Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 438 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Il virus Zika uccide le cellule staminali del cancro del cervello.

Posted by giorgiobertin su settembre 8, 2017

Il virus Zika provoca devastanti danni ai cervelli dei feti in sviluppo, ma potrebbe essere un trattamento efficace per il glioblastoma, una forma mortale di cancro al cervello.
I ricercatori della School of Medicine di Washington University a St. Louis e dell’Università della California di San Diego School of Medicine hanno dimostrato che il virus uccide le cellule staminali del cancro del cervello, il tipo di cellule più resistenti ai trattamenti standard.

Il trattamento standard per questa malattia è aggressivo – la chirurgia, seguita da chemioterapia e radiazioni – tuttavia la maggior parte dei tumori si ripete entro sei mesi. Una piccola popolazione di cellule, nota come cellule staminali di glioblastoma, sopravvive spesso all’attacco e continua a dividersi, producendo nuove cellule tumorali per sostituire quelle uccise dai farmaci.

Zika-glioblastoma
Brain cancer stem cells (left) are killed by Zika virus infection (image at right shows cells after Zika treatment). Credit image Washington University School of Medicine

Nella sperimentazione i ricercatori hanno iniettato il virus Zika direttamente nei tumori del cervello di 18 topi, placebo in 15 topi di controllo. I tumori erano significativamente regrediti nei topi trattati con Zika. Se Zika fosse usato nelle persone, dovrebbe essere iniettato nel cervello, molto probabilmente durante la chirurgia per rimuovere il tumore primario.

L’idea di iniettare un virus noto per aver causato danni cerebrali nei cervelli delle persone sembra allarmante, ma Zika può essere sicuro per l’uso negli adulti perché i suoi obiettivi primari – le cellule neuroprogenitrici – sono rare nel cervello adulto. Il cervello fetale, invece, è pieno di queste cellule, per questo motivo l’infezione da Zika prima della nascita produce danni cerebrali diffusi e severi.
Studi sul virus usando i tessuti cerebrali provenienti da pazienti hanno dimostrato che il virus non infetta le cellule cerebrali non cancerose.

Leggi il full text dell’articolo:
Zika Virus Has Oncolytic Activity against Glioblastoma Stem Cells.
Zhu Z, Gorman MJ, McKenzie LD, Chai JN, Hubert CG, Prager BC, Fernandez E, Richner JM, Zhang R, Shan C, Wang X, Shi P-Y, Diamond MS, Rich JN, Chheda MG.
The Journal of Experimental Medicine. Sept. 5, 2017 10.1084/jem.20171093

Fonte: School of Medicine di Washington University a St. Louis – University of California di San Diego School of Medicine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: