blood Transfusion Service (SNBTS ), è ora possibile trasformare le staminali in globuli rossi.

blood

Il primo studio sull’uomo probabilmente userà staminali embrionali, ma poi ci sposteremo sulle iPs, perche’ questo rende piu’ facile per noi scegliere il gruppo sanguigno“, afferma Joanne Mountford della Glasgow University. I ricercatori puntano a realizzare l’equivalente del sangue di gruppo 0 negativo, quello dei ‘donatori universali’. Un modo per contrastare la carenza di sangue e garantire trasfusioni sicure.

Fonte ed approfondimenti: Wellcome Trust

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Un esame del sangue predice il rischio di ammmalarsi di Alzheimer.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 16, 2014

Ricercatori dell’Università Cattolica – Policlinico A. Gemelli di Roma e Ospedale Fatebenefratelli di Roma (Fondazione Fatebenefratelli, AFaR) e IRCCS Istituto Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli Brescia, hanno sviluppato e testato con successo un test del sangue per predire il rischio di ammalarsi di Alzheimer misurando le concentrazioni plasmatiche di rame nel sangue di soggetti a rischio.

Il test denominato C4D, è stato convalidato in un lavoro pubblicato sulla rivista Annals of Neurology, sperimentato su un gruppo di 141 soggetti ad alto rischio di ammalarsi di Alzheimer.
Tutti i soggetti, su cui è stato eseguito il test del rame con un semplice prelievo di sangue, sono stati monitorati mediamente per quattro anni per vedere chi sviluppava la malattia di Alzheimer e chi no.

Si noti che l’innovazione di questo test consiste nella possibilità di misurare la quota di rame definito come “rame non-ceruloplasminico”, ovvero che si muove liberamente e raggiunge più facilmente il cervello.

Annals_Neurology

Si tratta di un metodo brevettato, attualmente non disponibile in altri laboratori di analisi perché misura esclusivamente il rame “libero” (non legato a proteine) nel sangue e quindi capace di circolare fino al cervello ed andare a danneggiarlo. L’esame è già disponibile anche presso il Policlinico A. Gemelli.

Leggi abstract dell’articolo:
Value of serum nonceruloplasmin copper for prediction of mild cognitive impairment conversion to Alzheimer disease
Rosanna Squitti, Roberta Ghidoni, Mariacristina Siotto, Mariacarla Ventriglia, Luisa Benussi, Anna Paterlini, Mariachiara Magri, Giuliano Binetti, Emanuele Cassetta, Deborah Caprara, Fabrizio Vernieri, Paolo M. Rossini and Patrizio Pasqualetti
Annals of Neurology Article first published online: 14 APR 2014 | DOI: 10.1002/ana.24136

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Creato un muscolo capace di autoripararsi.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 15, 2014

Costruito in laboratorio un muscolo capace di auto-ripararsi. Il nuovo muscolo è dotato di fibre molto forti, che si contraggono esattamente come quelle naturali, e potrebbe essere usato come modello per studiare nuove cure contro le malattie muscolari. La scoperta si deve ai ricercatori della Duke University a Durham, nel North Carolina, che hanno pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” (Pnas).

This series of images shows the destruction and subsequent recovery of engineered muscle fibers that had been exposed to a toxin found in snake venom. This marks the first time engineered muscle has been shown to repair itself after implantation into a living animal.

This series of images shows the destruction and subsequent recovery of engineered muscle fibers that had been exposed to a toxin found in snake venom. This marks the first time engineered muscle has been shown to repair itself after implantation into a living animal.

Gli ottimi risultati delle sperimentazioni sono stati confermati dalla sperimentazione sugli animali.

Il muscolo che abbiamo creato – afferma Nenad Bursac, rappresenta un importante passo avanti. E’ infatti la prima volta che un muscolo ingegnerizzato è in grado di contrarsi con la stessa forza del muscolo naturale“. “Il segreto della sua forza sta proprio nell’utilizzo di fibre contrattili ben differenziate e mature”.

Leggi il full text dell’articolo:
Biomimetic engineered muscle with capacity for vascular integration and functional maturation in vivo
Mark Juhas,George C. Engelmayr, Jr.,Andrew N. Fontanella,Gregory M. Palmer,and Nenad Bursac
PNAS 2014 ; published ahead of print March 31, 2014, doi:10.1073/pnas.1402723111

Fonte ed approfondimenti: Duke University

Pubblicato in: News dal web | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Euro Pancreatic Cancer Index 2014.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 15, 2014

La prima comparazione mai effettuata in Europa sul trattamento del tumore del pancreas ha dimostrato che la maggior parte dei paesi europei non dedica abbastanza attenzione a questa patologia.

Euro Pancreatic Cancer Index 2014 Webinar, Brussels, March 18 2014

Sono questi i dati dell’Euro Pancreatic Cancer Index, che ha valutato i parametri di prevenzione, diagnosi, terapia e trattamenti palliativi per questa patologia in 28 stati europei, oltre a Norvegia e Svizzera. Il carcinoma pancreatico rimane ancora una patologia in cui non si è assistito negli ultimi anni ad un miglioramento apprezzabile in termini di sopravvivenza. Anche in Italia, che si trova al decimo posto (metà classifica) c’è molto da fare nel trattamento del tumore al pancreas.

Leggi documenti in full text:
Download the report
Download the index matrix
Download the summary
Download the launch presentation

Fonte ed approfondimenti:
www.healthpowerhouse.com

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Realizzata con successo la prima vagina sintetica.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 14, 2014

I ricercatori del Wake Forest Baptist Medical Center’s for Regenerative Medicine Institute nel North Carolina hanno impiantato su quattro adolescenti affette da una grave patologia, per la prima volta una vagina bionica prodotta in laboratorio con cellule delle pazienti stesse.

apparato-femminile

Le ragazze soffrivano della sindrome di Mayer Rokitansky Kuster Hauser, una malattia genetica molto rara che non permette lo sviluppo normale di utero e vagina. Le operazioni sono state eseguite tra il 2005 e il 2008, quando le ragazze avevano dai 13 ai 18 anni. Le visite annuali di follow-up (monitoraggio a lungo termine) dimostrano che fino a otto anni dopo, gli organi funzionano normalmente, anche se non è consentita la gravidanza.

Leggi abstract:
Tissue-engineered autologous vaginal organs in patients: a pilot cohort study
Prof Atlántida M Raya-Rivera, Prof Anthony Atala, et al.
The Lancet – 11 April 2014 DOI: 10.1016/S0140-6736(14)60542-0

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

URO ONCO: nuovo portale di uro-oncologia.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 13, 2014

L’ European Association of Urology e Elsevier hanno lanciato un nuovo portale internet “URO ONCO“. Si tratta di una nuova piattaforma on-line di formazione per tutti gli operatori sanitari di uro-oncologia.

URO ONCO” fornisce informazioni aggiornate sugli sviluppi nel campo delle neoplasie urologiche. E’ un portale che ha lo scopo di mantenere informati medici e operatori del settore sugli ultimi risultati degli studi clinici, con incontri, relazioni e interviste con gli esperti.

Attraverso il link di accesso alle pubblicazioni e abstract disponibile, gli esperti selezioneranno quotidianamente le news di oncologia medica urologica.

Accedi al portale: URO ONCO

Pubblicato in: News dal web, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

WHO: linee guida sull’epatite C.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 12, 2014

Sono state pubblicate a cura del World Health Organization (WHO) le prime linee guida per il trattamento dell’epatite C, un’infezione cronica che colpisce circa 130 – 150 milioni di persone.

hepc-who

Le raccomandazioni dell’OMS sono basate su una revisione approfondita delle migliori e più recenti evidenze scientifiche“, spiega Stefan Wiktor uno dei componenti del team di medici che ha prodotto il documento. “Il nuovo orientamento mira ad aiutare i paesi a migliorare il trattamento e la cura per l’epatite e quindi ridurre le morti da cancro al fegato e cirrosi.”

Ricordiamo che il virus dell’epatite C è trasmesso attraverso l’esposizione a sangue contaminato. Quelli a rischio sono le persone sottoposte a procedure mediche invasive e iniezioni terapeutiche. A rischio sono anche coloro che sono esposti a iniezione con attrezzature di perforazione della pelle, iniezione con farmaci, tatuaggi e body piercing.

Scarica e leggi il documento in full text:
Guidelines for the screening, care and treatment of persons with hepatitis C infection
Number of pages: 124  Publication date: April 2014  Languages: English

Fonte: WHO

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Linee guida per la prevenzione delle infezioni da catetere.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 11, 2014

Sono state aggiornate a cura della Society for Healthcare Epidemiology of America (SHEA) e dell’Infectious Diseases Society of America (IDSA) le linee guida sulla prevenzione delle infezioni urinarie ospedaliere associate all’utilizzo del catetere.

logoshea

La pubblicazione è stata fatta sulla rivista “Infection Control and Hospital Epidemiology” ed aggiorna il precedente documento datato 2008.

Questo documento dovrebbe aiutare gli operatori sanitari ospedalieri ad adottare le migliori pratiche per la prevenzione delle infezioni da uso del catetere. Si cerca inoltre di promuovere una cultuta di responsabilità per frenare un uso improprio ed eccessivo del catetere” – afferma Evelyn Lo uno degli autori della linea guida.

Scarica e leggi il documento in full text:
Strategies to Prevent Catheter-Associated Urinary Tract Infections in Acute Care Hospitals: 2014 Update
Evelyn Lo; Lindsay E. Nicolle; Deborah S. Yokoe; + al.
Infection Control and Hospital Epidemiology, Vol. 35, No. 5 (May 2014), pp. 464-479 – DOI: 10.1086/675718

Fonte: Society for Healthcare Epidemiology of America (SHEA)

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

EAU: aggiornamento linee guida di urologia.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 11, 2014

Sono state aggiornate a cura dell’European Association of Urology le seguenti linee guida:

eauguideline

Fonte: Uroweb.org

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Suicidio forzato per le cellule del cancro.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 11, 2014

I ricercatori dell’Università del Texas MD Anderson Cancer Center, coordinati dal prof. Anil K. Sood hanno scoperto in una ricerca preclinica che inibendo i segnali di una proteina (ormone prolattina) si ha il suicidio delle cellule tumorali (autofagia).

Il suicidio cellulare o autofagia è una difesa cellulare comune messa in atto per proteggersi contro una carenza di sostanze nutritive e di altri fattori di stress. Ciò pone la cellula in una condizione detta di quiescenza inattiva, che permette di recuperare e riciclare parti avariate delle stesse cellule, una sorta di auto-cannibalismo.

Graphical_abstract_wen_revisedGraphical Abstract

L’ormone prolattina è implicato nello sviluppo e nella progressione del tumore ovarico, di quello endometriale e di altri tipi di cancro. Il legame della prolattina al suo recettore di membrana è seguito dall’attivazione delle vie di segnale cellulare che stimolano il cancro. G129R, il suo antagonista, interferisce con il legame tra la prolattina e il suo recettore. Dopo 28 giorni di trattamento sui topi con G129R il peso del tumore diminuiva del 50%. Aggiungendo l’agente citostatico paclitaxel, comunemente utilizzato per il trattamento del cancro ovarico, il peso del tumore si riduceva del 90%.

La prolattina è un potente fattore di crescita per molti tipi di tumori, tra cui il cancro ovarico“, ha detto l’autore senior Anil Sood “Quando blocchiamo la segnalazione di prolattina, si innesca una catena di eventi a valle che provocano la morte cellulare mediante autofagia.

Scarica e leggi il full text dell’articolo:
Antagonism of Tumoral Prolactin Receptor Promotes Autophagy-Related Cell Death
Wen, Yunfei, Anil K. Sood, et al.
Cell Reports  DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.celrep.2014.03.009

Fonte ed approfondimenti: Science Daily

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Melanoma e sole: una app per salvare la pelle.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 10, 2014

E’ stata realizzata dalla Fondazione Melanoma in collaborazione con L’ Istituto Pascale di Napoli la prima applicazione che permette di conoscere l’intensità dei raggi del sole e di “Salvati la pelle“, questo è il nome dell’app.

Salva_pelle

L’applicazione, grazie al dispositivo di localizzazione GPS presente nel cellulare o nel tablet, è in grado di individuare la posizione dell’utente e di confrontare queste coordinate con i dati provenienti dai satelliti dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea). In questo modo, rileva l’intensità dei raggi UV nel luogo esatto in cui si trova l’utente e fornisce informazioni sullo spessore dello strato dell’ozono. Contiene inoltre schede di approfondimento sui diversi fototipi in base alla classificazione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e sui possibili danni e benefici dei raggi ultravioletti.

Se viene rilevata un’intensità dei raggi UV molto elevata, l’app avverte di non esporsi in nessun modo. In futuro è prevista una versione ancora più personalizzata, perché sarà possibile conoscere il tempo di esposizione in base allo specifico fototipo della persona, determinato con una foto della pelle.

L’app è scaricabile gratuitamente dall’Apple Store su Iphone e Ipad (è prevista nei prossimi mesi la versione per sistemi operativi Android).

Scarica l’app:
Salvati la pelle

Fonte ed approfondimenti: Fondazione Melanoma

Pubblicato in: Tecno Sanità | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Test ingresso Medicina Veterinaria 2014-15. Domande e soluzioni.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 10, 2014

Si è svolto il 9 aprile il test di ingresso ai corsi di laurea ad accesso programmato in Medicina Veterinaria valido per l’anno accademico 2014/2015.

miur

Calendario Veterinaria
09/04/2014 TEST
23/04/2014 pubblicazione risultato del TEST
12/05/2014 pubblicazione della graduatoria nominale
20/05/2014 pubblicazione delle assegnazioni

Scarica e leggi le domande; in tutte la soluzione è la risposta alla lettera A). Durante la prova l’ordine delle domande e delle risposte per ogni domanda era differente per ogni candidato.

Dal sito MIUR:
PROVA DI AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA VETERINARIA Anno Accademico 2014/2015

Pubblicato in: Formazione, News dal web | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Scoperta causa delle malattie infiammatorie e autoimmuni.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 10, 2014

I ricercatori dell’Università di Verona in collaborazione con i colleghi dell’Università di Harvard e Madrid e con l’azienda statunitense Biogen, hanno identificato una glicopreteina denominata Tim-1 (T-Celle immunoglobulin and Mucin Domain molecule 1) presente sulle cellule T,  in grado di mediare l’adesione dei linfociti alla parete dei vasi sanguigni e la successiva migrazione nei tessuti bersaglio.

Tim-1Graphical Abstract

La proteina gioca un ruolo importante in malattie infiammatorie del sistema nervoso centrale come la sclerosi multipla. In particolare bloccando questa proteina si impedisce la formazione di focolai infiammatori e il conseguente danno tessutale in vari organi.

La scoperta di questa proteina potrebbe essere utile anche in altre malattie infiammatorie neurologiche, come per esempio l’Alzheimer.

Leggi abstract:
TIM-1 Glycoprotein Binds the Adhesion Receptor P-Selectin and Mediates T Cell Trafficking during Inflammation and Autoimmunity.
Angiari S., Donnarumma T., Rossi B., Dusi S., Pietronigro E1, Zenaro E1, Della Bianca V1, Toffali L2, Piacentino G., Budui S., Rennert P., Xiao S., Laudanna C., Casasnovas JM., Kuchroo VK, Constantin G.
Immunity. 2014 Apr 2. doi: 10.1016/j.immuni.2014.03.004

Fonte: AISM

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

USA: linee guida sulla fibrillazione atriale.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 9, 2014

Sono state pubblicate sulle riviste “Circulation” e “Journal of the American College of Cardiology” (JACC) a cura dell’American Heart Association in collaborazione con l’American College of Cardiology e la Heart Rhythm Society le linee guida sulla gestione della fibrillazione atriale.

JACC

Rispetto alle linee guida precedenti, pubblicate nel 2006, il cambiamento  più grande è stato l’introduzione di nuovi anticoagulanti orali – come dabigatran, rivaroxaban e apixaban – che in alcuni pazienti possono essere utilizzati per la prevenzione dell’ictus al posto di warfarin.

Scarica e leggi il documento in full text:
2014 AHA/ACC/HRS Guideline for the Management of Patients With Atrial Fibrillation: A Practice Guidelines and the Heart Rhythm Society
Report of the American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Practice Guidelines and the Heart Rhythm Society

Yancy Murray, et al.
Circulation published online March 28, 2014

2014 AHA/ACC/HRS Guideline for the Management of Patients With Atrial Fibrillation: Executive Summary

Fonte: American Heart Association

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Test ingresso Medicina e Chirurgia 2014-2015: test e soluzioni.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 8, 2014

Si è svolto oggi il test di ingresso ai corsi di laurea ad accesso programmato in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria  valido per l’anno accademico 2014/2015.

miur

I candidati (64.000 per 10.551 posti disponibili) dovevano  rispondere in modo corretto, nel tempo a disposizione (100 minuti) al maggior numero di quesiti suddivisi in tre diverse sezioni: cultura generale, discipline di riferimento e logica.

Calendario Medicina/Odontoiatria

  • 08/04/2014 TEST
  • 22/04/2014 pubblicazione risultato del TEST
  • 12/05/2014 pubblicazione della graduatoria nominale
  • 20/05/2014 pubblicazione delle assegnazioni

Scarica e leggi le domande; in tutte la soluzione è la risposta alla lettera A). Durante la prova l’ordine delle domande e delle risposte per ogni domanda era differente per ogni candidato.

Dal sito MIUR:
PROVA UNICA DI AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E
CHIRURGIA E IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA  Anno Accademico 2014/2015

Pubblicato in: Formazione, News dal web | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

“Corrente” sul midollo per pazienti con paralisi.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 8, 2014

Quattro uomini paralizzati, sono stati in grado di muovere le gambe per la prima volta dopo anni, grazie alla stimolazione epidurale elettrica del midollo spinale. Ad affermarlo i medici statunitensi dell’ University of Louisville, Kentucky, e dell’ University of California-Los Angeles, in uno studio pubblicato sulla rivista “Brain“.

Questa tecnica sperimentale non coinvolge la riparazione del midollo spinale, ma può avere un ruolo importante nell’aiutare i pazienti paralizzati a riacquistare il movimento. Si tratta di un dispositivo impiantato che eroga una corrente elettrica al midollo spinale inferiore. I risultati sono stati migliori quando la stimolazione elettrica è stata accoppiata con la terapia fisica.

La tecnica ha delle limitazioni: i quattro pazienti infatti hanno dovuto cambiare l’impostazione per ogni movimento delle gambe; e nessuno è in grado di camminare senza aiuto. Ma i ricercatori assicurano che la qualità della vita dei pazienti è notevolmente migliorata, come pure la massa muscolare, il controllo di vescica e la funzione sessuale.

Le implicazioni di questo studio per l’intero campo sono molto profonde, e possiamo ora immaginare un giorno in cui la stimolazione epidurale potrebbe essere parte di un cocktail di terapie usate per trattare le paralisi” – afferma Claudia Angeli del Kentucky Spinal Cord Research Center presso l’Università di Louisville.

Leggi abstract dell’articolo:
Altering spinal cord excitability enables voluntary movements after chronic complete paralysis in humans
Claudia A. Angeli, V. Reggie Edgerton, Yury P. Gerasimenko, and Susan J. Harkema
Brain first published online April 8, 2014 doi:10.1093/brain/awu038

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova tecnica individua Dna del cancro.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 8, 2014

Un team di scienziati della Stanford University School of Medicine e’ riuscito a sviluppare un nuovo metodo ultrasensibile per la misurazione del Dna di origine tumorale (detto ctDna) in circolazione nell’organismo.

Un campione di sangue potrebbe un giorno essere sufficiente per diagnosticare molti tipi di tumori solidi, o per monitorare la quantità di cancro nel corpo di un paziente e le risposte al trattamento.

diehn Maximilian Diehn

La nuova tecnica denominata CAPP-Seq (Cancer Personalized Profiling by deep Sequencing), permette di rilevare solo una molecola di DNA tumorale in un mare di 10.000 molecole di DNA sane nel sangue. Anche se i ricercatori si sono concentrati su pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule, l’approccio dovrebbe essere ampiamente applicabile a molti diversi tumori solidi.
Ricordiamo che la stragrande maggioranza del DNA circolante è costituito da cellule normali, non cancerose, anche in pazienti con cancro avanzato.

Leggi abstract dell’articolo:
An ultrasensitive method for quantitating circulating tumor DNA with broad patient coverage
Aaron M Newman, Scott V Bratman, Jacqueline To, Jacob F Wynne, Neville C W Eclov, Leslie A Modlin, Chih Long Liu, Joel W Neal, Heather A Wakelee, Robert E Merritt, Joseph B Shrager, Billy W Loo Jr, Ash A Alizadeh & Maximilian Diehn
Nature Medicine Published online: 06 April 2014

Fonte ed approfondimenti: Stanford University School of Medicine

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il latte ritarda l’osteoartrite del ginocchio.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 6, 2014

Bere latte scremato o parzialmente scremato (senza grassi o a basso contenuto di grassi) può ritardare la progressione dell’osteoartrite (OA) nelle donne, secondo una nuova ricerca condotta dal Brigham & Women’s Hospital di Boston e pubblicata sulla rivista “Arthritis Care & Research.

Woman-drinking-milk

Lo studio ha coinvolto 1.260 donne e 888 uomini. Le donne che mangiavano formaggio hanno visto un aumento della progressione dell ‘OA nel ginocchio. Lo yogurt non ha impatto sulla progressione dell’OA negli uomini o donne.

Il consumo di latte svolge un ruolo importante nella salute delle ossa,” afferma il Dott. Bing Lu. “Il nostro studio è il più grande studio per analizzare l’impatto dell’ assunzione di latticini nella progressione della gonartrosi. I nostri risultati indicano che le donne che bevono spesso latte possono ridurre la progressione di OA“.

Leggi abstract dell’articolo:
Milk consumption and progression of medial tibiofemoral knee osteoarthritis: Data from the Osteoarthritis Initiative
Bing Lu, Jeffrey B. Driban, Jeffrey Duryea, Timothy McAlindon, Kate L. Lapane and Charles B. Eaton
Arthritis Care & Research 6 APR 2014  | DOI: 10.1002/acr.22297

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Iss: notiziario febbraio 2014.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 5, 2014

E’ stato pubblicato a cura dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) il Notiziario vol. 27 n.2 febbraio 2014.

notiziario

Indice dei contenuti:

  • Impatto della demenza per la sanità pubblica;
  • Convegno Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro secondo un approccio di genere;
  • 1° Congresso nazionale della Società Italiana per la Ricerca sugli Oli Essenzial;
  • Il Sistema SINIACA-IDB per la sorveglianza degli incidenti;
  • BEN (Bollettino Epidemiologico Nazionale).

Scarica e leggi il documento in full text:
Notiziario Volume 27, n. 2 febbraio 2014

Pubblicato in: E-journal E-Book | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Epatite C: una cura per guarirla.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 4, 2014

E’ in arrivo una nuova generazione di farmaci che cura completamente l’infezione da epatite C, anche senza dover ricorrere all’associazione dei farmaci come interferone e ribavirina.

La notizia viene dalla Conference on Retrovirus and Opportunistic Infection (Croi) tenutasi a Boston.

Croi2014
I nuovi farmaci:
La prima generazione comprende il Boceprevir e il Telaprevir. I due principi attivi sono disponibili sotto forma di capsule rigide e affiancano l’Interferone e la Ribavirina. Questi farmaci agiscono direttamente contro il virus, bloccandone il processo di replicazione. L’Azienda ospedaliera di Padova (Centro autorizzato): referente del progetto è l’epatologo Alfredo Alberti, ha avviato la sperimentazione su questa prima generazione di farmaci.

La seconda generazione di farmaci è ancora più efficiente e rivoluzionaria perché presuppone l’abbandono totale dell’Interferone. Il principio attivo capostipite è il Sofosbuvir.
Secondo gli studi pilota il nuovo composto unito ad altri farmaci ancora senza nome perché sperimentali, ha portato alla guarigione il 100% dei pazienti senza particolari effetti collaterali. La sperimentazione sta iniziando ora.

CROI 2014 ABSTRACTS
Final Program and Abstract Book
Search and Download Posters

Approfondimenti: Il Mattino di Padova

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nanopalloncini e laser: terapia mirata contro il tumore.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 4, 2014

Dei nanopalloncini del diametro 1000 volte più piccoli di un capello portano i farmaci nel ‘cuore’ del tumore. Quando arrivano nella sede vengono aperti sparando un raggio laser. Quando il raggio si spegne, si richiudono catturando al loro interno le molecole tumorali che possono poi essere analizzate in dettaglio.

E’ questa la tecnica messa punto e sperimentata nei laboratori del Department of Biomedical EngineeringUniversity At Buffalo.
Nanoballoon pop.jpg

The image show a nanoballoon before (left) and after (right) being hit by a red laser. The laser causes the balloon to pop open and release the anti-cancer drugs directly at a tumor. Jonathan Lovell

Attualmente i chemioterapici non sono così efficienti in quanto interagiscono con sangue, midollo osseo ed altri sistemi corporei sani creando molti effetti indesiderati. La nuova terapia mirata consentirà dosi minori di farmaco e minori effetti collaterali.

Leggi abstract dell’articolo:
Fighting cancer with lasers and nanoballoons that pop
Nature Communications – 3 april 2014

Fonte ed approfondimenti:
Department of Biomedical Engineering University At Buffalo

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scoperto un enzima che blocca la crescita del cancro.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 3, 2014

Due team di ricercatori svedesi e austriaci hanno scoperto che bloccando l’enzima MTH1 in modelli murini di cancro viene  soppressa la crescita del tumore.

L’enzima ripulisce i gruppi di nucleotidi ossidati tossici prodotti in quantita’ elevate in un ambiente tumorale. Thomas Helleday (Karolinska Institutet) e Giulio Superti-Furga (CeMM Research Center for Molecular Medicine – Austrian Academy of Sciences) hanno scoperto che l’enzima MTH1 e’ fondamentale per la sopravvivenza delle cellule tumorali.
I ricercatori hanno isolato due piccole molecole inibitorie dell’enzima: la TH287 e TH588. In presenza di questi inibitori, i nucleotidi ossidati vengono incorporati solo nel DNA delle cellule tumorali, portando a danneggiamenti del DNA e a morte cellulare (video).

 

Abbiamo osservato che la proteina MTH1 è necessaria per la sopravvivenza efficiente delle cellule tumorali, mentre non è essenziale in cellule non trasformate” – affermano gli autori del Karolinska Institute, Stoccolma.

I due studi indipendenti sono stati pubblicati sulla rivista Nature. I risultati suggeriscono che l’enzima potrebbe diventare un obiettivo utile per una vasta gamma di tumori.

Leggi abstracts degli articoli:

MTH1 inhibition eradicates cancer by preventing sanitation of the DNTP pool.
H Gad, T Koolmeisten, A Jemth, et al.
Nature. doi:10.1038/nature13181

Stereospecific targeting of MTH1 by (S)-crizotinib as an anticancer strategy.
K Huber, E Salah, B Radic, et al.
Nature. doi:10.1038/nature13194

Fonte: Karolinska Institutet -   ScienceDaily

Pubblicato in: News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FDA: nuovo farmaco per l’emofilia B.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 3, 2014

La Food and Drug Administration ha approvato Alprolix, Fattore di Coagulazione IX (Ricombinante), per adulti e bambini con Emofilia B. Il farmaco è approvato per aiutare a ridurre o prevenire episodi emorragici (profilassi), la gestione del sanguinamento durante le procedure chirurgiche.

Alprolix

L’emofilia B è una malattia ereditaria che riguarda la coagulazione del sangue ed è legata al sesso; colpisce principalmente i maschi, ed è causata da difetti nel gene del fattore IX.

Leggi il comunicato stampa FDA:
FDA approves first long-acting recombinant coagulation Factor IX concentrate for patients with Hemophilia B

Pubblicato in: News-ricerca | Leave a Comment »

FAD: corsi ECM gratuiti e non per medici ed infermieri.

Pubblicato da Giorgio Bertin su aprile 3, 2014

Nell’ambito della formazione ECM a distanza (FAD), riportiamo un elenco di corsi attivi per l’anno 2013 e 2014:

ECM

Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato in: Formazione | Contrassegnato da tag: | 5 Comments »