Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 458 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento
  • Annunci

Posts Tagged ‘veterinaria’

Nuova terapia genica corregge una forma di degenerazione maculare ereditaria.

Posted by giorgiobertin su marzo 7, 2018

Ricercatori della University of Pennsylvania, School of Veterinary Medicine hanno sviluppato una terapia genica che tratta con successo una forma di degenerazione maculare (vitelliforme) in un modello canino. Il lavoro prepara le basi per la traduzione dei risultati in una terapia umana per una malattia ereditaria che si traduce in una progressiva perdita della visione centrale e che al momento non è trattabile.

best1
A view of the eye of a dog affected by the canine equivalent of Best disease before (left) and 5 years after (right) the gene therapy underscores how the treatment reversed a sizeable lesion–and lasted. The black mark visible on the treated eye is the injection site. CREDIT University of Pennsylvania.

La malattia degenerazione maculare vitelliforme, è una malattia accecante ereditaria causata da mutazioni nel gene BEST1. Spesso si manifesta nei bambini e nei giovani adulti, privandoli gradualmente della loro visione centrale. Il team ha sviluppato una terapia genica per trattare questa condizione. La terapia descritta sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences – PNAS“, sembra essere duratura, dal momento che gli occhi dei cani trattati sono rimasti senza malattie per almeno cinque anni.

“Nell’occhio, ci sono due strati di cellule retiniche integrate che si confondono l’un l’altro e, come una cerniera, intrecciano le cellule della vista e le cellule di supporto“, dice il prof. Artur Cideciyan. “Quello che abbiamo fatto in questa malattia è stato praticamente decomprimere questi strati, e rezipparli, riunendoli strettamente“.

Con questa ricerca, abbiamo dimostrato che esiste una terapia che funziona in un modello animale di grandi dimensioni e che, a seguito di studi sulla sicurezza, una sperimentazione clinica umana potrebbe essere a meno di due anni di distanza“.

Leggi abstract dell’articolo:
BEST1 gene therapy corrects a diffuse retina-wide microdetachment modulated by light exposure
Karina E. Guziewicz, Artur V. Cideciyan, William A. Beltran, András M. Komáromy, Valerie L. Dufour, Malgorzata Swider, Simone Iwabe, Alexander Sumaroka, Brian T. Kendrick, Gordon Ruthel, Vince A. Chiodo, Elise Héon, William W. Hauswirth, Samuel G. Jacobson and Gustavo D. Aguirre
PNAS 2018; published ahead of print March 5, 2018, https://doi.org/10.1073/pnas.1720662115

Fonte: University of Pennsylvania, School of Veterinary Medicine (Penn Vet)

Annunci

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Test Medicina Veterinaria 2017: i risultati e i punteggi.

Posted by giorgiobertin su settembre 20, 2017

Il Miur ha pubblicato i punteggi del test d’ingresso svoltosi il 6 settembre scorso.
I candidati che hanno sostenuto la prova sono in tutti 6.901, contro gli 8.431 iscritti al test. Gli idonei, cioè gli studenti che hanno totalizzato i 20 punti minimi per l’accesso alla graduatoria nazionale, sono l’83,53% del totale. Gli altri numeri della prova di Veterinaria 2017:

  • Il punteggio medio nazionale è di 42,19;
  • Il punteggio medio più alto (45,56) si è registrato nell’ateneo di Padova, in cui si è registrata anche la percentuale di idonei più alta (89,39).
  • Il punteggio più alto è di 84,3 ed è stato conseguito da soli tre candidati, di cui uno a Messina e due a Torino.

MIUR

Le matricole potranno controllare il loro punteggio sull’area riservata di Universitaly. I risultati sono pubblicati in forma anonima e per risalire al proprio bisogna ricordarsi il proprio codice.

I risultati nominali saranno pubblicati il 29 settembre e la graduatoria nazionale di merito nominativa sarà pubblicata il 3 ottobre.

Graduatoria nazionale 2017 Medicina Veterinaria

Graduatoria d’ateneo 2017 Medicina Veterinaria – Università degli Studi di Padova

Posted in Formazione | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FDA Approved Animal Drug Products.

Posted by giorgiobertin su marzo 7, 2016

FDA Approved Animal Drug Products Online Database System è un database reso disponibile dal Il VMRCVM Drug Information Laboratory del Virginia-Maryland Regional College of Veterinary Medicine.

Animal_Drugs_FDA

Il database fattuale della FDA (FDA Center for Veterinary Medicine) fornisce dati e informazioni sui farmaci per gli animali approvati e non approvati e altri dati correlati. Il database permette di consultare anche gli aggiornamenti mensili al Green Book (repertorio di farmaci per gli animali) dal 1989 a oggi.

Accedi al Database: FDA Approved Animal Drug Products Online Database System

Posted in News dal web, News-ricerca, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prontuario dei medicinali veterinari.

Posted by giorgiobertin su marzo 22, 2013

Il Ministero della Salute – Dipartimento della Sanità Pubblica Veterinaria all’interno del proprio portale dei Sistemi Informativi Veterinari mette a disposizione dei medici veterinari il Prontuario dei medicinali veterinari.

Prontuario_veterinario

Il Prontuario on-line dei medicinali veterinari consente di accedere al Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto (RPC) di tutti i medicinali veterinari autorizzati all’immissione in commercio nel territorio nazionale, ed è costantemente aggiornato secondo le più recenti modifiche ad esso apportate.

Accedi al prontuario: Ricerca
Sistemi Informativi Veterinari

Posted in News dal web, Tecnologia Web | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Un modello di topo per identificare le mutazioni che causano il cancro.

Posted by giorgiobertin su agosto 13, 2012

Fino ad oggi, per trovare quali combinazioni di mutazioni portano al cancro, si è proceduto principalmente per tentativi ed errori, ma ora un nuovo strumento è stato sviluppato da un team di ricerca proveniente da Spagna e Austria. Lo strumento, soprannominato il topo “Multi-Hit“, può identificare quali mutazioni in effetti intervengono a causare il cancro.

Il team ha studiato la Cre-ricombinasi, un enzima ricombinasi a tirosina che proviene dal batteriofago P1 (un virus che infetta i batteri). Essi hanno creato combinazioni casuali di oncogeni orientati in modo corretto e incorretto e hanno studiato quali combinazioni portano allo sviluppo di tumori e quali invece no.

Un tempo di riteneva che le mutazioni Ras causassero il cancro solo se anche il cosiddetto gene Raf era mutato, ma più recentemente è stato suggerito che anche cambiamenti in altri geni si possono combinare con proteine Ras mutate per innescare lo sviluppo di un tumore. Tali geni sono quelli che codificano le proteine RalGEF (fattore di scambio di nucleotide della guanina di Ral), MAPK (chinasi proteina mitogene attivata) o PI3K (fosfatidilinositolo 3 chinasi).

I risultati dei ricercatori mostrano che le sole mutazioni nella Ras non causano lo sviluppo di tumori. In seguito all’attivazione casuale dei geni Cre-ricombinasi, tutti i topi usati nell’esperimento hanno sviluppato il cancro.
Per i tipi di tumori che si sviluppano più velocemente (che sono i più mortali), tutti e tre i geni studiati erano attivati. Questo mostra che tutti i geni contribuiscono in qualche modo allo sviluppo del cancro, e ciò significa che i farmaci mirati su un gene o su tutti potrebbero giocare un ruolo fondamentale nella cura.

Leggi abstract:
A mouse model to identify cooperating signaling pathways in cancer
Musteanu, M, Leander Blaas,Rainer Zenz,Jasmin Svinka,Thomas Hoffmann, et
Nature Methods, Published online 12 August 2012.

Fonte ed approfondimenti: Cordis Notiziario EuropeoUniversità di medicina veterinaria, Vienna

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

BioMed Central: nuova rivista open access.

Posted by giorgiobertin su marzo 2, 2012

E’ stata inserita all’interno della piattaforma BioMed Central una nuova rivista: Journal of Animal Science and Biotechnology (JASB).

La rivista comprende tutti gli aspetti della scienza animale e delle biotecnologie. Include la genetica animale e l’allevamento, la riproduzione degli animali e la fisiologia, la nutrizione degli animali e la biochimica, la trasformazione di mangimi e le sperimentazioni, la biotecnologia e le scienze animali in generale.

Accedi al sito web della rivista.
Journal of Animal Science and Biotechnology    –   RSS

Posted in E-journal E-Book | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

BioMed Central: due nuove riviste open access.

Posted by giorgiobertin su gennaio 15, 2011

Sono state inserite nella piattaforma di BioMed Central e quindi di libero accesso due importanti riviste nel campo della Medicina Veterinaria e della Terapia Riabilitativa.

La prima rivista è Chiropractic & Manual Therapies rivista ufficiale del Chiropractic & Osteopathic College of Australasia (COCA). La rivista è una continuazione del giornale Chiropractic & Osteopathy ed è orientato a fornire le informazioni clinicamente rilevanti  a chiropratici, terapisti manuali e agli operatori sanitari.

La seconda rivista è Veterinary Research che pubblica  articoli di revisione di alta qualità e di ricerca concentrandosi sull’ infezione animale. I campi di studio oggetto della rivista sono batteriologia, parassitologia, virologia, immunologia, malattie da prioni, e l’epidemiologia. Studi su animali usati nella produzione alimentare, animali da compagnia, equini, animali selvatici (se le infezioni sono di interesse zoonotici e / o in relazione agli animali domestici), gli animali di laboratorio e modelli animali di infezione umana.

Accedi al portale della rivista:
Chiropratic & Manual Therapies

Accedi al portale della rivista:
Veterinary Research

Posted in E-journal E-Book | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »