Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

La parodontite aumenta il rischio di malattie cardiache.

Posted by giorgiobertin su agosto 3, 2016

Secondo uno studio condotto presso il Department of Oral and Maxillofacial Diseases of the University of Helsinki, un’infezione della della radice dei denti aumenta il rischio di malattia coronarica, anche se l’infezione è asintomatica.
La Sindrome coronarica acuta è 2,7 volte più comune tra i pazienti con i denti non trattati che necessitano di terapia canalare rispetto ai pazienti senza questo problema“, afferma John Liljestrand primo autore dello studio.

paradontite

I ricercatori hanno scoperto questo legame tra infezione dentale della radice, nota come parodontite apicale, e il rischio di sindrome coronarica acuta (ACS). La periodontite apicale è una condizione caratterizzata da lesioni infiammatorie della polpa al centro del dente, più comunemente innescato da infezione. Le carie dentarie sono la causa più comune di periodontite apicale.

Lo studio ha coinvolto 508 pazienti finlandesi con un’età media di 62 anni che avevano sintomi cardiaci. Le loro arterie coronarie sono state esaminate mediante angiografia. I loro denti sono stati esaminati utilizzando la tomografia panoramica dei denti e mascelle, e ben il 58 per cento sono stati trovati essere affetti da una o più lesioni infiammatorie.

Ricordiamo che la Malattia Coronarica (CAD -Coronary artery disease) è la forma più comune di malattia cardiaca, causata da un accumulo di placca nelle arterie coronarie, riducendo il flusso di sangue al cuore. I fattori di rischio sono: l’obesità , l’inattività fisica, il fumo, l’alta pressione sanguigna , il colesterolo alto e il diabete, ora anche la cattiva salute dentale.

Leggi il full text dell’articolo:
Association of Endodontic Lesions with Coronary Artery Disease.
J. M. Liljestrand, P. Mäntylä, S. Paju, K. Buhlin, K. A. E. Kopra, G. R. Persson, M. Hernandez, M. S. Nieminen, J. Sinisalo, L. Tjäderhane, P. J. Pussinen.
J Dent Res 2016. Published online before print July 27, 2016, doi: 10.1177/0022034516660509

Fonte: University of Helsinki

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: