Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 468 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Posts Tagged ‘pneumologia’

Remdesivir previene la malattia MERS Coronavirus nelle scimmie.

Posted by giorgiobertin su febbraio 17, 2020

Il remdesivir antivirale sperimentale ha prevenuto con successo la malattia nei macachi rhesus infettati dalla coronavirus della sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS-CoV – Middle East Respiratory Syndrome (MERS)), secondo un nuovo studio condotto dagli scienziati del National Institutes of Health. Remdesivir ha prevenuto la malattia quando somministrato prima dell’infezione e migliorato le condizioni dei macachi quando somministrato dopo che gli animali erano già stati infettati.

L’attuale studio è stato condotto presso i Rocky Mountain Laboratories della NIAID ad Hamilton, nel Montana. Il lavoro ha coinvolto tre gruppi di animali: quelli trattati con remdesivir 24 ore prima dell’infezione con MERS-CoV; quelli trattati 12 ore dopo l’infezione (vicino all’ora di punta per la replicazione di MERS-CoV in questi animali); e animali di controllo non trattati.

MERS
Colorized scanning electron micrograph of Middle East Respiratory Syndrome virus particles attached to the surface of an infected cell. Credit: Credit NIAID-Frederick

Tutti gli animali di controllo hanno mostrato segni di malattie respiratorie. Gli animali trattati prima dell’infezione andavano bene: nessun segno di malattia respiratoria, livelli significativamente più bassi di replicazione del virus nei polmoni rispetto agli animali di controllo e nessun danno polmonare. Gli animali trattati dopo l’infezione sono risultati significativamente migliori rispetto agli animali di controllo: la malattia era meno grave rispetto agli animali di controllo, i loro polmoni avevano livelli di virus più bassi rispetto agli animali di controllo e il danno ai polmoni era meno grave.

Il nuovo rapporto dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID) del NIH è stato pubblicato sulla rivista “PNAS“.

Leggi il full text dell’articolo:
Prophylactic and therapeutic remdesivir (GS-5734) treatment in the rhesus macaque model of MERS-CoV infection
E de Wit et al.
PNAS first published February 13, 2020 https://doi.org/10.1073/pnas.1922083117

Fonte: https://www.niaid.nih.gov/

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Revisioni sistematiche su Corona Virus (COVID-19).

Posted by giorgiobertin su febbraio 16, 2020

L’epidemia di Coronavirus del 2019 (COVID-19) è stata dichiarata un’emergenza sanitaria pubblica globale dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) il 30 gennaio 2020.
Al fine di garantire l’accesso immediato alle revisioni sistematiche pertinenti, la Cochrane Library ha riunito le Recensioni Cochrane identificate come più direttamente rilevanti per la gestione delle persone ricoverate in ospedale con gravi infezioni respiratorie acute.

Corona virus

Questa raccolta speciale comprende recensioni Cochrane sui seguenti argomenti: terapia fluida e vasopressore; supporto respiratorio e ventilazione meccanica; svezzamento ventilazione meccanica; gestione dell’ipossiemia; trattamento farmacologico; e nutrizione in terapia intensiva.

Questa raccolta speciale sarà aggiornata per garantire che rimanga applicabile al variare della situazione e all’evoluzione dell’orientamento dell’OMS e attingerà anche alla conoscenza dei gruppi Cochrane nelle regioni colpite.

Scarica e leggi il documento in full text:
Coronavirus (COVID-19): evidence relevant to critical care
Cochrane Special Collections

Clinical management of severe acute respiratory infection when novel coronavirus (nCoV) infection is suspected
Interim guidance – WHO

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gestione dell’asma acuta negli adulti.

Posted by giorgiobertin su febbraio 12, 2020

Sulla rivista JAMA è stato pubblicato un aggiornamento clinico sulla gestione dell’asma acuta e cronica negli adulti. Questo articolo riassume le prove riguardanti la gestione dell’asma acuto in particolare la somministrazione di corticosteroidi per via inalatoria (ICS), azitromicina e magnesio, broncodilatatori nebulizzati vs inalatori a dosaggio misurato e terapie innovative in fase di indagine per il trattamento degli adulti con esacerbazioni acute di asma. Sono stati esaminati studi clinici randomizzati sulla gestione acuta dell’asma pubblicati nelle principali riviste mediche negli ultimi 7 anni.

Pathology asthma

Scarica e leggi il documento in full text:
Management of Acute Asthma in Adults in 2020
Zaidan MF, Ameredes BT, Calhoun WJ.
JAMA. 2020;323(6):563–564. doi:10.1001/jama.2019.19987

Editorial comment:
New Therapeutic Strategies for Asthma
Edward M. Zoratti, MD; George T. O’Connor, MD, MS

Management of Chronic Asthma in 2020
Julia W. Tripple, MD; Bill T. Ameredes, MS, PhD; William J. Calhoun, MD

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Linee guida sulla gestione della sepsi.

Posted by giorgiobertin su gennaio 27, 2020

Sono satte pubblicate sulla rivista “Cleveland Clinic Journal of Medicine” le linee guida sulla gestione della sepsi e shock settico. La sepsi è una sindrome clinica di disfunzioni organiche potenzialmente letale causata da una risposta disregolata all’infezione. Ricordiamo che lo shock settico, o shock setticemico, è una sindrome da shock dovuta ad una grave infezione con sepsi.

ccjm1-cover

La diagnosi è data dall’associazione della clinica combinata con i dati microbiologici che mostrano la presenza di un’infezione; il riconoscimento e il trattamento precoce sono fondamentali. Il trattamento si basa sull’infusione intensiva di liquidi, la somministrazione precoce di antibiotici, la rimozione chirurgica del tessuto infetto o necrotico, il drenaggio del pus e le terapie di supporto.

Scarica e leggi il documento in full text:
Sepsis and septic shock: Guideline-based management
Siddharth Dugar, Chirag Choudhary, Abhijit Duggal
Cleveland Clinic Journal of Medicine Jan 2020, 87 (1) 53-64; DOI: 10.3949/ccjm.87a.18143

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuovo coronavirus in Cina.

Posted by giorgiobertin su gennaio 22, 2020

I casi sono in aumento e i numeri vengono costantemente aggiornati. Stando a quanto riportato dal Ministero della Salute, al 21 gennaio sono circa 300 le persone che hanno contratto l’infezione da 2019-nCoV: 291 in Cina, di cui 270 a Wuhan, i rimanenti in Thailandia, Giappone e Corea del Sud. Ieri è arrivata la notizia del primo caso confermato negli Stati Uniti e di altri sospetti in ulteriori Paesi. Considerata la situazione e la possibilità di una propagazione a livello globale, l’Organizzazione mondiale della Sanità ha convocato per oggi un comitato di emergenza. “La virulenza di questo nuovo virus, cioè la capacità di produrre malattia, non è ancora nota – osserva il prof. Giorgio Palù dell’Università di Padova –. Oggi sappiamo che la forma è epidemica, ma potrebbe anche evolversi in una pandemia”.


Il virologo Giorgio Palù parla del nuovo virus identificato in Cina

Conosciamo il virus dunque che è molto simile, ma non identico a quello della Sars – sottolinea il virologo Giorgio Palù – Probabilmente anch’esso ha un’origine nel pipistrello, ma non è certo dato che non conosciamo la specie che è l’ospite naturale del virus. Ora dai dati epidemiologici abbiamo appreso che esiste anche una diffusione interumana”.

La trasmissione da uomo a uomo infatti è stata confermata, ma servono ulteriori informazioni per valutare la portata di questa modalità di trasmissione. Non è nota la fonte dell’infezione e potrebbe essere ancora attiva. Secondo l’European Center for Disease Control and Prevention, la probabilità di infezione per i viaggiatori in visita a Wuhan, che hanno uno stretto contatto con individui sintomatici, è considerata moderata.

Risk Assessment: Cluster of pneumonia cases caused by a novel coronavirus, Wuhan, China – EN – [PDF-489.65 KB]
Risk assessment pneumonia Wuhan China 22 Jan 2020 – EN – [PDF-506.13 KB]
Risk assessment guidelines for infectious diseases transmitted on aircraft (RAGIDA) – Middle East Respiratory Syndrome Coronavirus (MERS-CoV)

Coronavirus 2019-nCoV: riunita la task-force del Ministero della Salute

Fonte: Unipd.it

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Linee guida sulla displasia broncopolmonare in pediatria.

Posted by giorgiobertin su gennaio 16, 2020

La displasia broncopolmonare (BPD) è la principale complicanza respiratoria della prematurità e la più frequente causa di malattia polmonare cronica dell’infanzia.
E’ una patologia multifattoriale in cui l’infiammazione, causata da fattori prenatali, perinatali e postnatali, svolge un ruolo centrale. I principali fattori di rischio comprendono: il grado di prematurità, la ventilazione meccanica prolungata, le alte concentrazioni dell’ossigeno inspirato e le infezioni.
Particolarmente a rischio di sviluppare BPD sono i nati di età gestazionale inferiore a 30 settimane e peso alla nascita <1250 g.

Displasia broncopolmonare

L’European Respiratory Society ha pubblicato sulla rivista “European Respiratory Journal” le linee guida sulla gestione della displasia broncopolmonare nei bambini.
Per quanto riguarda il trattamento la Task Force suggerisce: l’uso di broncodilatatori solo in un particolare sottogruppo, ad esempio sintomi simili all’asma o reversibilità nella funzione polmonare; nessun trattamento con corticosteroidi per via inalatoria o sistemica; svezzamento naturale dei diuretici dalla riduzione relativa della dose con aumento dell’aumento di peso se i diuretici sono iniziati nel periodo neonatale; e trattamento con ossigeno supplementare con un intervallo target di saturazione del 90–95%.

Ad oggi non ci sono linee guida su strategie di monitoraggio complete per i bambini nei quali è stata stabilita la BPD e che sono dimessi dall’ospedale [ 42 , 43 ]. Inoltre, la maggior parte degli studi si è finora concentrata in gran parte sulla prevenzione, piuttosto che sul trattamento della BPD consolidata.

Scarica e leggi il documento in full text:
European Respiratory Society guideline on long-term management of children with bronchopulmonary dysplasia
Liesbeth Duijts, Evelien R. van Meel, Laura Moschino, Eugenio Baraldi, Magda Barnhoorn, Wichor M. Bramer, Charlotte E. Bolton, Jeanette Boyd, Frederik Buchvald, Maria Jesus del Cerro, Andrew A. Colin, Refika Ersu, Anne Greenough, Christiaan Gremmen, Thomas Halvorsen, Juliette Kamphuis, Sailesh Kotecha, Kathleen Rooney-Otero, Sven Schulzke, Andrew Wilson, David Rigau, Rebecca L. Morgan, Thomy Tonia, Charles C. Roehr, Marielle W. Pijnenburg
European Respiratory Journal 2020 55: 1900788; DOI: 10.1183/13993003.00788-2019

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ERS/ATS: linee guida sulla gestione dell’asma grave.

Posted by giorgiobertin su gennaio 16, 2020

Una Task Force della European Respiratory Society/American Thoracic Society ha sviluppato raccomandazioni cliniche aggiornate per la gestione dell’asma grave.

asma-bambino

Con questo documento la task Force ha cercato di fornire delle risposte alle domande:

– Un anticorpo monoclonale anti-IL-5 deve essere usato negli adulti e nei bambini con asma grave?
– Una misurazione di un biomarcatore specifico dovrebbe essere utilizzata per guidare l’inizio del trattamento con un anticorpo monoclonale anti-IL-5 o IL-5Rα negli adulti e nei bambini con asma grave?
– È necessario utilizzare una misurazione di uno specifico biomarcatore, oltre al livello totale di IgE, per guidare l’inizio del trattamento con un anticorpo monoclonale anti-IgE negli adulti e nei bambini con asma grave?
– Un antagonista muscarinico per via inalatoria ad azione prolungata deve essere usato negli adulti e nei bambini con asma grave?
– Un macrolide (cioè azitromicina, claritromicina) dovrebbe essere usato negli adulti e nei bambini con asma grave?
– Un anti-IL-4Rα monoclonale dovrebbe essere usato negli adulti e nei bambini con asma grave?

Il gruppo della task force afferma che le raccomandazioni dovrebbero portare a modifiche delle linee guida e al miglioramento dei risultati importanti per i pazienti, come la riduzione della dose orale di corticosteroidi e della frequenza di esacerbazione e il miglioramento della qualità della vita.

Leggi il full text dell’articolo:
Management of severe asthma: a European Respiratory Society/American Thoracic Society guideline
Fernando Holguin, Juan Carlos Cardet, ….., Huahao Shen, Cathy Vitary, Andy Bush
European Respiratory Journal Jan 2020, 55 (1) 1900588; DOI: 10.1183/13993003.00588-2019

Fonte: European Respiratory Society

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo percorso per il trattamento del cancro del polmone.

Posted by giorgiobertin su novembre 7, 2019

I biologi del cancro del MIT hanno identificato un nuovo obiettivo terapeutico per il carcinoma polmonare a piccole cellule, una forma particolarmente aggressiva di carcinoma polmonare con opzioni di trattamento limitate.

I tumori del carcinoma polmonare a piccole cellule crescono rapidamente e metastatizzano precocemente, determinando un tasso di sopravvivenza a cinque anni di circa il 6%.

Uno studio pubblicato in “Science Translational Medicine” dimostra che le cellule tumorali polmonari a piccole cellule dipendono in modo particolare dalla via della biosintesi della pirimidina e che un inibitore dell’enzima chiamato brequinar che è efficace contro la malattia nelle linee cellulari e nei modelli di topo. Il gruppo ha scoperto che i tumori del carcinoma polmonare a piccole cellule sono particolarmente sensibili alla perdita di un gene che codifica per la diidroorotato deidrogenasi (DHODH), un enzima chiave nella via della biosintesi della pirimidina.

La pirimidina è uno dei principali elementi costitutivi di DNA e RNA. A differenza delle cellule sane, le cellule tumorali si dividono costantemente e devono sintetizzare nuovo DNA e RNA per supportare la produzione di nuove cellule.

MIT-Koch-Institute
Small cell lung cancer (red) metastasizes to the liver in a genetically-engineered mouse model. Image: Leanne Li

Quando i ricercatori hanno trattato un modello murino geneticamente modificato di tumori polmonari a piccole cellule con l’inibitore DHODH brequinar, la progressione del tumore è rallentata e i topi sono sopravvissuti più a lungo rispetto ai topi non trattati.
i ricercatori hanno testato quattro modelli tumorali di carcinoma polmonare a piccole cellule di origine paziente e hanno scoperto che brequinar ha funzionato bene per due di questi modelli.
Brequinar è già stato approvato per l’uso nei pazienti come immunosoppressore e ci sono state alcune ricerche precliniche che dimostrano che brequinar e altri inibitori DHODH possono essere efficaci per altri tipi di tumori.

I prossimi passi per i ricercatori includono l’ottimizzazione dell’efficacia terapeutica degli inibitori DHODH e la loro combinazione con altre opzioni di trattamento attualmente disponibili per il carcinoma polmonare a piccole cellule, come la chemioterapia e l’immunoterapia.

Leggi abstract dell’articolo:
Identification of DHODH as a therapeutic target in small cell lung cancer
BY LEANNE LI, SHENG RONG NG, CATERINA I. COLÓN, BENJAMIN J. DRAPKIN, PEGGY P. HSU, ZHAOQI LI, CHRISTOPHER S. NABEL,……
Science Translational Medicine 06 Nov 2019: Vol. 11, Issue 517, eaaw7852 DOI: 10.1126/scitranslmed.aaw7852

Fonte: David H. Koch Institute for Integrative Cancer Research, Massachusetts Institute of Technology, Cambridge, MA 02139, USA

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Linee guida sulla gestione delle Polmoniti acquisite in comunità.

Posted by giorgiobertin su ottobre 16, 2019

Sono state pubblicate a cura dell’American Thoracic Society (ATS) e dell’Infectious Diseases Society of America (IDSA) le nuove linee guida sulla diagnosi e gestione della polmonite acquisita in comunità.

Community_Acquired_Pneumonia

Negli adulti ambulatoriali sani senza comorbilità o fattori di rischio specifici per agenti patogeni resistenti, gli antibiotici raccomandati includono amoxicillina 1 g tre volte al giorno, doxiciclina 100 mg due volte al giorno, mentre un macrolide va impiegato solo nelle zone con resistenza pneumococcica ai macrolidi minore del 25 percento” afferma la prof. Metlay.

Scarica e leggi il documento in full text:
Diagnosis and Treatment of Adults with Community-acquired Pneumonia. An Official Clinical Practice Guideline of the American Thoracic Society and Infectious Diseases Society of America.
Metlay JP, Waterer GW, Long AC, Anzueto A, Brozek J, Crothers K, Cooley LA, Dean NC, Fine MJ, Flanders SA, Griffin MR, Metersky ML, Musher DM, Restrepo MI, Whitney CG.
Am J Respir Crit Care Med. 2019 Oct 1;200(7):e45-e67. doi: 10.1164/rccm.201908-1581ST.

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

ARS/ATS: linee guida sulla gestione dell’asma severa.

Posted by giorgiobertin su ottobre 5, 2019

Sono state pubblicate dall’European Respiratory Society e dall’American Thoracic Society le linee guida sulla gestione dell’asma severa. La severità dell’asma viene valutata in base alle caratteristiche dei sintomi ed ai trattamenti necessari per controllarli, nonché, sulla presenza di riacutizzazioni.

ERJ-3.cover

Scarica e leggi il documento in full text:
Management of Severe Asthma: a European Respiratory Society/American Thoracic Society Guideline
Fernando Holguin, Juan Carlos Cardet, Kian Fan Chung, Sarah Diver, Diogenes S. Ferreira, Anne Fitzpatrick, …., Cathy Vitary, Andy Bush
European Respiratory Journal Jan 2019, 1900588; DOI: 10.1183/13993003.00588-2019 Published online September 26, 2019.

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lesioni polmonari associate all’uso di sigarette elettroniche.

Posted by giorgiobertin su settembre 27, 2019

L’uso di sigarette elettroniche è comunemente chiamato svapo. Il danno polmonare associato con l’uso di e-sigaretta, è stato recentemente riportato in vari lavori di letteratura. La CDC ( Centers for Disease Control and Prevention), la Food and Drug Administration (FDA), i dipartimenti sanitari statali e locali stanno studiando il fenomeno.

e-sigarette

Questo rapporto pubblicato dal CDC fornisce dati sull’uso delle e-sigarette e sulle caratteristiche dei pazienti, inclusi sesso, età e sostanze selezionate utilizzate nella sigaretta elettronica o nello svapo, prodotti segnalati alla CDC. Attualmente sono 805 pazienti con casi di lesioni polmonari associate all’uso di sigarette elettroniche o allo svapo. Il sessantanove per cento dei pazienti erano maschi e l’età media era di 23 anni (intervallo = 13-72 anni).
Mentre questa indagine è in corso, la CDC raccomanda alle persone di astenersi dall’utilizzare prodotti con sigaretta elettronica o svapo, in particolare quelli contenenti THC (tetraidrocannabinolo).

Scarica e leggi il documento in full text:
Characteristics of a Multistate Outbreak of Lung Injury Associated with E-cigarette Use, or Vaping — United States, 2019
Perrine CG, Pickens CM, Boehmer TK, et al.
MMWR Morb Mortal Wkly Rep. ePub: 27 September 2019. DOI: http://dx.doi.org/10.15585/mmwr.mm6839e1external

Articoli correlati:
Pulmonary Illness Related to E-Cigarette Use in Illinois and Wisconsin — Preliminary Report – New England Journal of Medicine (free)

Imaging of Vaping-Associated Lung Disease – New England Journal of Medicine (free)

Severe Pulmonary Disease Associated with Electronic-Cigarette–Product Use — Interim Guidance – Centers for Disease Control and Prevention (free)

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Polmonite negli adulti: diagnosi e gestione.

Posted by giorgiobertin su settembre 17, 2019

NICE ha pubblicato in aggiornamento la linea guida sulla diagnosi e gestione della polmonite acquisita in comunità e in ospedale negli adulti.

Pneumonia in adults

Questa linea guida include raccomandazioni su:

– quando considerare un test proteico C reattivo per guidare il trattamento;
– valutazione della gravità della polmonite acquisita in comunità;
– terapia antibiotica per polmonite acquisita in comunità;
– monitoraggio e dimissione dall’ospedale;
– terapia antibiotica per polmonite acquisita in ospedale.

Scarica e leggi il documento in full text:
Pneumonia in adults: diagnosis and management
Clinical guideline [CG191]Published date: December 2014 Last updated: September 2019

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

NICE: linee guida sulla tubercolosi.

Posted by giorgiobertin su settembre 14, 2019

Questa linea guida copre la prevenzione, l’identificazione e la gestione della tubercolosi latente e attiva (TB) nei bambini, nei giovani e negli adulti. Questa linea guida aggiorna e sostituisce la linea guida NICE CG117 (marzo 2011) e la linea guida NICE PH37 (marzo 2012).

Tuberculosis Guidance NICE

La linea guida include raccomandazioni su:

– prevenire la tubercolosi , anche nei gruppi meno serviti;
– diagnosticare e gestire la tubercolosi latente , comprese raccomandazioni specifiche per bambini e giovani;
– diagnosticare e gestire la tubercolosi attiva , comprese raccomandazioni specifiche per bambini e giovani;
– TB resistente ai farmaci;
– controllo delle infezioni;
– individuazione e aderenza al caso, completamento del trattamento e follow-up , anche in gruppi scarsamente serviti;
– organizzazione di servizio.

Scarica e leggi il documento in full text:
Tuberculosis
NICE guideline [NG33]Published date: January 2016 Last updated: September 2019

 

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Asma lieve: nuovi possibili trattamenti.

Posted by giorgiobertin su maggio 26, 2019

Due nuovi studi, presentati all’American Thoracic Society International Conference e pubblicati sul “New England Journal of Medicine” da un gruppo internazionale di ricercatori, potrebbero cambiare il modo in cui viene gestito il trattamento dell’asma lieve.

inhaler

Nel primo lavoro la combinazione budesonide-formoterolo somministrata al bisogno è risultata superiore ad albuterolo al bisogno nella prevenzione delle riacutizzazioni dell’asma in adulti con malattia lieve.

Nel secondo lavoro i ricercatori coordinati dal prof. Lazarus, of the UCSF Division of Pulmonary and Critical Care Medicine, and the Cardiovascular Research Institute, hanno trovato che la maggior parte dei pazienti di età superiore ai 12 anni con asma lieve persistente aveva bassi livelli di eosinofili nell’espettorato. La somministrazione a questi pazienti di mometasone, un glucocorticoide per inalazione, in confronto con tiotropio, un antagonista muscarinico a lunga durata d’azione, ha avuto una migliore risposta con il mometasone.

Leggi abstracts degli articoli:

Controlled Trial of Budesonide–Formoterol as Needed for Mild Asthma
Richard Beasley, D.Sc., Mark Holliday, B.Sc., Helen K. Reddel, Ph.D., Irene Braithwaite, Ph.D., Stefan Ebmeier, B.M., B.Ch., Robert J. Hancox, M.D., Tim Harrison, M.D., Claire Houghton, B.M., B.S., Karen Oldfield, M.B., Ch.B., Alberto Papi, M.D., Ian D. Pavord, F.Med.Sci., Mathew Williams, Dip.Ex.Sci., et al., for the Novel START Study Team
NEJM May 19, 2019 DOI: 10.1056/NEJMoa1901963

Mometasone or Tiotropium in Mild Asthma with a Low Sputum Eosinophil Level
Stephen C. Lazarus, M.D., Jerry A. Krishnan, M.D., Ph.D., Tonya S. King, Ph.D., Jason E. Lang, M.D., Kathryn V. Blake, Pharm.D., Ronina Covar, M.D., Njira Lugogo, M.D., Sally Wenzel, M.D., Vernon M. Chinchilli, Ph.D., David T. Mauger, Ph.D., Anne-Marie Dyer, M.S., Homer A. Boushey, M.D., et al., for the National Heart, Lung, and Blood Institute AsthmaNet
NEJM May 19, 2019 DOI: 10.1056/NEJMoa1814917

EDITORIAL MAY 19, 2019
How Should We Treat Patients with Mild Asthma?
G.W.K. Wong

Fonte: University of California – San Francisco

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tosse cronica e reflusso gastroesofageo nei bambini: linee guida.

Posted by giorgiobertin su aprile 23, 2019

Il CHEST Expert Cough Panel ha provveduto a pubblicare sulla rivista “Chest“, utilizzando le linee guida metodologiche dell’American College of Chest Physicians le linee guida su tosse cronica e reflusso gastroesofageo (GERD) nei bambini.

Chronic cough

I relatori hanno approvato che: il trattamento per GERD non dovrebbe essere usato quando non ci sono caratteristiche cliniche di GERD e; Le linee guida pediatriche per la GERD dovrebbero essere utilizzate per guidare il trattamento e le indagini.

Leggi il full text dell’articolo:
Chronic cough and gastroesophageal reflux in children – CHEST Guideline and Expert Panel Report
Anne B. Chang, John J. Oppenheimer, Peter J. Kahrilas, Ahmad Kantar, Bruce K. Rubin, Miles Weinberger, Richard S. Irwin on behalf of the CHEST Expert Cough Panel
Chest Published online: April 16, 2019, DOI: https://doi.org/10.1016/j.chest.2019.03.035

Articoli correlati:
Shields MD, Bush A, Everard ML et al. British Thoracic Society Guidelines Recommendations for
the assessment and management of cough in children. Thorax 2008; 63 Suppl 3:iii1-iii15

NICE guideline. Gastro-oesophageal reflux disease in children and young people. https://www
nice org uk/guidance/ng1 2015; accessed 19th Aug 2018

Rosen R, Vandenplas Y, Singendonk M et al. Pediatric Gastroesophageal Reflux Clinical Practice Guidelines: Joint Recommendations of the North American Society for Pediatric Gastroenterology, Hepatology, and Nutrition and the European Society for Pediatric Gastroenterology, Hepatology, and Nutrition. J Pediatr Gastroenterol Nutr 2018; 66(3):516- 554.

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

WHO: linee guida sulla prevenzione e il controllo delle infezioni da tubercolosi.

Posted by giorgiobertin su aprile 4, 2019

Sono state aggiornate a cura dell’WHO (World Health Organization), le linee guida sulla prevenzione e il controllo delle infezioni da tubercolosi.

th-who311259

Le linee guida riviste contengono raccomandazioni per specifici controlli amministrativi, ambientali e protezione respiratoria, volte a prevenire l’esposizione e ridurre il rischio di trasmissione di agenti infettivi. Queste linee guida si concentrano su interventi specifici per prevenire la trasmissione di Mycobacterium tuberculosis.

Scarica e leggi il documento in full text:
WHO guidelines on tuberculosis infection prevention and control – 2019 update
Geneva: World Health Organization; 2019. ISBN-13: 978-92-4-155051-2

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NICE: linee guida sulla diagnosi e gestione del cancro al polmone.

Posted by giorgiobertin su marzo 31, 2019

Sono state pubblicate a cura di NICE (National Institute for Health and Care Excellence) le linee guida aggiornate sulla diagnosi e gestione del carcinoma polmonare a piccole cellule e non a piccole cellule. Il documento ha l’obiettivo di migliorare i risultati per i pazienti garantendo che vengano utilizzati i test e i trattamenti più efficaci e che le persone abbiano accesso a cure palliative e follow-up adeguati.

Lung-cancer-NICE

Le nuove raccomandazioni includono:
– valutazione del linfonodo intratoracico;
– imaging del cervello per le persone con carcinoma polmonare non a piccole cellule;
– radioterapia radicale (inclusa radioterapia stereotassica ablativa [SABR]) per persone con carcinoma polmonare non a piccole cellule;
– chemioradioterapia e chirurgia per le persone con carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio IIIA-N2;
– radioterapia toracica e irradiazione cranica profilattica per le persone con carcinoma polmonare a piccole cellule.

Scarica e leggi il documento in full text:
Lung cancer: diagnosis and management
NICE guideline [NG122] Published date: March 2019

NICE interactive flowchart – Lung cancer

Quality standard – Lung cancer in adults

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ECDC: Standard europei per la diagnosi e trattamento della tubercolosi.

Posted by giorgiobertin su marzo 27, 2019

L’ European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) e l’ European Respiratory Society (ERS) hanno redatto 21 standard per garantire i percorsi ottimali per la diagnosi, il trattamento e la prevenzione ottimali della tubercolosi (TB) in Europa.
Tali standard pongono il paziente con tubercolosi al centro del processo e sono destinati ai medici e a tutti gli operatori sanitari che operano nel campo specifico. Gli standard dell’Unione europea per la cura della tubercolosi (ESTC) sono stati aggiornati nel 2017 con l’integrazione delle tecnologie più recenti e le raccomandazioni internazionali in materia di diagnosi, trattamento e prevenzione della TB.

ecdc_logo

Gli standard internazionali per la cura della tubercolosi (ISTC) sono stati pubblicati per la prima volta nel 2006 e successivamente aggiornati nel 2009 e nel 2014. Gli ISTC riportano gli standard per la gestione della TB e si rivolgono a paesi ad alta incidenza di malattia e risorse economiche limitate. La situazione nei paesi appartenenti alla UE/SEE è invece caratterizzata da una maggiore disponibilità di risorse economiche a fronte di una incidenza di malattia medio-bassa.

Gli standard adattati ai paesi UE/SEE considerano i seguenti fattori:
• l’incidenza di malattia varia nei diversi paesi, bassa nella maggior parte dei paesi, intermedia in alcuni;
• esiste una lunga tradizione di prevenzione e di controllo della TB;
• sono disponibili risorse economiche;
• è necessario che tali risorse siano utilizzate in modo ottimale;
• i servizi per la TB sono integrati nel sistema sanitario;
• ogni paziente ha il diritto di accedere alle migliori cure possibili.

Scarica e leggi il documento in full text:
Tuberculosis surveillance and monitoring in Europe, 2019 – EN – [PDF-14.62 MB]
All country profiles, 2017 data
Country profile for Italy, 2017 data – EN – [PDF-233.07 KB]

Fonte: European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC)

Approfondimenti:
Diagnosing tuberculosis.
Steingart K, Gilpin C, Kohli M, Garner P. Cochrane Special Collections.
Cochrane Database of Systematic Reviews 2019, Issue 3. DOI: SC000034. (link is external)

Linezolid for drug‐resistant pulmonary tuberculosis.
Singh B, Cocker D, Ryan H, Sloan DJ.
Cochrane Database of Systematic Reviews 2019, Issue 3. Art. No.: CD012836. DOI:10.1002/14651858.CD012836.pub2.

Posted in E-journal E-Book, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Rianimazione extraospedaliera: nuovo dispositivo per le vie respiratorie.

Posted by giorgiobertin su febbraio 18, 2019

Un nuovo dispositivo per le vie respiratorie e inserimento del tubo tracheale per la rianimazione extraospedaliera è stato messo a punto dai ricercatori del Wessex Institute, University of Southampton.

Ambulance

Lo studio clinico randomizzato AIRWAYS-2 condotto su 9.296 pazienti, ha analizzato gli effetti funzionali di un dispositivo per le vie aeree supraglottiche rispetto all’intubazione tracheale durante l’arresto cardiaco extraospedaliero.

Le persone che hanno smesso di respirare hanno bisogno di far entrare aria nei polmoni con urgenza. Di solito, un tubo viene inserito attraverso le corde vocali nella trachea per assicurare una via aerea affidabile, ma il corretto posizionamento richiede abilità e pratica e può interrompere le compressioni toraciche durante la rianimazione. Il nuovo dispositivo per le vie aeree supraglottiche, posizionato nella gola sopra le corde vocali, che è più veloce da inserire e richiede meno addestramento per un posizionamento affidabile.
La pubblicazione è stata fatta sulla rivista “BMJ” e sulla rivista “JAMA“.

Leggi abstracts degli articoli:
New airway device as good as tracheal tube insertion for out-of-hospital resuscitation
Rob Cook,Vaughan Thomas, Rosie Martin.
BMJ 2019; 364 doi: https://doi.org/10.1136/bmj.k5324 (Published 13 February 2019)

Effect of a strategy of a supraglottic airway device vs tracheal intubation during out-of-hospital cardiac arrest on functional outcome: the AIRWAYS-2 randomized clinical trial.
Benger JR, Kirby K, Black S, et al.
JAMA. 2018;320(8):779-91.

Posted in News-ricerca, Tecno Sanità | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Lo stetoscopio intelligente può individuare la polmonite senza l’aiuto umano.

Posted by giorgiobertin su febbraio 11, 2019

Uno stetoscopio reinventato attraverso l’intelligenza artificiale potrebbe diagnosticare la polmonite ascoltando i polmoni di un paziente.
Gli scienziati della Johns Hopkins University, negli Stati Uniti hanno progettato il nuovo device che è in grado di individuare i segnali di pericolo – senza la necessità di un orecchio addestrato del medico (video).

Il sistema utilizza la tecnologia di filtraggio del rumore in modo che possa essere utilizzato in qualsiasi ambiente. Il suo software si basa su un database di circa 1.500 suoni polmonari delle persone, è accurato all’87% nel diagnosticare la malattia polmonare.

I ricercatori hanno simulato un ambiente estremamente rumoroso in laboratorio (il misuratore del suono mostra livelli di circa 70 decibel). Hanno confrontato l’audio ascoltato con uno stetoscopio commerciale di prima qualità, in cui i suoni della respirazione sono mescolati con il rumore ambientale, con quello sentito attraverso lo stetoscopio intelligente della  Johns Hopkins, che utilizza un filtro acustico attivo per isolare i suoni della respirazione. I risultati sono molto buoni e si riescono ad individuare condizioni patologiche come la polmonite.


Smart Stethoscope from Johns Hopkins University

Gli sviluppatori sperano che il dispositivo possa salvare vite umane rilevando precocemente la polmonite.

Il nostro stetoscopio digitale è meno sensibile al posizionamento preciso sul corpo, incorpora il controllo attivo del rumore in modo che possa funzionare in quasi tutti gli ambienti ed è in grado di rilevare suoni polmonari anormali” ha detto il professor James West a Digital Trends.

A Smart Stethoscope Puts AI in Medics’ Ears

Fonte: Johns Hopkins University

Posted in News-ricerca, Tecno Sanità | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Linee guida sulla diagnosi clinica di tosse convulsa (pertosse).

Posted by giorgiobertin su gennaio 16, 2019

Sono state pubblicate sulla rivista “Thorax” le Linee guida dell’American College of Chest Physicians sulla diagnosi clinica di tosse convulsa in pazienti adulti e adolescenti. Le nuove Linee Guida constano di 6 raccomandazioni, frutto di un processo di revisione sistematica della letteratura seguito da classificazione dell’evidenza.

La pertosse (più comunemente conosciuta come tosse convulsa) è un’infezione respiratoria altamente contagiosa causata da Bordetella pertussis, e può essere associata a morbi- mortalità significative, soprattutto nei soggetti in tenera età. Le nuove Linee Guida implementate si sono focalizzate sull’effettuazione della diagnosi in clinica della tosse convulsa in soggetti adulti e pediatrici.

Scarica e leggi il documento in full text:
Clinically Diagnosing Pertussis-associated Cough in Adults and Children.
Moore A et al.
Thorax January 2019 Volume 155, Issue 1, Pages 147–154  DOI: https://doi.org/10.1016/j.chest.2018.09.027

Fonte: Pharmastar.it

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ESMO: linee guida sulla diagnosi e trattamento del cancro al polmone non a piccole cellule.

Posted by giorgiobertin su gennaio 12, 2019

Sono state pubblicate sulla rivista “Annals of Oncology“, a cura dell’ESMO (European Society for Medical Oncology) le linee guida cliniche sulla diagnosi e trattamento del cancro al polmone non a piccole cellule.
annonc_29_suppl_4cover

Scarica e leggi il documento in full text:
Metastatic non-small cell lung cancer: ESMO Clinical Practice Guidelines for diagnosis, treatment and follow-up.
Planchard D, Popat S et al.
Annals of Oncology 2018; 29 (4): iv192–iv237. https://doi.org/10.1093/annonc/mdy275

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NICE: linee guida sulla malattia polmonare ostruttiva cronica.

Posted by giorgiobertin su dicembre 6, 2018

Sono state pubblicate a cura di NICE le linee guida sulla diagnosi e gestione della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), che comprende enfisema e bronchite cronica.

COPD-

Le linee guida integrano le raccomandazioni esistenti su:

– diagnosi della BPCO utilizzando sintomi, spirometria e altri test;
– gestione della BPCO stabile con nebulizzatori, terapia orale e riabilitazione polmonare;
– gestione multidisciplinare della BPCO stabile, inclusi fisioterapia, terapia occupazionale, nutrizione e cure palliative;
– gestione delle esacerbazioni della BPCO nelle cure primarie e in ospedale.

Scarica e leggi il documento in full text:
Chronic obstructive pulmonary disease in over 16s: diagnosis and management
NICE guideline [NG115] Published date: December 2018

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuove guide australiane sul cancro del polmone.

Posted by giorgiobertin su novembre 22, 2018

Sono state pubblicate a cura del “Cancer Australia” due nuove linee guida che mirano a ottenere migliori risultati e assistenza per tutte le persone affette da cancro ai polmoni.

Tutti i pazienti affetti da cancro del polmone, indipendentemente da dove vivono, dovrebbero avere il beneficio della migliore assistenza possibile. Queste risorse evidenziano gli elementi essenziali di cura“. – afferma il Dr Helen Zorbas CEO Cancer Australia.

cancer research

Fornire le migliori pratiche per la cura del cancro del polmone per i professionisti della salute contiene informazioni, strategie, strumenti e risorse basati sulle prove per supportare i medici nel fornire cure coerenti e di alta qualità per le persone affette da cancro ai polmoni.

Getting the best advice and care – a guide for those affected by lung cancer

Delivering best practice lung cancer care

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli ACE-inibitori aumentano il rischio di cancro al polmone.

Posted by giorgiobertin su ottobre 30, 2018

Un ampio studio di coorte basato sulla popolazione, pubblicato sul “British Medical Journal“, dimostra che l’uso di inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) per abbassare la pressione arteriosa si associa a un rischio globale di cancro del polmone aumentato del 14% rispetto alla terapia antipertensiva con bloccanti del recettore dell’angiotensina (ARB).

Per i pazienti che avevano assunto ACE-inibitori per 5 anni, il rischio di cancro del polmone era aumentato del 22% rispetto a quelli che avevano assunto ARB. L’aumento del rischio di cancro del polmone ha raggiunto il picco del 31% per i pazienti che hanno assunto ACE-inibitori per 10 anni o più.

cancro_polmone    ace

Lo studio: 335.135 pazienti sono stati trattati con ACE-inibitori: il ramipril è stato prescritto nel 26% dei pazienti, il lisinopril nel 12% e il perindopril nel 7% dei pazienti. Un totale di 29.008 pazienti sono stati trattati con ARB e 101.637 hanno ricevuto sia ACE-inibitori sia ARB.

Certamente sono necessari ulteriori studi per confermare le nostre scoperte, che devono avere un follow-up sufficiente, dato l’effetto a lungo termine osservato nel nostro studio” specificano i ricercatori.

Leggi il full text dell’articolo:
Angiotensin converting enzyme inhibitors and risk of lung cancer: population based cohort study
Hicks Blánaid M, Filion Kristian B, Yin Hui, Sakr Lama, Udell Jacob A, Azoulay Laurent et al.
BMJ 2018; 363 doi: https://doi.org/10.1136/bmj.k4209 (Published 24 October 2018)

Fonte: Pharmastar

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »