Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 472 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Archive for the ‘News dal web’ Category

Creato un occhio artificiale in 3D da cellule umane.

Posted by giorgiobertin su agosto 5, 2019

I ricercatori del Dipartimento di Bioingegneria, Università della Pennsylvania, Filadelfia, Pennsylvania, Stati Uniti, hanno creato un occhio tridimensionale, capace di ammiccare. Il modello, realizzato con cellule umane, è descritto in un articolo pubblicato online su “Nature Medicine“.


Engineered human ocular surface model – Credit: Jeongyun Seo and Dongeun Huh at the University of Pennsylvania

Gli autori hanno coltivato cellule di tessuto umano derivate dalla cornea e dalla congiuntiva in un’interfaccia aria-liquido per ricreare la superficie dell’occhio. Questa è stata quindi coltivata all’interno di una piattaforma con esposizione a fluidi lacrimali e ad una palpebra di idrogel artificiale che ha imitato il battito spontaneo.
L’occhio artificiale in futuro potrebbe essere usato al posto di modelli animali per studiare disturbi come l’occhio secco e per testare nuovi farmaci (video).

Ora i ricercatori dovranno migliorare ulteriormente questo modello artificiale arricchendolo con nuovi elementi, come i vasi sanguigni, le terminazioni nervose e le cellule del sistema immunitario.

Leggi abstract dell’articolo:
Multiscale reverse engineering of the human ocular surface
Jeongyun Seo, Woo Y. Byun, Farid Alisafaei, Andrei Georgescu, Yoon-Suk Yi, Mina Massaro-Giordano, Vivek B. Shenoy, Vivian Lee, Vatinee Y. Bunya & Dongeun Huh
Nature Medicine Published: 05 August 2019

Posted in News dal web, Tecno Sanità | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mappe di Facebook per la salute pubblica.

Posted by giorgiobertin su Mag 30, 2019

Facebook ha creato delle mappe della popolazione altamente dettagliate per aiutare le organizzazioni sanitarie, i ricercatori e le università a combattere le epidemie e pianificare campagne di salute pubblica. Le mappe si concentrano sulla densità di popolazione con stime demografiche, su come le persone si muovono e sulla copertura di rete.

Movement-Maps
This map shows movement between Greater London and surrounding areas by day. These data are useful to public health organizations looking at the spread of communicable diseases, such as the flu.

Tre tipi di mappe che hanno come scopo quello di fornire alle organizzazioni non profit e alle università che lavorano nella sanità pubblica uno strumento per superare le epidemie e raggiungere le comunità vulnerabili in modo più efficace. Le mappe introdotte – mappe della densità di popolazione complete di stime demografiche, mappe di movimento e mappe di copertura della rete – aiuteranno i partner sanitari di Facebook a capire meglio dove vivono le persone, come si muovono e se hanno connettività. Tutte queste mappe, se combinate con le informazioni provenienti dai sistemi sanitari, possono migliorare il modo in cui le organizzazioni forniscono mezzi e rispondono alle epidemie.

Il programma Data for Good di Facebook include strumenti creati da dati non identificati sulla nostra piattaforma, nonché strumenti che sviluppiamo utilizzando immagini satellitari e altre fonti disponibili pubblicamente. Quando i dati vengono condivisi responsabilmente con le comunità che ne hanno bisogno, possono migliorare il benessere e salvare vite umane.

Le mappe ad alta risoluzione della densità di popolazione sono disponibili su: Humanitarian Data Exchange.

Fonte: Facebook newshttps://dataforgood.fb.com/

Posted in News dal web, News-ricerca, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medicina di Laboratorio: premiato il prof. Plebani.

Posted by giorgiobertin su marzo 26, 2019

L’American Association for Clinical Chemistry, la più prestigiosa Società Scientifica della medicina di laboratorio a livello internazionale, ha conferito al prof. Mario Plebani il “2019 AACC Outstanding Contributions Through Service to the Profession of Clinical Chemistry Award”. Il Premio sarà consegnato nel mese di agosto ad Anaheim (Los Angeles, California) nel corso del 71° Annual Scientific Meeting della Società americana che riunisce oltre 10.000 delegati provenienti da tutto il mondo.

plebaniProf. Mario Plebani

Questo Premio riconosce il valore dei ricercatori e professionisti della medicina di laboratorio che, nell’arco della loro carriera, abbiano dato un rilevante contributo al miglioramento della professione e delle conoscenze scientifiche nell’ambito della disciplina.

«La medicina di laboratorio», spiega il prof. Plebani, riconosciuto fra i 100 patologi più influenti nel mondo, «si occupa di analisi chimiche, biochimiche, ematologiche, microbiologiche, virologiche e oggi sempre più anche diagnostica molecolare. Fino a qualche decennio fa le analisi servivano a confermare la diagnosi clinica, oggi invece riusciamo a fare prevenzione grazie all’identificazione di fattori di rischio. Riusciamo a determinare la dose ottimale di determinati farmaci, anticoagulanti e antitumorali, in base ai diversi tipi di metabolismo del paziente, massimizzando gli effetti terapeutici e riducendo il rischio di eventi avversi».

Dal 2017 è Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Padova ed in tale veste ha promosso un corso di laurea in lingua veicolare (inglese) arricchendo così l’offerta formativa di una delle Scuole di Medicina più conosciute al mondo ed ha contribuito al programma del Festival della Salute Globale che si terrà a Padova dal 5 al 7 aprile di quest’anno.

Fonti: Insaluetnews.itMattino-Padova

 

Posted in News dal web, News-ricerca | Contrassegnato da tag: | 1 Comment »

Global Burden sulla demenza 1990-2016.

Posted by giorgiobertin su dicembre 22, 2018

I ricercatori della University of Melbourne e dell’University of Washington hanno pubblicato sulla rivista “Lancet Neurology” “The Global Burden of Dementia 1990-2016“.
Il numero di persone che convivono con demenza globalmente è più che raddoppiato tra il 1990 e il 2016 da 20,2 milioni a 43,8 milioni. Il documento ha esaminato il peso globale, regionale e nazionale della malattia di Alzheimer e di altre demenze dal 1990-2016.

gr1

Nel nostro studio, il 22,3 per cento (11,8 – 35,1 per cento) degli anni di vita complessivi aggiustati per la disabilità persi a causa della demenza nel 2016 potrebbe essere attribuito ai quattro fattori di rischio modificabili: sovrappeso, glicemia alta, consumo molto di zucchero bevande zuccherate e fumo“, affermano gli autori.

Leggi abstract dell’articolo:
Global, regional, and national burden of Alzheimer’s disease and other dementias, 1990–2016: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2016,
Emma Nichols et al.
The Lancet Neurology (2018). DOI: 10.1016/S1474-4422(18)30403-4

Fonte: University of Melbourne

Posted in News dal web | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Apple Watch 4: lo smartwatch che fa l’elettrocardiogramma.

Posted by giorgiobertin su settembre 26, 2018

Il nuovo Apple Watch 4 è un dispositivo pensato per il monitoraggio della propria salute. Apple ha integrato nuovi sensori capaci di monitorare in ogni momento il battito cardiaco e addirittura di effettuare un elettrocardiogramma.

Questa nuova funzionalità trasforma l’Apple Watch 4 in un vero e proprio dispositivo medico e che può essere utilizzato facilmente da qualsiasi utente.
Apple Watch Series 4 è stato approvato dalla Food and Drug Administration(FDA) degli Stati Uniti ed è supportato dall’American Heart Association; può operare come dispositivo medico di monitoraggio ECG.


Apple Watch gets healthier with ECG app and fall detection sensor

Il nuovo Apple Watch ha elettrodi in vetro zaffiro e corona digitale. Per attivare la funzionalità basterà poggiare un dito sulla corona digitale di Apple Watch per 30 secondi e, una volta concluso l’esame, il dispositivo compilerà in automatico un PDF contenente i risultati da poter condividere con il proprio medico. Le app non funzioneranno come un elettrocardiografo, ma permetteranno al dispositivo una registrazione in continuo del ritmo.
Il dispositivo è disponibile in un primo momento solo per i clienti degli Stati Uniti. Apple sta lavorando per portare la funzionalità anche in altri mercati.

Apple Watch 4

Guarda i video

Press release:  Food and Drug Administration (FDA)

Posted in News dal web, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’intelligenza artificiale può prevedere come si evolverà e si diffonderà il cancro.

Posted by giorgiobertin su settembre 4, 2018

Gli scienziati hanno utilizzato l’intelligenza artificiale per prevedere come i tumori progrediranno e si evolveranno – questo dovrebbe permettere ai medici di progettare il trattamento più efficace per ciascun paziente. Hanno sviluppato una nuova tecnica chiamata REVOLVER (Repeated evolution of cancer), che individua i pattern nella mutazione del DNA all’interno dei tumori e utilizza le informazioni per prevedere i futuri cambiamenti genetici.

AI
Artificial intelligence graphic from Pixabay. Licensed under a CC 0 Creative Commons license.

Secondo il professor Andrea Sottoriva, dell’Institute of Cancer Research – London, responsabile del gruppo di studio che sta sviluppando Revolver “possiamo curare il cancro se riusciamo ad intervenire prima che lo sviluppo sia andato troppo avanti. La chiave sta nel metterci un passo avanti rispetto all’evoluzione della malattia e questo è ciò che dovrebbe permetterci di fare Revolver.
Un altro passo in avanti verso una maggiore comprensione dei tumori e della loro terapia, un passo che apre strade interessanti amche nel capo della prevenzione.

Revolver ha analizzato simultaneamente i dati delle mutazioni avvenute in un campione di 178 pazienti, coprendo 768 varianti di tumore in quattro tipi di tumore: intestino, polmone , seno e rene.
Il lavoro dell’IA ha permesso di individuare con più precisione i passi evolutivi chiave dei tumori permettendo di distinguerli più chiaramente dalle mutazioni benigne.

Leggi abstract dell’articolo:
Detecting repeated cancer evolution from multi-region tumor sequencing data
Giulio Caravagna, Ylenia Giarratano[…]Andrea Sottoriva
Nature Methods , DOI: 10.1038/s41592-018-0108-x

Fonte: Institute of Cancer Research – London

Posted in News dal web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

GreenFile: database riguardante l’impatto umano sull’ambiente.

Posted by giorgiobertin su luglio 22, 2018

GreenFile è un database gratuito che analizza l’informazione riguardante l’impatto umano sull’ambiente, pubblicata su riviste scientifiche, in documenti governativi e su titoli di interesse generale.


GreenFILE Database

Gli argomenti coperti sono l’inquinamento, il riscaldamento globale, le energie rinnovabili, l’agricoltura biosostenibile.

Accedi al database: GreenFile

Posted in Materiali Didattici, News dal web | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Nature: Ricordando Stephen Hawking.

Posted by giorgiobertin su marzo 14, 2018

Nature ha raccolto questa collezione speciale come tributo a Stephen Hawking, uno scienziato che con le sue idee ha lasciato il segno su generazioni di fisici e cosmologi. “Un grandissimo scienziato, un padre straordinario. I suoi lavori vivranno ancora per molti anni dopo la sua scomparsa”, hanno scritto i figli di Stephen Hawking dando l’annuncio della sua morte.
Stephen Hawking (1942-2018)

Remembering Stephen Hawking: https://www.nature.com/collections/nnpcmxxzhv

Science mourns the loss of Stephen Hawking: https://www.nature.com/articles/d41586-018-02957-4

Read Nature’s obituary: https://www.nature.com/articles/d41586-018-02839-9

Posted in News dal web, News-ricerca | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Dottoremaeveroche: Il sito della Fnomceo per la buona informazione sulla salute.

Posted by giorgiobertin su febbraio 19, 2018

E’ online Dottoremaeveroche, il nuovo sito della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, all’indirizzo www.dottoremaeveroche.it. Il sito si propone di essere una sorta di ‘argine’ alle fake news, dando un contributo di certezza basato sulle evidenze scientifiche.

dottoremaeveroche

Il nuovo portale aiuterà i cittadini ad avere risposte affidabili a quelle tante domande su cui spesso cercano risposte su siti, tv o giornali non sempre attendibili. Il presidente Filippo Anelli: “In un mondo dove la gente rischia di rimanere vittima di fake news, vogliamo dare un contributo di certezza partendo dalle evidenze scientifiche“.

Dottoremaeveroche si compone di una sezione contro le fake news, dedicata al cittadino, e di una sezione dedicata agli operatori con un vero e proprio “kit di primo soccorso comunicativo” composto da infografiche e brevi clip, da condividere con il proprio paziente durante la spiegazione di determinati argomenti.

Accedi al portale: Dottoremaeveroche

Posted in News dal web, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mercy Virtual Hospital: Primo ospedale virtuale al mondo.

Posted by giorgiobertin su dicembre 17, 2017

A Chesterfield, negli USA, un interessante caso di telemedicina: un ospedale di quattro piani, senza neanche un letto, dove vi lavorano 330 fra medici e infermieri che gestiscono da remoto circa 2.400 pazienti. Il Mercy Virtual Hospital è infatti il primo ospedale virtuale al mondo, costato 45 milioni di dollari.

Mercy
Nurses and doctors at the virtual hospital run by Mercy Health System use web cameras and track vital signs remotely to assist healthcare professionals in hospital rooms far away and also homebound patients with chronic illnesses. BOTTOM LEFT: Nurse Anne Bowie monitors ICU patients via camera and vital sign monitors. BOTTOM RIGHT: An example of a telemedicine station, which includes a camera view of a hospital bed, data tracked from vital sign monitors, and computerized supports to help nurses and doctors at the virtual hospital help staff at brick-and-mortar hospitals around the country.

Inaugurato nell’ottobre 2015, il Virtual Care Center è la prima e unica struttura del suo genere. L’edificio di quattro piani, ha infermieri, medici e una mensa, e lo staff passa le giornate a curare i malati, controllando i loro segni vitali, registrando note, rispondendo a ordini e allarmi, facendo esami e chiacchierando con loro. E’ una struttura però senza pazienti e senza letti.

È il centro di comando per la più grande unità elettronica di terapia intensiva della nazione e altri servizi di telemedicina, tra cui telestroke, Nurse On Call e teleconsulti medici.

Mercy Virtual sta trasformando l’assistenza sanitaria 24 ore al giorno, sette giorni su sette, 365 giorni all’anno creando nuovi modelli di assistenza supportati da team e tecnologie di telemedicina. I pazienti non devono più cercare assistenza fisica o riorientare completamente le loro vite per ottenere l’accesso agli specialisti. La tecnologia virtuale si prende cura di loro.

Accedi: http://www.mercyvirtual.net/

Visualizza il tour virtuale di Mercy

Posted in News dal web, Tecno Sanità | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Papilloma virus: il DNA individuato nel sangue.

Posted by giorgiobertin su dicembre 9, 2017

Il DNA virale può essere presente nel sangue di donne con papilloma virus ma che non hanno ancora sviluppato un tumore. È una scoperta molto rilevante, perché suggerisce che il DNA di questo virus può essere ritrovato non solo nelle mucose e nella pelle, come finora osservato, ma anche nel sangue.
I papilloma virus sono un gruppo di virus molto diffusi. Solo 14 sottotipi di HPV, definiti ad “alto rischio”, sono stati associati all’insorgere di alcuni tumori, sia nella donna che nell’uomo, come quello della cervice uterina (cioè il collo dell’utero), della cavità orofaringea, della cavità anale e dei genitali esterni.


Milano-Bicocca, nuova scoperta sul Papilloma Virus. Intervista alla Dott.ssa Cocuzza

Lo studio pubblicato sulla rivista scientifica “PLOS One“, è stato condotto dai ricercatori di Microbiologia Clinica del dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano-Bicocca, insieme ai colleghi di ginecologia dell’ospedale San Gerardo (ASST Monza) e della Sezione di Igiene del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Sassari.

Questo studio – spiega Clementina Cocuzza, docente di Microbiologia Clinica dell’Università di Milano-Bicocca – ha permesso di riscontrare il genoma virale a livello ematico, attraverso metodiche molecolari, in un numero rilevante di donne con una probabile infezione recente da HPV al livello genitale, ma senza evidenza di tumore“.

I risultati contribuiranno a chiarire la storia dell’infezione da HPV aprendo nuovi orizzonti nell’ambito dello screening cervicale e per interventi di immunoprofilassi.

Scarica e leggi il full text dell’articolo:
Human papillomavirus DNA detection in plasma and cervical samples of women with a recent history of low grade or precancerous cervical dysplasia
Clementina Elvezia Cocuzza , Marianna Martinelli, Federica Sina, Andrea Piana, Giovanni Sotgiu, Tiziana Dell’Anna, Rosario Musumeci.
PLOSOne Published: November 28, 2017 https://doi.org/10.1371/journal.pone.0188592

Fonte: Microbiologia Clinica – dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano-Bicocca

Posted in News dal web | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo portale dedicato al carcinoma alla mammella.

Posted by giorgiobertin su novembre 29, 2017

“Breast Cancer Academy” è una nuova piattaforma web per la pubblicazione e la divulgazione di nuove evidenze scientifiche e della loro applicazione nella pratica clinica sul carcinoma alla mammella.
Tutti i contenuti sono a cura di un Board scientifico (l’Academy), costituito da specialisti oncologi e di altre discipline coinvolte nella gestione della paziente con carcinoma della mammella.

Breast Cancer Academy-logo

I materiali saranno accessibili attraverso 3 aree dedicate a utenti diversi:

  • una a supporto del medico oncologo e dei diversi specialisti medici che operano all’interno delle Breast Units (con registrazione gratuita obbligatoria);
  • un’altra dedicata alla paziente e contenente materiale apposito (anche da stampare);
  • una terza, ad accesso riservato, ad esclusivo uso del Board scientifico (“Academy”), responsabile di tutti i contenuti presenti nella piattaforma, all’interno della quale gli esperti coinvolti troveranno documenti e strumenti collaborativi appositamente predisposti per il loro lavoro.

Accedi al portale: https://www.breastcanceracademy.it/

Posted in News dal web, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

CRISP: Create nanoparticelle che modificano il genoma.

Posted by giorgiobertin su novembre 15, 2017

In un nuovo studio, i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology –  MIT  hanno sviluppato nanoparticelle che possono fornire il sistema di editing del genoma CRISPR e specificamente modificare i geni nei topi. Il team ha utilizzato le nanoparticelle per portare i componenti CRISPR, eliminando la necessità di utilizzare virus per la consegna.

MIT-CRISP
In a new study, MIT researchers have developed nanoparticles that can deliver the CRISPR genome-editing system and specifically modify genes, eliminating the need to use viruses for delivery. Image Credit: MIT

Utilizzando una nuova tecnica di consegna descritta nella rivista “Nature Biotechnology“, i ricercatori sono stati in grado di tagliare alcuni geni in circa l’80% delle cellule epatiche, la migliore percentuale di successo mai ottenuta con CRISPR negli animali adulti.
Quello che è veramente eccitante è che abbiamo dimostrato che è possibile creare una nanoparticella che possa essere utilizzata per modificare definitivamente e specificamente il DNA nel fegato di un animale adulto“, afferma il prof. Daniel Anderson.

Il team ha preso di mira in questo studio un gene, noto come Pcsk9, che regola i livelli di colesterolo. Le mutazioni nella versione umana del gene sono associate ad un raro disordine chiamato ipercolesterolemia familiare dominante e la FDA recentemente ha approvato due anticorpi che inibiscono Pcsk9. Tuttavia, a livello di trattamento, questi anticorpi devono essere presi regolarmente, e per il resto della vita del paziente. Le nuove nanoparticelle modificano in modo permanente il gene dopo un singolo trattamento, e la tecnica è molto promettente per il trattamento di altri disturbi epatici, secondo il team di ricercatori del MIT.

Leggi abstract dell’articolo:
Structure-guided chemical modification of guide RNA enables potent non-viral in vivo genome editing
Hao Yin, Chun-Qing Song, Sneha Suresh, Qiongqiong Wu, Stephen Walsh, Luke Hyunsik Rhym, Esther Mintzer, Mehmet Fatih Bolukbasi, Lihua Julie Zhu, Kevin Kauffman, Haiwei Mou, Alicia Oberholzer, Junmei Ding, Suet-Yan Kwan, Roman L Bogorad, Timofei Zatsepin, Victor Koteliansky, Scot A Wolfe, Wen Xue, Robert Langer & Daniel G Anderson
Nature Biotechnology Published online:13 November 2017 doi:10.1038/nbt.4005

Fonte: MIT

Posted in News dal web | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

LiveAs: Nuovo portale per la chirurgia mininvasiva di fegato e pancreas.

Posted by giorgiobertin su ottobre 29, 2017

Si chiama LiveAs (Minimally Invasive Surgery Community for Liver&Pancreas) una piattaforma digitale dedicata alla chirurgia mininvasiva del fegato e del pancreas.
La piattaforma è suddivisa in due aree: una dedicata al pancreas, l’altra al fegato. All’interno del portale è possibile conoscere e approfondire tecniche chirurgiche all’avanguardia condivise dai più autorevoli esperti a livello internazionale e di conoscere le tecnologie di ultima generazione.
La piattaforma offre inoltre la possibilità di interagire e di confrontarsi anche con esperti internazionali. Uno strumento per condividere video ad alta definizione, interventi live e per scambiare opinioni e pareri in tempo reale oltre a condividere report e risultati dei più importanti studi clinici e di sessioni scientifiche.

liveas-devices

Tutti i contenuti scientifici e i video di casi clinici ad alta risoluzione sono disponibili nell’area di formazione. Ogni caso clinico è disponibile in diverse lingue. Tutti i video sono accompagnati da procedure dettagliate dell’operazione e sono integrate con le procedure di intervento eseguite nei diversi casi clinici.

La piattaforma è disponibile anche su dispositivi mobili, ipad, iphone e android.

Accedi alla piattaforma: http://www.liveas.eu/

Posted in News dal web, News-ricerca, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Janssen Pro: nuovo servizio per i medici.

Posted by giorgiobertin su luglio 23, 2017

JanssenPro è un sistema di servizi digitali specifici per i medici italiani. All’interno del sito troverai soluzioni utili per la gestione dei pazienti, l’aggiornamento e la pratica clinica.
I servizi sono suddivisi nelle principali aree terapeutiche:
diabetologia, immunologia, infettivologia, neurologia, oncologia, ematologia ed un’area specifica per i farmacisti ospedalieri.

JanssenPro

Il servizio di consultazione scientifica offre al medico la possibilità di “richiedere qualsiasi articolo scientifico”, e propone un servizio di training su come effettuare ricerche bibliografiche sulla banca dati PubMed.
Altro servizio molto utile è quello del “CALENDARIO DEI PRINCIPALI EVENTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI“, dove trovare gli eventi nazionali ed internazionali più rilevanti per le diverse aree terapeutiche.
Per accedere al sito è necessario registrarsi farlo è semplicissimo e gratuito.

Accedi al servizio:
Janssen Pro

Posted in Formazione, News dal web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La Classifica Censis delle Università italiane (edizione 2017/2018).

Posted by giorgiobertin su luglio 2, 2017

Anche quest’anno sono disponibili le classifiche delle università italiane elaborate dal Censis e divenute oramai un appuntamento annuale a supporto dell’orientamento di migliaia di studenti pronti a intraprendere la carriera universitaria.

Si tratta di un’articolata analisi del sistema universitario italiano attraverso la valutazione degli atenei (statali e non statali, divisi in categorie omogenee per dimensione) relativamente alle strutture disponibili, ai servizi erogati, al livello di internazionalizzazione e alla capacità di comunicazione 2.0.

Censis-2017

Tra i mega atenei statali –  quelli con una media di oltre 40.000 iscritti – il primato spetta all’Università di Bologna, seguita da Firenze e Padova. Fanalini di coda due università del Sud come la Federico II di Napoli e l’Università di Catania.

Consulta tutte le classifiche

Le classifiche degli atenei statali
Le classifiche della didattica. Atenei statali – lauree triennali
Le classifiche della didattica. Atenei statali – lauree magistrali a ciclo unico
Le classifiche degli atenei non statali
Le classifiche della didattica. Atenei non statali – lauree triennali
Le classifiche della didattica. Atenei non statali – lauree magistrali a ciclo unico 

Fonte: Censis

Posted in Formazione, News dal web | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

H-Lab: Nuovo portale per l’innovazione nel campo della salute.

Posted by giorgiobertin su giugno 18, 2017

H-lab è un nuovo portale web che nasce dalla passione di un team per l’innovazione, e dalla consapevolezza che l’innovazione nel campo della salute e delle scienze della vita sarà rivoluzionaria.

h-lab-logo

H-Lab è un progetto editoriale coraggioso dedicato all’innovazione e al percorso culturale necessario a comprenderla” – affermano i realizzatori.
All’interno si parla di dispositivi indossabili e di sensori applicati agli oggetti della vita quotidiana in grado di rilevare informazioni sulla nostra salute, attività e benessere; di farmaci innovativi e le nuove frontiere dell’ingegneria genetica applicata alle cure di malattie prima pensate incurabili; di intelligenza artificiale e computer cognitivi, che parlano, imparano e trovano soluzioni, ma anche di Health Cities perché la nostra salute dipende prima di tutto dal luogo in cui viviamo e la tecnologia si applica anche alla progettazione delle nostre città.

Accedi al portale:  H-Lab

Fonte: H-lab

Posted in News dal web, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I migliori Atenei del mondo.

Posted by giorgiobertin su giugno 9, 2017

L’azienda britannica Quacquarelli Symonds, come ogni anno elabora una graduatoria dei migliori atenei al mondo; la classifica è quella del Qs World University Ranking.

Al primo posto in assoluto – sorpresa – non c’è Harvard ma il Mit, il Massachusetts Institute of Technology di Boston. Seconda è Stanford, seguita da Harvard che quest’anno scivola al terzo posto, il California Institute of Technology (Caltech) sale al quarto posto. Altre Università statunitensi e britanniche perdono invece terreno, mentre avanzano quelle di Russia, Australia, Singapore, Cina e India.

Top-Universities

I criteri utilizzati per il confronto si basano su cinque indicatori: la reputazione accademica, che valuta il riconoscimento di un ateneo nella comunità scientifica internazionale; la reputazione tra i datori di lavoro, che considera la qualità dei laureati; le citazioni, che misurano l’impatto della produzione scientifica; il grado di internazionalizzazione del corpo docente; e infine il grado di internazionalizzazione degli studenti.

Per quanto riguarda gli Atenei italiani, il Politecnico di Milano si posiziona al 170° posto guadagnando 13 posizioni e confermandosi il primo Ateneo italiano; segue l’Alma Mater di Bologna (188ma, sale di 20 posizioni) e per la prima volta entrano nella classifica la Scuola Superiore Sant’Anna Pisa e la Scuola Normale Superiore (entrambe al 192mo posto).

La classifica: Qs World University Ranking

Posted in Attualità, News dal web | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

BSG: Guida alla decontaminazione degli endoscopi.

Posted by giorgiobertin su Mag 23, 2017

Sono state pubblicate in aggiornamento a cura del British Society of Gastroenterology le linee guida sulla decontaminazione degli apparecchi per endoscopia gastrointestinale (endoscopi flessibili).
colonscopia

Il documento stabilisce i livelli di decontaminazione e i programmi di decontaminazione. Sottolinea la necessità della formazione del personale sanitario per i processi di decontaminazione e di tenere conto delle competenze adeguate per il loro ruolo. Sancisce la necessità di sistemi di controllo per garantire che i processi di decontaminazione siano adatti allo scopo e soddisfino gli standard richiesti.

Scarica e leggi il documento in full text:
BSG GUIDANCE FOR DECONTAMINATION OF EQUIPMENT FOR GASTROINTESTINAL ENDOSCOPY – update 2017
British Society of Gastroenterology Endoscopy Committee

Fonte: British Society of Gastroenterology

Posted in News dal web, Tecno Sanità | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

dbGaP: Banca dati di genotipi e fenotipi.

Posted by giorgiobertin su Mag 13, 2017

dbGaP – Database of Genotype and Phenotype è un database gratuito della NCBI-National Center for Biotechnology Information e contiene dati forniti dalla GWA (Genome Wide Association) relativi a ricerche che indagano i legami tra il genotipo e il fenotipo e quindi tra geni e malattia.

dbGaP

Accedi alla banca dati:
dbGaP

Posted in News dal web, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

AHA: Piattaforma di Medicina di Precisione per le malattie cardiovascolari.

Posted by giorgiobertin su marzo 16, 2017

L’American Heart Association in collaborazione con Amazon Web Services (AWS), ha sviluppato una piattaforma di dati globali sicuri per affrontare le malattie cardiovascolari.
Diverse organizzazioni stanno aprendo la strada verso il futuro dei dati aperti, contribuendo con le loro informazioni all’implementazione sicura della piattaforma, tra cui AstraZeneca, Cedars-Sinai Heart Institute, Dallas Heart Study, Duke Cardiovascular Research Institute, Intermountain Health, the International Stroke Genetics Consortium, the National Heart, Lung and Blood Institute (NHLBI) and Stanford University.

I ricercatori, medici, biologi computazionali, ingegneri informatici e tirocinanti provenienti da tutto il mondo possono sfruttare questa risorsa cloud-based per accedere e analizzare volumi di dati cardiovascolari e ictus per accelerare la cura dei pazienti a rischio.  AHA Precision Medicine Platform è l’unica risorsa di questo tipo focalizzata sulle malattie cardiovascolari e ictus.

Abbiamo spazzato via le barriere e diamo il benvenuto a tutti affinchè partecipino a questa piattaforma che cambia e promuove il modo di lavorare insieme, come una comunità a beneficio in ultima analisi, dei pazienti in tutto il mondo“, ha detto Jennifer Hal

Accedi alla piattaforma: https://precision.heart.org/

Fonte: American Heart Association

Posted in News dal web, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ama: Linee guida per uso sicuro ed efficace delle apps in sanità.

Posted by giorgiobertin su novembre 22, 2016

Sono state pubblicate dall’American Medical Association (Ama) le linee guida per promuovere un uso sicuro ed efficace delle applicazioni sanitarie per smartphones e tablet.

physicians-wire

Scarica e leggi i documenti in full text:
High-quality mHealth apps can be blended into care

Posted in News dal web, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

ECM e linee guida per oculisti.

Posted by giorgiobertin su novembre 20, 2016

La Soi (Società oftalmologica italiana) ha attivato un sistema Ecm riservato ai medici oculisti, ortottisti/assistenti in oftalmologia, infermieri e biologi. I programmi formativi sono organizzati da CMO S.r.l. ente di formazione riconosciuto dalla commissione ECM con il numero identificativo 681.

cmo-fad

  • Utilizzo di tecnologie avanzate nella chirurgia refrattiva della cataratta e della retina
    Scadenza: 31 dicembre 2016 – Crediti ECM: 10 – Scheda sintetica  –  Accedi
  • Vista e conoscenza. Saper guardare per poter vedere. Dal 26 febbraio 2016 al 31 dicembre 2016 – Crediti ECM: – Scheda sinteticaAccedi – Costo per Soci SOI : GRATUITO – Costo del Corso: 30.00 Euro
  • La semeiotica morfo-funzionale nel glaucoma – Dal 24 marzo 2016 al 31 dicembre 2016 – Crediti ECM: 15 – Scheda sinteticaAccedi
  • Relazione Ufficiale Soi – Chirurgia della Cataratta. Dal 15 settembre 2016 al 31 dicembre 2016 – Crediti ECM: 36 – Scheda sinteticaAccedi – Costo per Soci SOI : GRATUITO  – Costo del Corso: 100.00 Euro

Sono state aggiornate sempre a cura della Società Oftalmologica Italiana le “Linee guida Clinico Organizzative sulla Chirurgia della Cataratta“. Approvate il 25 ottobre 2014 – Primo Aggiornamento novembre 2015 – Secondo Aggiornamento ottobre 2016; e del Consenso Informato sull’intervento di Cataratta“.

Fonte: Soi

Posted in News dal web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Premio Nobel Chimica 2016 per gli studi sulle macchine molecolari.

Posted by giorgiobertin su ottobre 5, 2016

Il premio Nobel per la Chimica 2016 è stato assegnato a Jean-Pierre Sauvage (Università di Strasburgo), Sir J. Fraser Stoddart (Northwestern University) e Bernard L. Feringa (Università di Groningen, nei Paesi Bassi),per i loro studi sulle macchine molecolari. I tre ricercatori hanno sviluppato molecole con movimenti controllabili, che possono svolgere un compito quando a queste molecole si aggiunge energia. I ricercatori sono stati in grado di collegare insieme delle molecole capaci di funzionare come ascensori, motori e muscoli. Si tratta di minuscoli meccanismi grandi quanto un millesimo dello spessore di un capello.


Announcement of the Nobel Prize in Chemistry 2016

Da un punto di vista pratico i tre hanno aperto un nuovo ambito di ricerca nella chimica: hanno realizzato sistemi molecolari impensabili fino a qualche decennio fa con grandi potenzialità in molti ambiti, da quello medico a quello della ricerca di nuovi materiali.

In termini di sviluppo, il motore molecolare è allo stesso stadio come il motore elettrico è stato nel 1830, quando gli scienziati visualizzate varie manovelle filatura e ruote, senza sapere che avrebbero portare a treni elettrici, lavatrici, ventilatori e robot da cucina,” spiega l’Accademia delle Scienze svedese.

Fonte: The New York Times

Posted in News dal web, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fnomceo-Ebsco: Accesso alla Biblioteca Medica Virtuale.

Posted by giorgiobertin su settembre 8, 2016

La Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri) offre da oggi ai propri iscritti tramite una convenzione con la Ebsco, Information Services di Boston, uno dei principali fornitori mondiali di banche dati di letteratura scientifica l’accesso libero e completo a migliaia di articoli scientifici, normalmente leggibili solo a pagamento. Il pacchetto comprende 2500 riviste full text, tra medicina e odontoiatria con decine di migliaia di abstract.

Tutti i colleghi potranno acquisire sapere medico per affrontare con la massima sicurezza e competenza, nell’interesse del paziente, i quesiti diagnostici e terapeutici cui la pratica professionale quotidiana li espone” – spiega Roberta Chersevani, presidente Fnomceo.

Siamo molto soddisfatti che, tra le banche dati a disposizione, ci sia anche Dentistry Oral Science Source, la più grande biblioteca specifica per l’Odontoiatria con le sue 250 riviste in full text” – ha dichiarato il Presidente della Commissione Albo Odontoiatri, Giuseppe Renzo. Ogni utente può creare un profilo personale per il salvataggio personale e permanente dei propri articoli, ricerche ed alert.

“Con le banche dati EBSCO il Medico sarà messo in condizione di portare con sé, ‘al letto del malato’, le migliori evidenze scientifiche – aggiunge il vicepresidente, Maurizio Scassola. – La piattaforma sarà infatti accessibile in qualunque momento, anche da mobile“.

FNOMCeO sta anche realizzando un servizio di tutorial in italiano per una miglior comprensione dell’uso e della potenzialità delle singole banche dati. Si inizia con il tutorial completo relativo a Medline (video).

Come si usa la piattaforma: Per la registrazione clicca qui

La FNOMCEO presenta la Biblioteca Medica Virtuale Conferenza Stampa a Roma il 7 settembre

Dentistry Oral Science Source: Per visualizzare l’elenco completo delle riviste disponibili in full text clicca qui: elenco riviste.

Posted in Formazione, News dal web | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »