Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 458 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento
  • Annunci

Potenziare le cellule immunitarie del cervello per fermare l’Alzheimer.

Posted by giorgiobertin su marzo 8, 2018

I ricercatori guidati dal Prof. Huaxi Xu – il direttore del Neuroscience and Aging Research Center, Sanford-Burnham Prebys Medical Discovery Institute, La Jolla, CA, USA – hanno scoperto una potenziale nuova strategia per sradicare la proteina beta-amiloide che innesca i sintomi della malattia di Alzheimer.

brainsimmune

Il Prof. Xu e il suo team hanno studiato il comportamento di un recettore trovato su un tipo di cellula chiamata microglia – o cellule immunitarie del sistema nervoso centrale – in due studi sui topi. I risultati sono pubblicati sulla rivista “Neuron“.
Il recettore si chiama TREM2, come spiega il Prof. Xu, “Abbiamo scoperto che le mutazioni nel TREM2 aumentano significativamente il rischio di Alzheimer, indicando un ruolo fondamentale per questo particolare recettore nella protezione del cervello.”

In particolare, il primo studio mostra che la beta amiloide si lega al recettore, innescando una reazione a catena che può culminare con il rallentamento della progressione dell’Alzheimer. Inoltre, lo studio ha dimostrato che la rimozione di TREM2 nei topi ha interferito con le correnti elettriche che normalmente attivano le microglia.

Il secondo studio ha rafforzato i risultati del primo; ha dimostrato che l’aumento dei livelli di TREM2 rende le microglia più reattive e riduce i sintomi della malattia di Alzheimer.

Questi studi sono importanti“, spiega il Prof. Xu, “perché dimostrano che oltre a salvare la patologia associata alla malattia di Alzheimer, siamo in grado di ridurre i deficit comportamentali con TREM2“.

Leggi abstracts degli articoli:
TREM2 Is a Receptor for β-Amyloid that Mediates Microglial Function
Yingjun Zhao, Xilin Wu, Xiaoguang Li, Lu-Lin Jiang, … Huaxi Xu
Neuron Volume 97, Issue 5, 7 March 2018, Pages 1023–1031.e7

Elevated TREM2 Gene Dosage Reprograms Microglia Responsivity and Ameliorates Pathological Phenotypes in Alzheimer’s Disease Models
C.Y. Daniel Lee, Anthony Daggett, Xiaofeng Gu, Lu-Lin Jiang, … X. William Yang
Neuron Volume 97, Issue 5, 7 March 2018, Pages 1032–1048.e5 https://doi.org/10.1016/j.neuron.2018.02.002

Fonte: Sanford-Burnham Prebys Medical Discovery Institute, La Jolla, CA, USA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: