Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 473 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Archive for 23 Mag 2019

Nuovo trattamento per la malattia del fegato grasso.

Posted by giorgiobertin su Mag 23, 2019

Un team di ricercatori guidato dalla Duke-NUS Medical School e National Heart Center Singapore (NHCS) ha scoperto che la disattivazione della proteina interleuchina 11 (IL11) con anticorpi terapeutici inverte l’infiammazione e la cicatrizzazione del fegato in pazienti affetti da steatoepatite non alcolica non intrattabile (NASH). La pubblicazione dei risultati è stata fatta sulla rivista “Gastroenterology“.

il11
Credit for illustration: Dr. Eleonora Adami, Duke-NUS Medical School

Il team ha scoperto che il gene IL11 innesca lo sviluppo della NASH e il grasso si accumula nei fegati delle persone con questa condizione. È più comune nelle persone che sono obese e diabetiche e causa affaticamento, dolore addominale , prurito della pelle, nausea e può portare alla cirrosi epatica o al cancro. Gli anticorpi terapeutici sviluppati dai ricercatori Duke-NUS e NHCS hanno inibito IL11 in un modello pre-clinico che imitava la forma umana della NASH, prevenendo e invertendo l’infiammazione del fegato e portando persino a livelli più bassi di colesterolo e glucosio nel sangue.

Milioni di persone sono affette da diabete e pericolosa malattia del fegato grasso – abbiamo identificato un nuovo approccio per trattare questi pazienti e ripristinare la loro funzionalità epatica, riducendo al contempo i grassi pericolosi e il glucosio nel loro sangue“, afferma il professor Stuart Cook. “Puntiamo ad avere i farmaci pronti per le sperimentazioni cliniche entro la fine del 2020″.

Leggi il full text dell’articolo:
Inhibiting Interleukin 11 Signaling Reduces Hepatocyte Death and Liver Fibrosis, Inflammation, and Steatosis in Mouse Models of Non-Alcoholic Steatohepatitis
Widjaja AA, Singh BK, Adami E, Viswanathan S, Dong J, D’Agostino GA, Ng B, Lim WW, Tan J, Paleja BS, Tripathi M, Lim SY, Shekeran SG, Chothani SP, Rabes A, Sombetzki M, Bruinstroop E, Min LP, Sinha RA, Albani S, Yen PM, Schafer S and Cook SA
Gastroenterology Available online 9 May 2019 https://doi.org/10.1053/j.gastro.2019.05.002

Fonte: Duke-NUS Medical School

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »