Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 404 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Archive for 1 febbraio 2017

Sviluppati nuovi potenziali farmaci contro la resistenza antimicrobica.

Posted by giorgiobertin su febbraio 1, 2017

Gli team di scienziati presso l’Università di Lincoln, nel Regno Unito hanno per la prima volta determinato la struttura molecolare di un nuovo antibiotico, che potrebbe essere la chiave per affrontare i batteri resistenti ai farmaci.

teixobactin

Il Teixobactin, che uccide gli agenti patogeni senza alcuna resistenza rilevabile, è stato scoperto nel 2015 dagli scienziati negli Stati Uniti. E’ stato isolato dai microrganismi (che non crescono in condizioni di laboratorio) ma si trovano nel suolo – la fonte naturale di quasi tutti gli antibiotici sviluppate sin dal 1940. Ora il Dott Ishwar Singh dalla Facoltà di Farmacia ed il suo team ha prodotto sinteticamente diversi derivati del teixobactin.

Abbiamo definito con successo la struttura molecolare di sette analoghi del teixobactin“, spiega il dottor Singh. “Questo ci ha permesso di capire l’importanza dei singoli amminoacidi all’interno dell’antibiotico, e il contributo che ciascun fornisce alle strutture molecolari del teixobactin. In particolare abbiamo scoperto che un particolare aminoacido (D-Gln4) è essenziale e un altro (D-Ile5) è importante per il mantenimento della struttura del teixobactin, ed è indispensabile per la sua attività biologica“.

Lo studio è pubblicato dalla Royal Society of Chemistry su “Chemical Communications“.

Leggi abstract dell’articolo:
Defining the molecular structure of teixobactin analogues and understanding their role in antibacterial activities
Anish Parmar, Stephen H. Prior, Abhishek Iyer, Charlotte S. Vincent, Dorien Van Lysebetten, Eefjan Breukink, Annemieke Madder, Edward J. Taylor and Ishwar Singh
Chem. Commun., 2017, Advance Article DOI: 10.1039/C6CC09490B, Communication First published online : 13 Jan 2017

“Teixobactin And iChip Promise Hope Against Antibiotic Resistance”. Forbes. Retrieved 10 January 2015.

 

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Linee guida sulla diagnosi e trattamento della Fibrosi Cistica.

Posted by giorgiobertin su febbraio 1, 2017

Un gruppo di ricerca internazionale di 32 esperti provenienti da nove paesi ha aggiornato le linee guida per la diagnosi della malattia genetica della fibrosi cistica. I ricercatori si aspettano che queste linee guida forniscano un miglior orientamento per i medici che esaminano i pazienti con sintomi della malattia per fare una diagnosi corretta e consigliare il trattamento personalizzato.


CFTR2 Intro

Il documento pubblicato sulla rivista “The Journal of Pediatrics“, si basa sui dati del progetto chiamato CFTR2 (the C linical and F unctional TR anslation of CFTR), un progetto iniziato nel 2008 e che finora ha descritto circa 300 delle 2.000 mutazioni conosciute.

Scarica e leggi il full text dell’articolo:
Diagnosis of Cystic Fibrosis: Consensus Guidelines from the Cystic Fibrosis Foundation
Philip M. Farrell, Terry B. White, Clement L. Ren, Sarah E. Hempstead, Frank Accurso, Nico Derichs, Michelle Howenstine, Susanna A. McColley, and others
The Journal of Pediatrics, Vol. 181, S4–S15.e1 Published in issue: February 2017

Fonte: John Hopkins Medicine

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Endocrine Society: Linee guida sull’obesità in età pediatrica.

Posted by giorgiobertin su febbraio 1, 2017

Sono state pubblicate a cura dell’Endocrine Society e dell’European Society of Endocrinology and the Pediatric Endocrine Society, sulla rivista “The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism (JCEM)” le linea guida aggiornate che coprono la prevenzione, il trattamento e la valutazione dell’obesità in età pediatrica.

obesity-childhood

Il documento oltre alla prevenzione e al trattamento, fornisce raccomandazioni su come valutare i bambini affetti da obesità per complicanze mediche o psicologiche, quando valutare i bambini obesi a seguito di cause genetiche rare e quando a prendere in considerazione farmaci o interventi chirurgici per gli adolescenti gravemente colpiti.

Scarica e leggi il documento in full text:
Pediatric Obesity—Assessment, Treatment, and Prevention: An Endocrine Society Clinical Practice Guideline.
Dennis M. Styne, Silva A. Arslanian, Ellen L. Connor, Ismaa Sadaf Farooqi, M. Hassan Murad, Janet H. Silverstein, Jack A. Yanovski;
JCEM  2017  jc.2016-2573  doi: 10.1210/jc.2016-2573

Fonte: Endocrine Society

Per statistiche e dati su obesità in età pediatrica, visita: Society’s Endocrine Facts & Figures Report

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumore all’ovaio diagnosticato con l’esame del sangue.

Posted by giorgiobertin su febbraio 1, 2017

Sulla rivista “Cancer Letter” sono stati pubblicati i risultati di uno studio, attuato in gran parte attraverso finanziamenti dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC), che ha consentito di identificare una firma molecolare di microRNA (miRNA) nel siero delle pazienti affette da tumore epiteliale maligno dell’ovaio.
In particolare si sono trovate delle differenze nell’espressione di tre miRNA denominati miR1246, miR595 e miR2278.

cancer-letters3-cover

I miRNA sono delle piccole molecole di RNA che hanno importanti funzioni regolatorie. Sono molecole molto stabili e per questo si è scoperto di recente che vengono utilizzate dal tumore e dai tessuti del nostro organismo come degli importanti messaggeri intracellulari. In breve, funzionano sia all’ interno della cellula sia dopo essere rilasciati in circolo come messaggeri di un processo tumorale o infiammatorio.

La possibilità di rintracciare nel sangue di un paziente le molecole che sono rilasciate dai tumori – afferma Maurizio D’Incalci Capo Dipartimento di Oncologia dell’Istituto ‘Mario Negri’- rappresenta un nuovo, valido strumento, anche meno invasivo, per migliorare i percorsi diagnostici e terapeutici”.

Leggi abstract dell’articolo:
Circulating miRNA landscape identifies miR-1246 as promising diagnostic biomarker in high-grade serous ovarian carcinoma: A validation across two independent cohorts
Paola Todeschini, Elisa Salviato, Lara Paracchini, Manuela Ferracin, Marco Petrillo, Laura Zanotti, Germana Tognon, Angela Gambino, Enrica Calura, Giulia Caratti, Paolo Martini, Luca Beltrame, Lorenzo Maragoni, Daniela Gallo, Franco E. Odicino, Enrico Sartori, Giovanni Scambia, Massimo Negrini, Antonella Ravaggi, Maurizio D’Incalci.
Cancer Letters, Volume 388, 320 – 327

Fonte: IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche ‘Mario Negri’

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »