Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Un passo verso una cura per l’artrite reumatoide.

Posted by giorgiobertin su novembre 28, 2016

Un team di ricercatori della Yale University ha identificato un meccanismo genetico che aumenta il rischio di artrite reumatoide grave, una malattia auto-immune infiammatoria che attacca le articolazioni. Insieme con la deregolamentazione del sistema immunitario dei pazienti, i fattori di rischio genetici possono spiegare il 50% della probabilità di sviluppare l’artrite reumatoide.
La scoperta pubblicata sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS)“, potrebbe portare allo sviluppo di un trattamento in base ai profili genetici dei pazienti affetti da artrite.

Knee
(© stock.adobe.com)

Il team di ricerca si è concentrato sulle varianti che provocano la malattia, in particolare il gene, MIF, che è stato trovato essere associato con l’artrite reumatoide grave.
Abbiamo dimostrato che la presenza della variante ad alto rischio ha portato a una maggiore produzione MIF e ad alterazioni strutturali in una proteina di superficie cellulare che era stata a lungo associata con tumori invasivi“, ha detto il prof. Bucala. “Una alta espressione del gene MIF aiuta a spiegare le proprietà del cancro del giunto reumatoide.

Leggi abstract dell’articolo:
MIF allele-dependent regulation of the MIF coreceptor CD44 and role in rheumatoid arthritis
Seung-Ah Yoo, Lin Leng, Bum-Joon Kim, Xin Du, Pathricia V. Tilstam, Kyung Hee Kim, Jin-Sun Kong, Hyung-Ju Yoon, Aihua Liu, Tian Wang, Yan Song, Maor Sauler, Jurgen Bernhagen, Christopher T. Ritchlin, Patty Lee, Chul-Soo Cho, Wan-Uk Kim, and Richard Bucala
PNAS 2016 ; published ahead of print November 21, 2016, doi:10.1073/pnas.1612717113

Fonte:  Yale University

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: