Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 472 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Archive for 14 ottobre 2018

E’ possibile monitorare la progressione dell’Alzheimer.

Posted by giorgiobertin su ottobre 14, 2018

In uno studio umano rivoluzionario è risultato che l’antiossidante “glutatione” (GSH), protegge il cervello dallo stress, ed è deteriorato nei pazienti con Alzheimer rispetto ai soggetti normali.
Poiché il GSH è un antiossidante molto importante che protegge il cervello dai radicali liberi, i risultati forniscono un’altra misura da utilizzare per diagnosticare la progressione della malattia di Alzheimer.

JAD

Implementando tecniche di imaging non invasive, il Dr. Mandal e il suo team di ricercatori ha scoperto che il GSH ha due conformazioni (forme chiuse ed aperte) nel cervello. È stato scoperto che quando il GSH è esaurito nelle regioni dell’ippocampo di una persona anziana, il cervello sano soffre di un lieve deterioramento cognitivo (MCI), che è noto essere presente negli stadi iniziali dell’Alzheimer Disease (AD).
Questa ricerca innovativa ha un enorme potenziale per lo sviluppo terapeutico dell’AD.

Leggi abstract dell’articolo:
A Multi-Center Human Brain Glutathione Conformation Study from Magnetic Resonance Spectroscopy.
Shukla D, Mandal PK, Ersland L, Renate Grüner E, Tripathi M, Raghunathan P, Sharma A, Chaithya GR, Punjabi K, Splaine C.
J Alzheimers Dis. 2018 Sep 1. doi: 10.3233/JAD-180648. [Epub ahead of print].

Fonte: J Alzheimers Diseases

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »