Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 417 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Posts Tagged ‘malattie infettive’

Linee guida sul controllo e gestione dell’epatite A.

Posted by giorgiobertin su luglio 15, 2017

Sono state pubblicate cura del “Public Health Management of hepatitis A infection” inglese le linee guida sul controllo e gestione dell’epatite A. Il documento aggiorna il precedente del 2009.

hep_A

Ricordiamo che l’infezione da virus dell’epatite A provoca una serie di malattie lievi, come nausea e vomito non specificatamente riconducibili all’epatite (infiammazione al fegato, ittero o ictero) e raramente insufficienza epatica.

Il virus viene generalmente diffuso dalla via fecale-orale, ma può anche essere diffuso occasionalmente attraverso il sangue.
Una buona igiene tra cui l’acqua potabile e la manipolazione degli alimenti e la buona praticità del lavaggio delle mani impediscono l’infezione.

Scarica e leggi i documenti in full text:
Public health control and management of hepatitis A 2017 Guidelines
Rachel Mearkle with Koye Balogun, Michael Edelstein, Karen Homer,
Phillip Keel, Sema Mandal and Siew Lin Ngui on behalf of the Hepatitis A Guidelines
Working Group

Hepatitis A: temporary adult immunisation recommendations
PHE publications gateway number: 2017175 PDF, 239KB, 10 pages

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Scoperta proteina essenziale per la replicazione del citomegalovirus umano.

Posted by giorgiobertin su maggio 12, 2017

Gli scienziati della Division of Infection and Immunity, The Roslin Institute, University of Edinburgh hanno dimostrato che una proteina umana nota come valosin containing protein (VCP) è essenziale per la replicazione di citomegalovirus umano (HCMV). I risultati pubblicati sulla rivista “PLoS Pathogens” identificano VCP come un potenziale nuovo obiettivo per il trattamento.

Alcuni trattamenti HCMV esistono, ma i loro benefici sono limitati, e gli scienziati stanno studiando nuovi modi per trattare e prevenire queste infezioni. Questa infezione durante la gravidanza può portare alla perdita e disabilità intellettive dell’udito nei bambini non ancora nati. Il virus può essere contratto dalle persone con un sistema immunitario indebolito, come i pazienti trapiantati e persone con infezione da HIV in pericolo la vita.

citomegalovirus

Il team ha scoperto che l’inibitore, noto come NMS-873, ha ridotto la replicazione HCMV e l’espressione IE2 nelle cellule infette. Questo metodo è 10 volte più potente dei farmaci esistenti che colpiscono direttamente HCMV.

Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se NMS-873 – originariamente sviluppato come un potenziale farmaco anti-cancro – è sicuro ed efficace negli esseri umani. Ciononostante, questi risultati suggeriscono che le molecole NMS-873 ed altre progettate per inibire VCP potrebbero potenzialmente servire come trattamenti HCMV, in particolare in pazienti infettati con ceppi di HCMV resistenti ai farmaci.

Scarica e leggi il full text dell’articolo:
The host ubiquitin-dependent segregase VCP/p97 is required for the onset of human cytomegalovirus replication
Yao-Tang Lin, James Prendergast, Finn Grey.
PLOS Pathogens Published: May 11, 2017  https://doi.org/10.1371/journal.ppat.1006329

Fonte: Roslin Institute – University of Edimburg

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

WHO: Lista dei batteri antibiotico-resistenti.

Posted by giorgiobertin su febbraio 28, 2017

E’ stata pubblicata a cura del WHO (World Health Organization) una lista degli agenti patogeni antibiotico-resistenti, batteri che rappresentano la più grande minaccia per la salute umana. La lista ha lo scopo di guidare e promuovere la ricerca e lo sviluppo di nuovi antibiotici, nel tentativo di soddisfare la crescente resistenza globale ai farmaci antimicrobici.

logo-who

La lista evidenzia in particolare la minaccia di batteri gram-negativi che sono resistenti a più antibiotici. Questi batteri sono dotati di capacità di trovare nuovi modi per resistere al trattamento e possono passare attraverso il materiale genetico che consente ad altri batteri di diventare resistente ai farmaci.
La lista del WHO è suddivisa in tre categorie in funzione dell’urgenza della necessità di nuovi antibiotici: critica, alta e media priorità. Il gruppo più critico di tutto comprende batteri multiresistenti che rappresentano una minaccia particolare negli ospedali, case di cura, e tra i pazienti la cui cura richiede dispositivi quali ventilatori e cateteri del sangue. Essi comprendono Acinetobacter, Pseudomonas e vari Enterobacteriaceae (compresi Klebsiella, E. coli, Serratia, e Proteus). Possono causare infezioni gravi e spesso mortali, quali infezioni del flusso sanguigno e polmonite.

Scarica e leggi il documento in full text:
Global priority list of antibiotic-resistant bacteria to guide research, discovery, and development of new antibiotics
Who Number of pages: 7 – Publication date: 27 February 2017 – Languages: English

Comunicato stampa WHO

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Linee guida 2016 sul trattamento dell’Hiv/Aids.

Posted by giorgiobertin su novembre 30, 2016

Le Linee Guida Italiane sull’utilizzo dei farmaci antiretrovirali e sulla gestione diagnostico-clinica delle persone con infezione da HIV-1 hanno lo scopo di fornire le indicazioni al governo clinico della patologia con l’obiettivo di giungere all’uso ottimale della terapia antiretrovirale. Sono redatte dalla Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (SIMIT), in collaborazione con le Sezioni L e M del Comitato Tecnico Sanitario del Ministero della Salute.

linee-guida-hiv

Le Linee Guida, essendo basate sulle prove di evidenza ricavate dalla letteratura scientifica e su una valutazione esperta, consentono di indirizzare la prescrizione e la gestione delle terapie secondo parametri di efficacia e appropriatezza.

Scarica e leggi il documento in full text:
Linee Guida Italiane sull’utilizzo dei farmaci antiretrovirali e sulla gestione diagnostico-clinica delle persone con infezione da HIV-1 – 22 Novembre 2016

Fonte: Ministero della Salute

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ECDC: Epatiti B e C nell’unione Europea.

Posted by giorgiobertin su novembre 24, 2016

L’European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc), come aggiornamento del precedente documento che copriva il periodo 2000-2009, ha pubblicato una approfondita revisione della più recente letteratura scientifica (2005-2015) sulla prevalenza delle epatiti B e C nei Paesi dell’Unione Europea.

hepatitis-b-and-c

Scarica e leggi il documento in full text:
Systematic review on hepatitis B and C prevalence in the EU/EEA
Lara Tavoschi, Erika Duffell, Helena de Carvalho Gomes and Andrew Amato-Gauci; and produced by Sanne
Hofstraat, Abby Falla, Irene Veldhuijzen,Susan Hahné and Birgit van Benthem

Read more:

Annual Epidemiological Report 2016 – hepatitis B

Annual Epidemiological Report 2016 – hepatitis C

Posted in Materiali Didattici, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scoperto anticorpo che neutralizza il virus HIV.

Posted by giorgiobertin su novembre 19, 2016

I ricercatori del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Niaid) del Nih (National Institutes of Health), in uno studio pubblicato sulla rivista “Cell” affermano di aver identificato un nuovo modo per combattere il virus Hiv utilizzando l’anticorpo N6, aprendo così la strada allo sviluppo di nuovi potenziali trattamenti più efficaci per la cura e la prevenzione del virus.

antibodyasf

La scoperta di anticorpi contro l’HIV è stata molto difficile perché il virus cambia rapidamente le sue proteine di superficie per eludere il riconoscimento da parte del sistema immunitario.

Il team di scienziati ha identificato N6 nel sangue di un paziente affetto da hiv, osservando che l’anticorpo, oltre a essere capace di neutralizzare il 98% dei ceppi del virus, previene l’infezione legandosi ad una regione specifica della capsula che lo avvolge, impedendogli in questo modo di attaccare le cellule immunitarie che sono il suo bersaglio naturale.

Leggi abstract dell’articolo:
Identification of a CD4-binding site antibody to HIV that evolved near-pan neutralization breadth.
J Huang, BH Kang, E Ishida, T Zhou et al.
Immunity 45, 1108–1121, November 15, 2016 DOI: 10.1016/j.immuni.2016.10.027 (2016).

Fonte: Wired.it

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

WHO: Linee guida sul trattamento dell’herpes genitale.

Posted by giorgiobertin su novembre 9, 2016

Sono state pubblicate dal World Health Organization (WHO) le linee guida sul trattamento dell’Herpes Genital Simplex Virus (HSV).

treatment-ghs-virus

Gli obiettivi di queste linee guida sono:
– fornire una guida evidence-based sul trattamento di infezione genitale da HSV; e
– sostenere i paesi per aggiornare le loro linee guida nazionali per il trattamento di infezione genitale da HSV.

Scarica e leggi il documento in full text:
Treatment of Genital Herpes Simplex Virus – Numero di pagine: 44 Data di pubblicazione : 2016
Annex D: Evidence tables and evidence-to-decision frameworks – pdf, 2.10 MB

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

OMS: Linee guida contro le infezioni sessualmente trasmesse.

Posted by giorgiobertin su settembre 2, 2016

Sono state pubblicate dal WHO  le linee guida per il trattamento delle infezioni sessualmente trasmissibili. Il documento riguarda gonorrea, sifilide e clamidia e risponde al crescente problema della resistenza agli antibiotici.

gonorrhoea

La resistenza di queste malattie all’effetto degli antibiotici è aumentato rapidamente negli ultimi anni e ha ridotto le opzioni di trattamento. Delle 3 malattie sessualmente trasmissibili, la gonorrea ha sviluppato la resistenza agli antibiotici più forte.
Le nuove raccomandazioni si basano sulle più recenti evidenze disponibili sui trattamenti più efficaci per queste tre infezioni.

Scarica e leggi i documenti in full text:
WHO guidelines for the treatment of Neisseria gonorrhoeae

WHO guidelines for the treatment of Treponema pallidum (syphilis)

WHO guidelines for the treatment of Chlamydia trachomatis

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ESCMID: Linee guida sulle infezioni da Clostridium difficile.

Posted by giorgiobertin su agosto 26, 2016

L’European Society of Clinical Microbiology and Infectious Diseases (ESCMID) ha pubblicato sulla rivista “Clinical Microbiology and Infection” le nuove linee guida di best practice per la diagnosi delle infezioni da Clostridium difficile(CDI). Il documento aggiorna il precedente pubblicato nel 2009 dalla stessa società, e include raccomandazioni sull’uso delle nuove tecnologie come nucleic acid amplification tests (NAAT).

Logo ESCMID

Le nuove linee guida sono orientate ai microbiologi, gastroenterologi, specialisti di malattie infettive e addetti ai controlli delle infezioni” afferma il Professor Ed Kuijper.

Scarica e leggi il documento in full text:
European Society of Clinical Microbiology and Infectious Diseases: update of the diagnostic guidance document for Clostridium difficile infection
M.J.T. Crobach, T. Planche, C. Eckert, F. Barbut, E.M. Terveer, O.M. Dekkers, M.H. Wilcox, E.J. Kuijpe
Clinical Microbiology and Infection, Volume 22, S63-S81– DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.cmi.2016.03.010

Fonte: European Society of Clinical Microbiology and Infectious Diseases (ESCMID)

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

WHO: Linee guida sull’HIV.

Posted by giorgiobertin su agosto 14, 2016

Sono state aggiornate a cura del WHO (World Health Organization) le linee guida sulla prevenzione, diagnosi e trattamento dell’HIV.

WHO-guidelines-HIV

Scarica e leggi i documenti in full text:
Consolidated guidelines on HIV prevention, diagnosis, treatment and care for key populations – 2016 update – Number of pages: 180 Publication date: July 2016 Languages: English pdf:6,2 MB.

Altri documenti:

Consolidated guidelines on the use of antiretroviral drugs for treating and preventing HIV infection – Recommendations for a public health approach – Second edition

Guidelines for conducting HIV surveillance among pregnant women attending antenatal clinics based on routine programme data
UNAIDS/WHO working group on global HIV/AIDS and STI surveillance

Consolidated guidelines on HIV testing services

Posted in Materiali Didattici, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

HIV: Linee guida 2016 sulla terapia antiretrovirale.

Posted by giorgiobertin su luglio 24, 2016

Sono state pubblicate aggiornate dall’International Antiviral Society-USA (Ias-Usa) le indicazioni sulla terapia antiretrovirale negli adulti con infezione da Hiv.

iasusalogo

Dall’ultima versione, pubblicata nel 2014, ci sono stati progressi sostanziali nell’uso dei farmaci antiretrovirali (Arv) per il trattamento e la prevenzione dell’infezione da HIV che hanno reso necessario l’aggiornamento” afferma il primo autore Huldrych F. “Gli antiretrovirali rimangono la pietra angolare del trattamento e della prevenzione, in quanto sopprimono la carica virale e prevengono nuove infezioni, garantendo tassi di sopravvivenza tra gli adulti infetti vicini a quelli dei non infetti“.
In tema di profilassi, la somministrazione quotidiana di tenofovir disoproxil fumarato/emtricitabina è raccomandata per prevenire l’infezione da HIV in persone ad alto rischio, mentre la profilassi post-esposizione deve essere iniziata al più presto dopo l’esposizione.

Scarica e leggi il documento in full text:
Antiretroviral Drugs for Treatment and Prevention of HIV Infection in Adults: 2016 Recommendations of the International Antiviral Society–USA Panel
Huldrych F. Günthard, MD; Michael S. Saag, MD; Constance A. Benson, MD; Carlos del Rio, MD; Joseph J. Eron, MD; Joel E. Gallant, MD, MPH; Jennifer F. Hoy, MBBS, FRACP; Michael J. Mugavero, MD, MHSc; Paul E. Sax, MD; Melanie A. Thompson, MD; Rajesh T. Gandhi, MD; Raphael J. Landovitz, MD; Davey M. Smith, MD; Donna M. Jacobsen, BS; Paul A. Volberding,
JAMA. 2016;316(2):191-210. doi:10.1001/jama.2016.8900

Fonte: International Antiviral Society-USA (Ias-Usa)

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NICE: Linee guida sulla diagnosi e gestione della sepsi.

Posted by giorgiobertin su luglio 15, 2016

L’incidenza della sepsi, sepsi severa e shock settico (risposta infiammatoria dell’organismo ad un’infezione) è aumentata negli ultimi anni, circa i 2/3 dei casi si verificano in pazienti ospedalizzati per altre patologie. La tendenza all’aumento anche a livello europeo è da riferirsi all’invecchiamento della popolazione, all’aumentata sopravvivenza di pazienti con malattie croniche, neoplasie e infezioni da HIV; vi contribuiscono anche l’estendersi di trattamenti antibiotici, immunosoppressori (steroidi), cateteri, dispositivi meccanici permanenti e ventilazione meccanica.
Ricordiamo che Sepsi, Sepsi severa e Shock settico costituiscono diversi steps dello stesso processo patologico.

sepsis

NICE ha provveduto ad aggiornare le proprie linee guida. Il documento contiene raccomandazioni su:

  • Identificazione e valutazione delle persone con sospetta sepsi;
  • I fattori di rischio e la stratificazione del rischio per la sepsi;
  • Gestione sospetta sepsi in ambito ospedaliero acuto e fuori dall’ospedale.

Scarica e leggi il documento in full text:
Sepsis: recognition, diagnosis and early management
NICE guidelines [NG51] Published date: July 2016

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

ECDC: Malattie infettive in età pediatrica.

Posted by giorgiobertin su giugno 13, 2016

L’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) ha realizzato una revisione sistematica che ha preso in esame i periodi di incubazione, contagiosità e diffusione di trenta delle malattie infettive più comuni nei bambini e nei ragazzi (età compresa tra 1 mese e 18 anni). La revisione contiene anche un’analisi del periodo di esclusione dalle scuole e dalle altre strutture per l’infanzia nel caso di questo tipo di malattie.

ECDC_6-16

Scarica e leggi il documento in full text:
Systematic review on the incubation and infectiousness/ shedding period of communicable diseases in children

Extraction tables referenced in the document are available as a separate pdf.

Posted in Materiali Didattici, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un super batterio mutato resistente a tutti gli antibiotici.

Posted by giorgiobertin su maggio 30, 2016

I medici americani hanno registrato il primo caso nel Paese di una donna con una infezione urinaria resistente a tutti gli antibiotici conosciuti, anche di ultima generazione come la colistina. A lanciare l’allarme sono i Centers for Disease Control and Prevention. Il caso è stato pubblicato sulla rivista “Antimicrobial Agents and Chemotherapy” a cura dell’American Society for Microbiology. Gli scienziati hanno sottolineano la forte preoccupazione per questa tipologia di superbatteri che potrebbero rappresentare un grave pericolo per combattere anche le infezioni di routine. Negli Usa la resistenza di molti agenti infettivi agli antibiotici causa 2 mln di malattie e 23 mila decessi l’anno, secondo le stime.

AAC-cover

Per gli scienziati questo è il primo caso in Usa di un agente patogeno che ha un gene, chiamato Mcr-1, che permette ai batteri di diventare resistenti anche ad una classe di antibiotici come la colistina. Il gene Mcr-1 è stato scoperto lo scorso anno in Cina e ha già sollevato l’allarme della comunità scientifica.

Scarica e leggi il documento in full text:
Escherichia coli Harboring mcr-1 and blaCTX-M on a Novel IncF Plasmid: First report of 2 mcr-1 in the USA
Patrick McGann, Erik Snesrud, Rosslyn Maybank, et al.
Antimicrob. Agents Chemother. Posted Online 26 May 2016 – doi:10.1128/AAC.01103-16

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Linee guida italiane sulla Terapia dell’Epatite Cronica B.

Posted by giorgiobertin su maggio 6, 2016

Le raccomandazioni italiane per la diagnosi e la terapia dell’ infezione da virus dell’epatite B (HBV) sono state pubblicate nel 2008 e successivamente aggiornate nel 2011 (1,2). Negli anni successivi il profilo dei pazienti con infezione cronica da HBV è profondamente mutato per l’aumentata prevalenza di soggetti giovani immigrati; inoltre, sono divenuti di largo uso nella pratica clinica i metodi non invasivi per la definizione dello stadio della malattia epatica nonché il dosaggio quantitativo di HBsAg plasmatico.

SIMIT_logo

L’Associazione Italiana per lo Studio del Fegato (AISF) e la Società Italiana di Malattie Infettive e Parassitarie (SIMIT) hanno ora aggiornato le raccomandazioni prodotte nel 2011.

Scarica e leggi il documento in fukll text:
Terapia della Epatite Cronica B: aggiornamento 2015 delle raccomandazioni Italiane
Documento pubblicato on line in data 21 Aprile 2016

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Possibili nuove terapie contro la Sepsi.

Posted by giorgiobertin su aprile 11, 2016

La sepsi (o setticemia) rappresenta una grave complicazione dell’infezione ed è una delle cause principali di morte e malattie gravi a livello mondiale dovuto in parte alla mancanza di terapie efficaci. Ora i ricercatori dell’Institut fur Allgemeine Pharmakologie und Toxikologie of the Klinikum der Goethe-Universität Frankfurt am Main (Germany), forniscono le prove sia sugli animali che sull’uomo che SHARPIN, una proteina coinvolta nella regolazione dell’infiammazione, ha effetti anti-settiche.

Caspasi1
Confocal images of human monocytes immunostained with antibodies toward SHARPIN (red) and caspase 1 (green). Notice the dramatic increase in caspase 1 upon stimulation with lipopolysaccharide (LPS) and ATP, and its co-localization with SHARPIN as visualized by the merged fluorescence (yellow). Nuclei are stained blue with DAPI.
Credit image The American Journal of Pathology.

I ricercatori hanno riportato in uno studio pubblicato sulla rivista “The American Journal of Pathology” per la prima volta come l’interazione caspasi 1/SHARPIN può essere rilevante per la sepsi umana. Le caspasi in generale sono essenziali nella cellula per attuare l’apoptosi, la morte cellulare programmata, in particolare le caspasi 1 sono enzimi coinvolte nella maturazione delle citochine.

Abbiamo trovato un calo dei livelli di SHARPIN nei pazienti settici correlato con una maggiore attivazione della caspasi 1 nelle cellule mononucleari e un aumento del interleukin 1β/18 nel plasma circolante“, ha osservato la prof.ssa Liliana Schaefer. “I nostri risultati suggeriscono che l’uso di inibitori della caspasi 1 potrebbe essere utile nei pazienti settici con bassi livelli di SHARPIN; queste terapie possono essere più efficiente rispetto ad altre terapie anti-infiammatorie.

Leggi abstract dell’articolo:
An Essential Role for SHARPIN in the Regulation of Caspase 1 Activity in Sepsis
Madalina-Viviana Nastase, Jinyang Zeng-Brouwers, Helena Frey, Louise Tzung-Harn Hsieh, Chiara Poluzzi, Janet Beckmann, Nina Schroeder, Josef Pfeilschifter, Jaime Lopez-Mosqueda, Jan Mersmann, Fumiyo Ikeda, Renato V. Iozzo, Ivan Dikic, Liliana Schaefer
The American Journal of Pathology Published online: March 8 2016 DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.ajpath.2015.12.026

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

ECDC: Infezioni da Clamidia in Europa.

Posted by giorgiobertin su marzo 16, 2016

E’ stata aggiornata a cura dell’ECDC la guida: “ECDC guidance on Chamydia control in Europe“. Il precedente documento sulla diffusione dell’infezione da Chlamydia trachomatis in Europa, era datato 2015. Il nuovo documento fornisce informazioni sullo stato di avanzamento dei programmi di controllo e sulle politiche di prevenzione per questa infezione, adottate nei vari Paesi europei.

chlamydia

Scarica e leggi il documento in full text:
Ecdc guidance on Chamydia control in Europe (pdf 1,4 Mb)

Read more on chlamydia

Fonte ed approfondimenti: ECDC

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Virus Zika: A Padova primo isolamento dalla saliva.

Posted by giorgiobertin su marzo 15, 2016

Un gruppo di virologi dell’Unità operativa di microbiologia e virologia dell’Azienda Ospedaliera-Università di Padova diretto dal professor Palù sono riusciti, per la prima volta in letteratura, ad isolare Zika virus in coltura dalla saliva.

Zika_virus

Il campione proveniva da un paziente che presentava i sintomi tipici di febbre, mialgia, artralgia, congiuntivite e eritema cutaneo maculare, dopo un viaggio nella Repubblica Domenicana.

Il soggetto, che è stato monitorato con tecniche di diagnostica molecolare per oltre un mese per la presenza del genoma virale nei fluidi organici, aveva concentrazioni di Rna di Zika virus molto più elevate nella saliva (3 milioni di copie/ml) che nelle urine (1 milione di copie/ml) e nel sangue (30 copie/ml) e una persistenza più lunga nel tempo del virus nella saliva (oltre 30 giorni).

La scoperta dei virologi padovani, pubblicata sulla rivista “Eurosurveillance“, apre dunque nuovi, suggestivi scenari di ricerca per controllare la diffusione ed approntare misure di contenimento dell’infezione da Zika virus.

Scarica e leggi il documento in full text:
Isolation of infectious Zika virus from saliva and prolonged viral RNA shedding in a traveller returning from the Dominican Republic to Italy
Barzon L, Pacenti M, Berto A, Sinigaglia A, Franchin E, Lavezzo E, Brugnaro P, Palù G.
Euro Surveill. 2016;21(10):pii=30159. DOI: http://dx.doi.org/10.2807/1560-7917.ES.2016.21.10.30159

Fonte: Università degli Studi di Padova

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ECDC: Surveillance Atlas of Infectious Diseases.

Posted by giorgiobertin su marzo 5, 2016

Il Surveillance Atlas of Infectious Diseases dell’Ecdc (European Center for Disease Prevention and Control) si arricchisce e inserisce i dati sulle principali zoonosi e malattie a trasmissione alimentare, quali botulismo, brucellosi, campilobatteriosi, colera, etc.

atlas_ecdc

I dati possono essere visualizzati in tabelle, grafici e mappe, scegliendo, attraverso il tasto “choose data“, differenti rappresentazioni delle varie patologie (n. di casi, incidenza media, età della popolazione colpita, e anni di riferimento). Tutti i dati di questo atlante provengono dal Sistema di sorveglianza Tessy (The European Surveillance System) che raccoglie i dati sulle malattie infettive fornirti dai 27 Paesi Ue e da 3 Paesi Eea.

Accedi al database: Surveillance Atlas of Infectious Diseases

Posted in Materiali Didattici, News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Linee guida sulla gestione dell’otite nei bambini.

Posted by giorgiobertin su febbraio 16, 2016

Sono state pubblicate dal Canadian Paediatric Society, sulla rivista “Paediatric Child Health“, le linee guida sulla gestione dell’Otite Media Acuta (acute otitis media – AOM) nei bambini dai sei mesi in su. Il documento aggiorna il precedente datato 2009.  L’Otite Media Acuta è dovuta ad un’infezione dell’orecchio medio durante la quale si forma muco che, in tempi rapidi, si trasforma in pus.

CPS-Otitis

L’otite media acuta è causata per lo più da batteri: lo Streptococcus pneumoniae è l’agente eziologico più spesso responsabile dell’infezione. Gli altri microrganismi identificati in ordine di frequenza sono l’Hemophilus influenzae e la Moraxella catarrhalis. Gli streptococchi di gruppo A e lo Staphylococcus aureus rappresentano patogeni meno comuni. Le otiti virali sono in genere complicate dalla sovrapposizione secondaria di uno di questi batteri.

Il trattamento mira ad attenuare il dolore e la prostrazione del bambino, ad eliminare l’infezione batterica evitando le complicanze e le recidive, col minor carico possibile di effetti indesiderati. Un farmaco sintomatico come il paracetamolo, per via orale sotto forma di sospensione o per via rettale (in presenza di nausea o vomito), è in grado di alleviare il dolore e abbassare la febbre. La strategia “evidence based” consiste nell’adottare un comportamento di attesa di 48-72 ore con l’uso di analgesici (paracetamolo). Numerosi studi dimostrano infatti che nell’80% dei casi la sintomatologia si risolve spontaneamente nel giro di tre giorni. Gli antibiotici comportano uno scarso beneficio sul decorso della malattia, provocano la comparsa di effetti indesiderati e inducono un aumento delle resistenze batteriche.

Scarica e leggi il documento in full text:
Management of acute otitis media in children six months of age and older
Nicole Le Saux, Joan L Robinson; Canadian Paediatric Society Infectious Diseases and Immunization Committee
Paediatr Child Health 2016;21(1):39-44

Forgie S, Zhanel G, Robinson J; CPS Infectious Diseases and Immunization Committee. Management of acute otitis media – a summary. Paediatr Child Health 2009;14(7):457-64.

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CDC: linee guida per l’infezione da virus Zika nei neonati.

Posted by giorgiobertin su gennaio 29, 2016

I Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) e l’American Academy of Pediatrics hanno pubblicato le linee-guida su prevenzione, trasmissione, sintomi e gestione dell’infezione congenita da virus Zika nei neonati.

zika-virus-infection

Il virus è trasmesso dalla puntura della zanzara Aedes (che rappresenta il vettore anche di dengue e chikungunya), e in genere causa una sintomatologia blanda di tipo influenzale, con febbre, rash, dolori articolari e congiuntivite della durata di alcuni giorni. Solo raramente causa il ricovero ospedaliero.

Scarica e leggi i documenti in full text:
Interim Guidelines for the Evaluation and Testing of Infants with Possible Congenital Zika Virus Infection — United States, 2016
J. Erin Staples, Eric J. Dziuban, Marc Fischer, + al.
Weekly / January 29, 2016 / 65(3);63–67

Interim Guidelines for Pregnant Women During a Zika Virus Outbreak – United States, 2016
Emily E. Petersen, J. Erin Staples, Dana Meaney-Delman, + al.
Mmwr Early Release / January 26, 2016 / 65(3);1-5

Recognizing, Managing, and Reporting Zika Virus Infections in Travelers Returning from Central America, South America, the Caribbean, and Mexico Health Alert Network (HAN) Message, January 15, 2016

Zika Infezione da virus (Pan American Health Organization/Organizzazione Mondiale della Sanità)

Fonti: American Academy of Pediatrics

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

NICE: Nuove linee guida sulla tubercolosi.

Posted by giorgiobertin su gennaio 15, 2016

Sono state pubblicate da NICE (National Institute for Health and Care Excellence) in aggiornamento, il precedente documento era datato 2012 le linee guida sulla tubercolosi.

NICE-Tubercolosis

Le linee guida prendono in considerazione:
– prevenzione,
– diagnosi e gestione della malattia latente,
– diagnosi e gestione della malattia attiva,
– forme resistenti ai farmaci,
– controllo dell’infezione,
– case finding e aderenza,
– completamento del trattamento e follow-up,
– organizzazione del servizio assistenziale.

Scarica e leggi il documento in full text:
Tuberculosis – NICE guidelines [NG33] Published date: January 2016

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SIMIT:Linee guida sull’uso degli antiretrovirali in HIV.

Posted by giorgiobertin su dicembre 24, 2015

Sono state pubblicate dal SIMIT (Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali) le Linee Guida Italiane sull’utilizzo dei farmaci antiretrovirali e sulla gestione diagnostico-clinica delle persone con infezione da HIV-1.
Il documento ha lo scopo di fornire le indicazioni al governo clinico della patologia con l’obiettivo di giungere all’uso ottimale della terapia antiretrovirale.

Hiv

L’edizione del 2015, oltre ad avere aggiornato tutte le parti in merito alle evidenze scientifiche disponibili, propone particolari novità sul perché, quando e come iniziare la terapia antiretrovirale di combinazione (cART) nonché sulla sua sull’ottimizzazione, sulla continuità di cura, la profilassi post-esposizione, la gravidanza e sul trattamento della coinfezione HIV/HCV, a seguito dell’avvento dei nuovi farmaci ad azione diretta contro l’HCV.

Scarica e leggi il documento in full text:
Linee guida italiane sull’utilizzo dei farmaci antiretrovirali e sulla gestione diagnostico-clinica delle persone con infezione da HIV-1 – anno 2015 on line

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ECDC: HIV/AIDS report sorveglianza in Europa 2014.

Posted by giorgiobertin su novembre 29, 2015

Anche se l’HIV è prevenibile attraverso misure di sanità pubblica efficaci, la trasmissione dell’HIV continua in Europa. Nel 2014, quasi 30 000 persone sono state diagnosticate in Unione Europea e negli Stati membri dell’area economica europea (31 Paesi); un tasso di 5,9 casi su 100.000 persone.

hiv-aids-surveillance-in-Europe-2014

La relazione, elaborata congiuntamente con l’Ufficio regionale dell’OMS per l’Europa, presenta i dati su HIV e AIDS per l’intera regione europea, compresi i paesi dell’UE e del SEE.

Scarica e leggi il report in full text:
HIV/AIDS report sorveglianza in Europa 2014.

Tables (zip folder, 350 Kb)

Sorveglianza dell’HIV / AIDS in Europa 2014

Posted in Materiali Didattici | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iss: Notiziario n. 9 Settembre, Suppl. 1 – AIDS-HIV

Posted by giorgiobertin su novembre 28, 2015

Dall’Istituto Superiore di Sanità segnaliamo la pubblicazione del Notiziario – Volume 28, n. 9 Settembre, Supplemento 1 – AIDS-HIV.

notiziario

I contenuti:
AGGIORNAMENTO DELLE NUOVE DIAGNOSI DI INFEZIONE DA HIV E DEI CASI DI AIDS IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2014;

Scarica e leggi il notiziario in full text:
Notiziario Volume 28, n. 9 Settembre, Supplemento 1 – AIDS-HIV

Posted in E-journal E-Book, Materiali Didattici | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »