Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 462 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento
  • Annunci

Archive for 30 settembre 2017

Scoperto un nuovo meccanismo che provoca il Parkinson.

Posted by giorgiobertin su settembre 30, 2017

Un nuovo studio condotto da scienziati del Dipartimento di Scienze Biologiche dell’Istituto Coreano di Scienza e Tecnologia di Daejeon, Corea del Sud, e il team del Prof. George Augustine, della Lee Chong School of Medicine di Singapore “ribalta tre decenni di consenso” su ciò che provoca i sintomi della malattia di Parkinson.
La malattia di Parkinson è noto essere causata da livelli insufficienti del neurotrasmettitore dopamina. Più in dettaglio, tuttavia, non si conoscono le cause dei problemi motori, compreso il tremito, la rigidità e l’incapacità di controllare i movimenti che caratterizzano questa condizione di bassa dopamina.

Neuron-10-2017

Una nuova tecnica – ottogenetica che combina l’ottica con la genetica per la rilevazione dei neuroni modificati geneticamente che rispondono alla luce, ha consentito ai ricercatori di seguire e controllare il comportamento delle cellule dei gangli basali che modulano la locomozione. E’ risultato che i neuroni talamici ventrolaterali, che sono coinvolti nel controllo motorio, sono nella malattia del Parkinson iperattivi. Questa iperattività è la causa di rigidità e contrazioni muscolari nei roditori – sintomi motori caratteristici del Parkinson.

Sorprendentemente, i topi con livelli anormalmente bassi di dopamina, ma nessun eccitazione dei gangli basali hanno mostrato un movimento normale e nessun sintomo della malattia di Parkinson.

I nostri risultati – pubblicati sulla rivista “Neuron” – sono una svolta, sia per capire come il cervello normalmente controlla il movimento del nostro corpo sia come questo controllo scompare durante la malattia di Parkinson e i problemi connessi alla carenza di dopamina” – afferma il prof. Jeongjin Kim. “Le implicazioni terapeutiche di questo studio per il trattamento dei sintomi del Parkinson sono profonde e può diventare presto possibile rimediare ai disturbi del movimento senza utilizzare L-Dopa, precursore della dopamina” – conclude il prof. Jeongjin Kim.

Scarica e leggi il documento in full text:
Inhibitory Basal Ganglia Inputs Induce Excitatory Motor Signals in the Thalamus
Kim, Jeongjin et al.
Neuron, Volume 95, Issue 5, 1181 – 1196.e8 DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.neuron.2017.08.028

Annunci

Posted in News-ricerca | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »