Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 426 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Posts Tagged ‘nefrologia’

Padova: Nefrologia ai vertici mondiali.

Posted by giorgiobertin su giugno 10, 2017

La classifica dei più importanti esperti del mondo nei vari settori della Medicina pubblicata ogni anno vede il Prof. Lorenzo Calò dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova confermato primo al mondo nell’ambito delle malattie renali anche per il 2017, in particolare nelle malattie genetiche rare del trasporto tubulare renale come la Sindrome di Gitelman e la Sindrome di Bartter.

equipe-calo

Queste malattie renali genetiche rare compromettono il riassorbimento tubulare renale di potassio e di magnesio. La conseguente riduzione nel sangue di potassio e magnesio può indurre l’insorgenza di aritmie cardiache che nei casi più gravi possono anche essere fatali e, seppur raramente, anche evolvere verso l’insufficienza renale cronica.
L’analisi genetica identifica la mutazione nel gene che codifica per la proteina responsabile del trasporto tubulare renale del potassio permettendo con certezza la diagnosi.

Comunicato stampa Azienda Ospedaliera di Padova

Sindrome di Gitelman

Sindrome di Bartter

Linee guida:
Gitelman syndrome: consensus and guidance from a Kidney Disease: Improving Global Outcomes (KDIGO) Controversies Conference
Anne Blanchard, Detlef Bockenhauer, Davide Bolignano, Lorenzo A. Calò, Etienne Cosyns, Olivier Devuyst, David H. Ellison, Fiona E. Karet Frankl, Nine V.A.M. Knoers, Martin Konrad, Shih-Hua Lin, Rosa Vargas-Poussou
Kidney International 2017; 91:24-33

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Radioterapia stereotassica efficace per il cancro del rene.

Posted by giorgiobertin su maggio 3, 2017

I pazienti affetti da cancro al rene potrebbe presto avere un’alternativa ai trattamenti tradizionali, a dimostrarlo una nuova ricerca condotta dai ricercatori dell’UT Southwestern Medical Center Kidney Cancer Program del Harold C. Simmons Comprehensive Cancer Center.

Definitive radiation treatment for kidney cancer and metastases

Nello studio il team ha dimostrato che il trattamento del cancro del rene metastatico in forma avanzata attraverso una concentrazione di radiazione denominata ‘radioterapia stereotassica ablativa‘ realizza il controllo di oltre il 90 per cento delle metastasi.

Questo studio dimostra che la radiazione stereotassica fornisce una buona alternativa non invasiva al trattamento convenzionale, e permette il controllo efficace della malattia“, afferma il prof. Raquibul Hannan, docente di Radioterapia Oncologica. “E’ un’alternativa per i pazienti che non sono candidati alla chirurgia a causa delle loro condizioni e della posizione delle metastasi“. (video)

Lo standard di cura per il carcinoma renale metastatico è la terapia sistemica, ad esempio con farmaci o immunoterapia mirata, che ha spesso molti effetti collaterali. Il nostro studio dimostra che alcuni di questi pazienti possono essere trattati con la radioterapia stereotassica con l’obiettivo di guarire, o di ritardare la terapia sistemica, consentendo ai pazienti di godere di una migliore qualità della vita senza gli effetti collaterali dei farmaci” – conclude il prof. Hannan.

Leggi abstract dell’articolo:
Safety and Efficacy of Stereotactic Ablative Radiation Therapy for Renal Cell Carcinoma Extracranial Metastases
Wang, Chiachien Jake et al.
International Journal of Radiation Oncology • Biology • Physics , Volume 98 , Issue 1 , 91 – 100

Fonte: UT Southwestern Medical Center

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Linee guida sulle infezioni correlate al catetere.

Posted by giorgiobertin su aprile 30, 2017

Sono state pubblicate a cura della International Society for Peritoneal Dialysis, in aggiornamento, le linee guida sulle infezioni correlate all’utilizzo del catetere.

pdi-connect

Il documento aggiorna il precedente datato 2010.

Scarica e leggi il documento in full text:
ISPD Catheter-Related Infection Recommendations: 2017 Update
Cheuk-Chun Szeto, Philip Kam-Tao Li, David W. Johnson, Judith Bernardini, Jie Dong, Ana E. Figueiredo, Yasuhiko Ito, Rumeyza Kazancioglu, Thyago Moraes, Sadie Van Esch, and Edwina A. Brown
Perit Dial Int March-April 2017 37:141-154; doi:10.3747/pdi.2016.00120

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Possibile nuovo trattamento per i calcoli renali.

Posted by giorgiobertin su agosto 8, 2016

I ricercatori dell’University of Houston hanno scoperto che un derivato del citrato (CA) è in grado di sciogliere i cristalli di ossalato di calcio, la componente più comune dei calcoli renali umani.

Kidney stone
Engineer Jeffrey Rimer and collaborators have discovered a new molecule that has the potential to be a more effective inhibitor of kidney stone formation. Credit: University of Houston

Lo studio, pubblicato sulla rivista “Nature” evidenza che il composto idrossicitrato (HCA) è un efficace inibitore della crescita di cristalli di ossalato di calcio e che, in determinate condizioni, è effettivamente in grado di sciogliere questi cristalli.
I medici dicono ai pazienti che sono a rischio di sviluppare calcoli di bere molta acqua ed evitare cibi ricchi di ossalati, come il rabarbaro, okra, spinaci e mandorle. Spesso raccomandano di prendere citrato (CA), sotto forma di citrato di potassio, un integratore che può rallentare la crescita dei cristalli, ma alcune persone non lo tollerano per gli effetti collaterali.

I nostri risultati iniziali sono molto promettenti“, ha detto il prof. Jeffrey D. Rimer, “Se funziona in vivo, in modo simile alle nostre prove in laboratorio, HCA ha il potenziale di ridurre il tasso di incidenza dei calcoli nelle persone con malattia renale cronica.”

HCA è stato testato anche in soggetti umani; sette persone hanno preso il composto per tre giorni, consentendo ai ricercatori di stabilire che HCA viene eliminato nelle urine, un requisito per l’utilizzo del composto come trattamento.

Leggi abstract dell’articolo:
Molecular modifiers reveal a mechanism of pathological crystal growth inhibition
Jihae Chung,Ignacio Granja,Michael G. Taylor,Giannis Mpourmpakis,John R. Asplin & Jeffrey D. Rimer
Nature 1–5 (2016) Published online 08 August 2016 – doi:10.1038/nature19062

Fonte: University of Houston

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consumo di carne rossa legato all’insufficienza renale.

Posted by giorgiobertin su luglio 15, 2016

Uno nuovo studio, pubblicato sul “Journal of American Society of Nephrology” a cura dei ricercatori del Duke-NUS Medical School, Singapore, ha evidenziato l’impatto a lungo termine del consumo di carne rossa sulla salute dei reni.

carne rossa  JASN7.cover

Lo studio ha incluso più di 63.000 adulti, di età compresa 45-74 anni, seguiti per una media di 15,5 anni (dati del Singapore Chinese Health Study 60,198 persone cinesi). Durante questo periodo, si sono verificati 951 casi di malattia renale all’ultimo stadio [end-stage renal disease (ESRD)]; i dati risultanti hanno mostrato una chiara tendenza. L’assunzione di carne rossa è risultato associato a un aumento del rischio malattia renale all’ultimo stadio dose-dipendente.
Gli individui che hanno consumato la più alta quantità di carne rossa – quota superiore del 25 per cento rispetto al normale – hanno mostrato un 40 per cento di rischio più alto di sviluppare la malattia renale all’ultimo stadio rispetto a quelli che hanno consumato carne rossa in quantità inferiore.

Altre fonti di proteine – pesce, uova, latticini e pollame – non hanno mostrato alcuna associazione con lo sviluppo della malattia renale all’ultimo stadio. Inoltre, soia e legumi sembravano giocare un ruolo di protezione. La sostituzione di una porzione di carne rossa a settimana con una sorgente diversa di proteine riduce il rischio di sviluppare ESRD fino al 62 per cento.

Leggi abstract dell’articolo:
Red Meat Intake and Risk of ESRD
Quan-Lan Jasmine Lew, Tazeen Hasan Jafar, Hiromi Wai Ling Koh, Aizhen Jin, Khuan Yew Chow, Jian-Min Yuan, and Woon-Puay Koh
JASN ASN.2016030248; published ahead of print July 14, 2016, doi:10.1681/ASN.2016030248

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Kidney International Reports: Nuova rivista open access.

Posted by giorgiobertin su giugno 15, 2016

Elsevier, fornitore leader mondiale di prodotti e servizi di informazione scientifica, tecnica e medica, ha annunciato il lancio di “Kidney International Reports“. Questa nuova rivista bimestrale, ad accesso aperto pubblicherà articoli di ricerca e sviluppo relativi alle malattie renali.

KIR

La rivista è l’organo ufficiale dell’International Society of Nephrology.

Accedi alla rivista:Kidney International Reports

Posted in E-journal E-Book | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AUA: Nuove linee guida di Urologia.

Posted by giorgiobertin su maggio 9, 2016

Sono state aggiornate a cura dell’American Urological Association alcune linee guida di urologia. Lo scopo di queste linee guida è quello di fornire delle indicazioni di pratica clinica per il trattamento chirurgico e non di pazienti con disturbi renali e vescicali.

logo_aua
Scarica e leggi i documenti in full text(pdf):

Fonte: AUA

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Linee guida canadesi sull’ipertensione in pediatria.

Posted by giorgiobertin su maggio 3, 2016

Sono state pubblicate dall’Hypertension Canada’s Canadian Hypertension Education Program (CHEP) Guidelines Task Force, le raccomandazioni evidence-based per la misurazione della pressione arteriosa, la diagnosi di ipertensione nei bambini, e la valutazione dei bambini ipertesi.

Doctor measuring blood pressure of child

Doctor measuring blood pressure of child

Le raccomandazioni contengono materiale di supporto aggiuntivo per il clinico, incluse le tabelle con tecniche standardizzate per la misurazione della pressione arteriosa e la determinazione dei valori di pressione arteriosa normale per i bambini.

Scarica e leggi il documento in full text:
Hypertension Canada’s 2016 Canadian Hypertension Education Program Guidelines for Blood Pressure Measurement, Diagnosis, and Assessment of Risk of Pediatric Hypertension
Anne Fournier for the CHEP Guidelines Task Force
Canadian Journal of Cardiology Volume 32, Issue 5, May 2016, Pages 589–597

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SIN: Linee Guida sugli esame delle urine.

Posted by giorgiobertin su aprile 18, 2016

La SIN (Società Italiana di Nefrologia), in collaborazione con la SIPMeL (Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di Laboratorio) e della SIBioC (Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica), ha realizzato delle Linee guida relative all’interpretazione dell’esame delle urine.

esame urine

Il documento vorrebbe essere un primo passo verso la revisione critica dell’esame urine sulla base di principi e standard minimi condivisi.
La finalità è di utilizzare un linguaggio comune e rendere omogenei i criteri di valutazione di quanto ritroviamo nelle urine e che può essere estremamente utile ai fini diagnostici.
Il documento non è definitivo, gli Enti autorizzati possono suggerire modifiche o aggiunte.

Scarica e leggi il documento in full text:
ESAME FISICO, CHIMICO E MORFOLOGICO DELLE URINE PROPOSTA DI LINEE GUIDA PER LA FASE ANALITICA DEL GRUPPO INTERSOCIETARIO ANALISI DELLE URINE (GIAU)
Fabio MANONI, Gianluca GESSONI, Giovanni Battista FOGAZZI, Maria Grazia ALESSIO, Alberta CALEFFI, Giovanni GAMBARO, Maria Grazia EPIFANI, Barbara PIERETTI, Angelo PEREGO, Cosimo OTTOMANO, Graziella SACCANI, Sara VALVERDE, Sandra SECCHIERO

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Uso delle statine e danno renale.

Posted by giorgiobertin su marzo 26, 2016

Uno studio di coorte ad ampie dimensioni, durato 8 anni, retrospettivo, con follow-up mediano di 6,4 anni, pubblicato sulla rivista “American Journal of Cardiology” ha determinato il rischio di patologia renale, acuta eo cronica, associata all’impiego di statine per un periodo prolungato di trattamento.

Dai risultati dello studio condotto su 43.438 soggetti, è emerso che i pazienti trattati con statine presentavano, nel lungo periodo, un aumento del rischio di patologia renale del 30-36% rispetto ai non trattati.

statin
Statin users had 30% increased odds of acute kidney injury and 36% increased odds of chronic kidney disease compared with non-users.

La statina più comunemente prescritta era la simvastatina (73,5%), seguita da atorvastatina (17,4%), pravastatina (7%), rosuvastatina (1,7%). Al 38% dei soggetti le statine erano state prescritte ad alto dosaggio. I trattati hanno assunto il farmaco prescritto mediamente per 4,6 anni.

Secondo gli autori dello studio, è del tutto dimostrato che le statine riducono il rischio di patologie e di morte cardiovascolari, ma i dati attualmente disponibili non consentono di conoscere in modo esaustivo eventuali effetti negativi del trattamento a lungo termine di questi tali farmaci. Si sa che le statine accrescono l’incidenza di diabete e ora sembra, anche di malattie renali, entrambe patologie che aumentano nel tempo la morbidità e la mortalità.

Statin Use and the Risk of Kidney Disease With Long-Term Follow-Up (8.4-Year Study).
Acharya T1, Huang J2, Tringali S3, Frei CR4, Mortensen EM5, Mansi IA6.
Am J Cardiol. 2016 Feb 15;117(4):647-55. doi: 10.1016/j.amjcard.2015.11.031. Epub 2015 Dec 2.

Approfondimenti: UpToDate

Fonti: Renalandurologynews.com  –  www.pharmacist.com

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

FDA approva farmaco per il carcinoma renale.

Posted by giorgiobertin su dicembre 5, 2015

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato Opdivo (nivolumab) per il trattamento dei pazienti con carcinoma renale avanzato o metastatico che abbiano ricevuto precedenti terapie.
Nivolumab è un farmaco immuno-oncologico che agisce inibendo le proteine PD-1/PD-L1 e aiutando il sistema immunitario a combattere le cellule tumorali.

opdivo

Si tratta di un’opzione terapeutica importante per i pazienti con carcinima renale ed è una delle poche terapie che hanno dimostrato la possibilità di estendere la sopravvivenza dei pazienti nel trattamento di questa malattia” – afferma Richard Pazdur della Divisione Ricerca sui farmaci della FDA.

Comunicato stampa FDA:
FDA approves Opdivo to treat advanced form of kidney cancer

http://www.opdivo.bmscustomerconnect.com/gateway

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NKF: Linee guida di pratica clinica sull’emodialisi.

Posted by giorgiobertin su novembre 12, 2015

Il National Kidney Foundation’s Kidney Disease Outcomes Quality Initiative (KDOQI) ha provveduto ad aggiornare le linee guida sull’emodialisi, il precedente documento era datato 2006. Il documento è destinato ad aiutare professionisti che assistono i pazienti in preparazione e durante l’emodialisi.


KDOQI work group member Dr. Rajnish Mehrotra introduces the 2015 Hemodialysis Guideline Update and answers some frequently asked questions

Nel documento vengono trattati nuovi argomenti come l’emodialisi ad alta frequenza con i rischi, la flessibilità nei tempi di iniziazione, la frequenza, la durata e il tasso di ultrafiltrazione, molta enfasi sul controllo del volume e della pressione arteriosa. La pubblicazione sulla rivista “American Journal of Kidney Diseases“.

Scarica e leggi il documento in full text:
KDOQI Clinical Practice Guideline for Hemodialysis Adequacy: 2015 Update
Daugirdas, John T. et al. – National Kidney Foundation
American Journal of Kidney Diseases , Volume 66 , Issue 5 , 884 – 930

Fonte ed approfondimenti: National Kidney Foundation
Video

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

FDA approva un nuovo farmaco per il trattamento dell’iperkaliemia.

Posted by giorgiobertin su ottobre 29, 2015

La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato un nuovo farmaco Veltassa (patiromer for oral suspension), per il trattamento dell’iperkaliemia, una grave condizione caratterizzata da un’alta concentrazione di potassio nel sangue.

veltassa

Troppo potassio nel sangue può portare a cambiamenti pericolosi, anche mortali, del ritmo cardiaco“, ha detto Norman Stockbridge, direttore della Divisione Cardiovascolare e renale della FDA. “E’ molto importante avere opzioni di trattamento per l’iperkaliemia a disposizione dei pazienti“.

Veltassa è un farmaco in polvere che i pazienti mescolano con acqua e assumono per bocca, agisce sui legami potassio nel tratto gastrointestinale, diminuendone l’assorbimento.

Leggi comunicato FDA: FDA approves new drug to treat hyperkalemia

Veltassa

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NICE: Gestione dell’anemia nelle malattie renali croniche.

Posted by giorgiobertin su giugno 16, 2015

Sono state pubblicate a cura di NICE  (National Institute for Health and Care Excellence) in aggiornamento,  le linee guida sulla diagnosi e gestione dell’anemia nei pazienti affetti da patologie renali croniche. Il precedente documento era stato pubblicato nel febbraio del 2011.

Nice chronic kidney disease

Scarica e leggi il documento in full text:
Anaemia management in people with chronic kidney disease
NICE guidelines [NG8] Published date: June 2015

Information for the public about this guideline.

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SIAARTI-SIN: Linee guida sulle sindromi di danno renale acuto.

Posted by giorgiobertin su maggio 30, 2015

Sono state pubblicate dalla Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI) e dalla Società Italiana di Nefrologia (SIN) le linee guida sulla prevenzione, diagnosi e terapia delle sindromi di danno renale acuto.

siaarti-logo

Linee guida alla prevenzione, diagnosi e terapia delle sindromi di danno renale acuto: versione italiana delle KDIGO, integrata con le nuove evidenze e i commentari internazionali
Commissione congiunta SIN-SIAARTI – Pubblicato il 27-05-2015

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

AUA: Linee guida sui calcoli renali e uro-trauma.

Posted by giorgiobertin su luglio 31, 2014

Sono state pubblicate, sulla rivista “The Journal of Urology” a cura dell’American Urology Association (AUA) le linee guida sulla prevenzione, diagnosi e follow-up dei pazienti con calcoli renali.

logo_aua

Nella stessa rivista sono state pubblicate anche le linee guida sulla gestione dell’Uro Trauma (lesioni all’apparato urinario).

Scarica e leggi i documenti in full text:
Medical Management of Kidney Stones: AUA Guideline
Margaret S. Pearle, David S. Goldfarb, Dean G. Assimos, Gary Curhan, Cynthia J. Denu-Ciocca, Brian R. Matlaga, Manoj Monga, Kristina L. Penniston, Glenn M. Preminger, Thomas M.T. Turk, James R. White
The Journal of Urology Volume 192, Issue 2, Pages 316–324, August 2014

Urotrauma: AUA Guideline
Allen F. Moreey, Stev Brandes, Daniel David Dugi, John H. Armstrong, Benjamin N. Breyer, Joshua A. Broghammer, Bradley A. Erickson, Jeff Holzbeierlein, Steven J. Hudak, Jeffrey H. Pruitt, James T. Reston, Richard A. Santucci, Thomas G. Smith, Hunter Wessells
The Journal of Urology Volume 192, Issue 2, Pages 327–335, August 2014

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NICE: Linee guida sulle malattie renali croniche.

Posted by giorgiobertin su luglio 25, 2014

Sono state aggiornate a cura di NICE (National Institute for Health and Care Excellence) le linee guida sull’identificazione e gestione delle malattie renali croniche. Il precedente documento risaliva al 2008.

nice

Scarica e leggi il documento in full text:
Chronic kidney disease: early identification and management of chronic kidney disease in adults in primary and secondary care
Published date: July 2014

Fonte: NICE

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Linee guida europee sui trapianti di rene.

Posted by giorgiobertin su luglio 14, 2014

Sono state aggiornate a cura dell’European Best Practice Guideline group (EBPG) le linee guida sulla valutazione e selezione dei donatori di rene e i requisiti per i candidati al trapianto. La pubblicazione è stata fatta sulla rivista “Nephrology Dialysis Transplantation“.

Nephrology Dialysis Transplantation

Il precedente documento era datato 2009.

Scarica e leggi il documento in full text:
European Renal Best Practice Guideline on kidney donor and recipient evaluation and perioperative care
Martin Zeier,Raymond Vanholder,Wim Van Biesen,and Evi Nagler + al.
Nephrol. Dial. Transplant. first published online July 9, 2014 doi:10.1093/ndt/gfu216

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un gene noto del cervello collegato al cancro al rene.

Posted by giorgiobertin su giugno 25, 2014

Un gene noto per controllare la crescita e lo sviluppo del cervello è fortemente coinvolto nella promozione della forma più comune di cancro del rene, ad affermarlo i ricercatori della Mayo Clinic in Florida che hanno pubblicato lo studio sulla rivista “Cancer Research“.


Il gene NPTX2 (Neuronal Pentraxin 2), svolge un ruolo essenziale in questo tipo di cancro, è resistente alla chemioterapia comune ed ha un tasso di sopravvivenza a cinque anni inferiore al 10 per cento in pazienti con malattia metastatica.
Abbiamo scoperto che un gene noto per svolgere un ruolo nel cervello sano è anche il n°1 nel più letale di tutti i tumori urologici“, dice il prof. John A. Copland. “Il gene NPTX2 non è espresso nel tessuto renale normale“.

E’ stato scoperto anche che un recettore per la proteina NPTX2 – noto come GluR4 – presente nel cervello si trova anche nei campioni tumorali renali.
Bloccando i canali GluR4 si portano a morte le cellule tumorali, evidenziando una possibile via di terapia.

Leggi abstract:
Neuronal Pentraxin 2 is a regulator of clear cell renal cell carcinoma malignancy through activation of the AMPA-selective glutamate receptor 4
Christina A Von Roemeling, Derek C. Radisky, Laura A Marlow, Simon J Cooper, Stefan KG Grebe, Panagiotis Z Anastasiadis, Han W Tun, and John A. Copland
Cancer Res; Published OnlineFirst June 24, 2014; doi:10.1158/0008-5472.CAN-14-0210

Fonte ed approfondimenti: Mayo Clinic

Posted in News-ricerca, Video | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NICE: linee guida sulle malattie renali croniche.

Posted by giorgiobertin su marzo 23, 2014

Sono state aggiornate a cura di NICE (National Institute for Health and Care Excellence) le linee guida sull’identificazione e gestione delle malttie renali croniche negli adulti.

nice

Il precedente documento risaliva al 2008. La linea guida è in formato provvisorio e gli Enti abilitati possono proporre modifiche entro il 4 aprile 2014.

Scarica e leggi il documento in full text:
Chronic kidney disease (update): draft guideline  – February 2014
(6.42 Mb – 437 pag.)Chronic kidney disease (update): appendices  – February 2014
(11.35 Mb)

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Creato un rene dalle staminali.

Posted by giorgiobertin su gennaio 14, 2014

I ricercatori dell’University of Queensland in Australia hanno fatto un importante passo in avanti nel trattamento delle malattie renali, annunciando di essere riusciti a realizzare un mini-rene utilizzando le cellule staminali.

I ricercatori sono stati in grado di guidare le cellule staminali embrionali per produrre i tipi di cellule necessarie per un’auto-organizzazione di un rene in miniatura.

La ricerca è pubblicata sulla rivista Nature Cell Biology apre la strada a migliori trattamenti per i pazienti con malattie renali e fa ben sperare per il futuro del più ampio campo della bioingegneria per sostituire organi e tessuti danneggiati e malati.

Leggi abstract:
Directing human embryonic stem cell differentiation towards a renal lineage generates a self-organizing kidney
M. Takasato, P. X. Er, M. Becroft, J. M. Vanslambrouck, E. G. Stanley, A. G. Elefanty & M. H. Little
Nature Cell Biology January 2014, Volume 16 1 pp 118-126 doi:10.1038/ncb2894

Fonte ed approfondimenti: University of Queensland

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Una proteina modificata contro la proteinuria.

Posted by giorgiobertin su dicembre 16, 2013

Modificando una proteina è possibile ampliare la protezione da parte dell’organismo nel contrastare le malattie renali.

I ricercatori dell’University of Alabama a Birmingham, cha hanno pubblicato la ricerca sulla rivista “Nature Medicine“, hanno dimostrato per la prima volta che l’organismo cerca di contrastare la proteinuria (presenza di proteine nell’urina – “spia” della malattia renale), aumentando la sintesi di una proteina specifica l’Angiopoietina-like4 (Angptl4).

Angptl4 fa parte di due vie metaboliche in concorrenza tra loro: la prima è quella in cui il peggioramento della proteinuria ne crea una maggiore produzione; nell’altra l’aumento delle sue concentrazioni ne blocca la produzione” – afferma il dr. Singh Chugh coordinatore della ricerca. “Abbiamo sintetizzato in laboratorio una versione di Angptl4 che contrasta la proteinuria e la riduce nei animali da esperimento di oltre il 60%.  Se la proteina modificata avrà successo anche nei test clinici umani sarà un grosso passo in avanti nel trattamento delle malattie renali“.

video: First mechanism-based drug design underway in kidney disease

Leggi abstract:
Circulating angiopoietin-like 4 links proteinuria with hypertriglyceridemia in nephrotic syndrome
Lionel C Clement, Camille Macé, Carmen Avila-Casado, Jaap A Joles, Sander Kersten & Sumant S Chugh
Nature Medicine Published online: 08 December 2013 | doi:10.1038/nm.3396

Fonte ed approfondimenti: University of Alabama

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scoperto il meccanismo del rene policistico.

Posted by giorgiobertin su novembre 6, 2013

Sono stati scoperti dal gruppo di ricerca dell’Istituto Telethon Dulbecco guidato da Alessandra Boletta e pubblicati sulla rivista Nature Communications, i meccanismi molecolari che sono alla base di una delle malattie genetiche più diffuse : il rene policistico autosomico dominante.

telethon

La malattia genetica si manifesta con l’accumulo di cisti su entrambi i reni, che arrivano a pesare fino a 6-7 volte più del normale. Con il tempo  le cisti aumentano in numero e dimensioni, comprimendo il tessuto renale fino a comprometterne la funzione di filtro del sangue dalle impurità. Le persone affette, infatti, vanno incontro nel tempo a insufficienza renale e sono quindi costrette alla dialisi o, quando possibile, al trapianto di rene.

In questo studio abbiamo dimostrato in un modello animale privo di Pkd1 come la mancanza di una versione funzionale di questa proteina impedisca una corretta formazione dei tubuli renali, che si presentano con un diametro maggiore del normale. Questo suggerisce che la policistina 1 potrebbe avere questo ruolo“. afferma la dott.ssa Alessandra Boletta.

Leggi abstract dell’articolo:
Polycystin-1 binds Par3/aPKC and controls convergent extension during renal tubular morphogenesis
Maddalena Castelli, Manila Boca, Marco Chiaravalli, Harini Ramalingam, Isaline Rowe, Gianfranco Distefano, Thomas Carroll, Alessandra Boletta
Nature Communications 4,Article number:2658

Fonte ed approfondimenti: Telethon Dulbecco

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACP: linee guida sull’insufficienza renale cronica.

Posted by giorgiobertin su ottobre 24, 2013

Sono state aggiornate a cura dell’American College of Physician le linee guida sulle malattie renali croniche stadio da 1 a 3. (stadio 1= danno normale o aumentato, stadio 3=riduzione moderata della funzione renale).

ACP_1

Il documento presenta raccomandazioni evidence-based per lo screening, il monitoraggio e il trattamento degli adulti con malattia renale cronica (CKD).
I principali fattori di rischio per CKD includono il diabete, l’ipertensione e le malattie cardiovascolari. L’evidenza attuale è insufficiente per valutare i benefici e i rischi dello screening negli adulti asintomatici con fattori di rischio.

Scarica e leggi la linea guida:
Screening, Monitoring, and Treatment of Stage 1 to 3 Chronic Kidney Disease: A Clinical Practice Guideline From the Clinical Guidelines Committee of the American College of Physicians
E. Sweet, Melissa Starkey, Paul Shekelle
Ann Intern Med. Published online 22 October 2013

Fonte: American College of Physician

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Toscana: linee guida sulla nefropatia diabetica.

Posted by giorgiobertin su luglio 23, 2013

E’ disponibile sul portale italiano delle linee guida: http://www.snlg-iss.it, nella sezione Linee guida regionali, il nuovo documento della Regione Toscana dal titolo “La nefropatia diabetica: linee guida diagnostiche e terapeutiche“.

snlg
Queste linee guida sulla nefropatia diabetica sono state redatte con l’intento di produrre un documento di facile consultazione, rivolto a tutte le figure professionali coinvolte nella gestione del diabete e delle sue complicanze.
Ricordiamo che il diabete è la principale causa di insufficienza renale terminale (End Stage Renal Disease, ESRD) e il numero di soggetti con ESRD è in progressivo aumento in relazione all’aumentare dell’incidenza del diabete tipo 2.

Scarica e leggi il documento:
La nefropatia diabetica: linee guida diagnostiche e terapeutiche – 2013 (italiano)

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »