Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 467 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento
  • Annunci

Visione restaurata in ratti ciechi dopo trapianto di cellule di retina fetali.

Posted by giorgiobertin su novembre 6, 2018

Ricercatori dell’University of California, Irvine School of Medicine, hanno scoperto che i neuroni localizzati nei centri di visione del cervello dei ratti ciechi funzionavano normalmente in seguito a trapianti di cellule di retina fetali, confermando il successo del ripristino di visione. La ricerca è stata pubblicata su “Journal of Neuroscience“.

Il team guidato dal prof. David Lyon, ha dimostrato che cellule fetali si integrano nella retina e generano un’attività visiva quasi normale nel cervello dei ratti ciechi. “Sorprendentemente, abbiamo riscontrato che i trapianti di cellule di retina fetali hanno generato risposte visive in corteccia simili a quelle di ratti normali. I trapianti hanno anche preservato la connettività all’interno del cervello che supporta il potenziale di questo approccio nella cura della perdita della vista associata alla degenerazione retinica“, ha detto Lyon.

Lyon
The left side of the figure illustrates the retina transplantation procedure. The right side of the figure represents examples of orientation tuning curves recorded from three rats: a normal rat, a rat with a transplant and a rat with a degenerated retina (blind). Displayed below the tuning curves are the responses to sinusoidal grating stimuli. The response patterns indicate that neurons in the brains of transplant recipients are very similar to those of the rats with normal vision. Credit University of California.

Misurando la risposta dei neuroni nella corteccia visiva primaria, i ricercatori Lione hanno constatato come i ratti con grave degenerazione retinica che hanno ricevuto cellule donatrici, sono diventati sensibili a varie caratteristiche degli stimoli visivi, tra cui dimensioni, orientamento e contrasto, già a tre mesi dall’intervento. Lo studio rappresenta un importante passo avanti nella lotta alla perdita della vista legata all’età e alla malattia negli adulti umani.

Leggi abstract dell’articolo:
Detailed visual cortical responses generated by retinal sheet transplants in rats with severe retinal degeneration
Andrzej T. Foik, Georgina A. Lean, Leo R. Scholl, Bryce T. McLelland, Anuradha Mathur, Robert B. Aramant, Magdalene J. Seiler and David C. Lyon
Journal of Neuroscience 5 November 2018, 1279-18; DOI: https://doi.org/10.1523/JNEUROSCI.1279-18.2018

Fonte: University of California, Irvine School of Medicine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: