Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 456 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento
  • Annunci

I batteri dell’intestino possono proteggerci dal cancro al colon-retto.

Posted by giorgiobertin su gennaio 13, 2018

Gli scienziati del Babraham Institute di Cambridge in collaborazione con colleghi brasiliani ed italiani hanno scoperto un modo attraverso cui i batteri buoni nell’intestino possono controllare i geni nelle nostre cellule. Il lavoro, pubblicato sulla rivista “Nature Communications“, mostra che i messaggi chimici da batteri possono modificare la posizione dei marcatori chimici chiave in tutto il genoma umano. Comunicando in questo modo, i batteri possono aiutare a combattere le infezioni e a prevenire il cancro.

microbiota

Il prof. Varga-Weisz e il team hanno condotto esperimenti con topi e cellule di coltura umana, concentrandosi sul ruolo delle molecole chiamate acidi grassi a catena corta – short-chain fatty acids (SCFAs) nella prevenzione delle malattie.
Gli SCFA sono prodotti da batteri intestinali durante la digestione di frutta e verdura. Possono spostarsi dai batteri dell’intestino alle nostre cellule di rivestimento dell’intestino, influenzando i nostri geni e il comportamento delle nostre cellule.

Il nostro lavoro spiega come gli acidi grassi a catena corta contribuiscano alla regolazione delle proteine ​​che impacchettano il genoma e, quindi, influenzano l’attività dei geni” – spiega il prof. Varga-Weisz.
I risultati, affermano i ricercatori, suggeriscono che la regolazione del genoma delle cellule intestinali può prevenire il cancro e che una dieta sana di frutta e verdura è fondamentale per questa prevenzione.

Scarica e leggi il full text del’articolo:
Microbiota derived short chain fatty acids promote histone crotonylation in the colon through histone deacetylases
Rachel Fellows, Jérémy Denizot, Claudia Stellato, Alessandro Cuomo, Payal Jain, Elena Stoyanova, Szabina Balázsi, Zoltán Hajnády, Anke Liebert, Juri Kazakevych, Hector Blackburn, Renan Oliveira Corrêa, José Luís Fachi, Fabio Takeo Sato, Willian R. Ribeiro, Caroline Marcantonio Ferreira, Hélène Perée, Mariangela Spagnuolo, Raphaël Mattiuz, Csaba Matolcsi, Joana Guedes, Jonathan Clark, Marc Veldhoen, Tiziana Bonaldi, Marco Aurélio Ramirez Vinolo, and Patrick Varga-Weisz
Nature Communications (2018) DOI: 10.1038/s41467-017-02651-5

Fonte: Babraham Institute – Cambridge

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: