Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 469 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Archive for 16 ottobre 2018

Coltivata in laboratorio la prima retina umana.

Posted by giorgiobertin su ottobre 16, 2018

Dopo diversi studi e ricerche, negli Stati Uniti presso la Johns Hopkins University è stata coltivata in laboratorio la prima retina umana. Il lavoro, pubblicato sulla rivista Science, getta le basi per sviluppare terapie per le malattie degli occhi come daltonismo e degenerazione maculare. Stabilisce anche “organoidi” creati in laboratorio come modello per studiare lo sviluppo umano a livello cellulare (video).


Human Retinas Grown in a Dish – Johns Hopkins University

Il prof. Robert J. Johnston ed il suo team si sono concentrati sulle cellule che consentono alle persone di vedere blu, rosso e verde – i tre fotorecettori conici nell’occhio umano.
Mentre la maggior parte della ricerca visiva viene effettuata su topi e pesci, nessuna di queste specie ha la visione dinamica diurna e cromatica degli esseri umani. Quindi i ricercatori hanno creato gli occhi umani di cui avevano bisogno – con le cellule staminali.

La visione tricromatica dei colori ci contraddistingue dalla maggior parte degli altri mammiferi“, ha detto la prima autrice Kiara Eldred. “La nostra ricerca sta davvero cercando di capire quali percorsi portano queste cellule a darci quella visione a colori speciale.

Quando le cellule sono cresciute in laboratorio e sono diventate retine in piena regola, il team ha scoperto che le cellule che rivelano il blu si sono materializzate per prime, seguite dalle rilevazioni di rosso e verde. In tutti i casi, la chiave era un interruttore molecolare: l’ormone tiroideo. Comprendendo come la quantità di ormone tiroideo stabiliva se le cellule diventassero blu o rosse e verdi, il team è stato in grado di manipolare il risultato, creando retine di un occhio umano completo.

Poiché la degenerazione maculare è una delle principali cause di cecità nelle persone, capire come far crescere una nuova macula potrebbe portare a trattamenti clinici.

Leggi abstract dell’articolo:
Thyroid hormone signaling specifies cone subtypes in human retinal organoids.
Kiara C. Eldred, Sarah E. Hadyniak, Katarzyna A. Hussey, Boris Brenerman, Ping-Wu Zhang, Xitiz Chamling, Valentin M. Sluch, Derek S. Welsbie, Samer Hattar, James Taylor, Karl Wahlin, Donald J. Zack, Robert J. Johnston.
Science, 2018; 362 (6411): eaau6348 DOI: 10.1126/science.aau6348

Fonte: Johns Hopkins University

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »