Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 469 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento
  • Annunci

Nanoparticelle magnetiche per fermare le emorragie.

Posted by giorgiobertin su marzo 6, 2018

Scienziati della ITMO University (Russia) hanno trovato un modo per fermare efficacemente il sanguinamento interno utilizzando delle nanoparticelle magneticamente guidate contenenti trombina. Il farmaco legato a queste nanoparticelle può essere iniettato per via endovenosa e consegnato direttamente sul sito della lesione vascolare. Può accelerare la formazione di coaguli locali e ridurre la perdita di sangue complessiva di 15 volte. Le nanoparticelle non sono tossiche per l’uomo e possono potenzialmente essere utilizzate per un trattamento sicuro. I risultati sono stati pubblicati su “Scientific Reports“.

Simulazione emorragia
This is an experimental modeling system simulating the conditions of a damaged blood vessel, which was used to estimate particles’ efficiency. CREDIT E. M. Shabanova, Andrey S. Drozdov et al.

Le particelle consistono in due componenti chiave. Il primo è la trombina, un enzima responsabile della coagulazione del sangue. Interagisce con la proteina chiamata fibrinogeno e innesca la formazione di coaguli per bloccare l’emorragia. La trombina è avvolta in una speciale matrice porosa fatta di magnetite. Questo minerale è il secondo ingrediente principale e consente un controllo preciso del movimento delle particelle all’interno del corpo utilizzando un campo magnetico esterno.

Leggi il full text dell’articolo:
Thrombin@Fe3O4 nanoparticles for use as a hemostatic agent in internal bleeding
E. M. Shabanova, Andrey S. Drozdov et al.
Scientific Reports 8, Article number: 233 (2018) https://www.nature.com/articles/s41598-017-18665-4

Fonte: Università ITMO (Russia)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: