Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 438 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Carie: nuovi materiali dentali, con vetro bioattivo e fluoruro.

Posted by giorgiobertin su luglio 4, 2017

I ricercatori del Departamento de Odontología Restauradora de la Universidad de Turku (Finlandia); della Facoltà di Odontoiatria della Università di Fortaleza (Brasile); del gruppo dei Biomateriali della Università di Ghent (Belgio); dell’ Università Friedrich Schiller di Jena (Germania); del King College di Londra Dental Institute, Londra (UK), e dell’University CEU-Cardenal Herrera, Valencia, hanno sviluppato nuovi materiali dentali basati sull’impiego di vetro bioattivo che riduce la degradazione delle fibre di collagene e promuovere la remineralizzazione della dentina.

Lo studio, pubblicato sulla rivista “Journal of Dental Research“, ha confrontato l’azione inibitoria di enzimi proteolitici e la remineralizzazione della dentina attraverso l’utilizzo di due tipi di resine sperimentali contenenti vetro bioattivo: una con microparticelle Bioglass 45S5 e l’altra con vetro bioattivo sperimentale arricchito con fluoro e fosfati. Gli effetti dei due tipi di materiale sperimentale sono stati testati su campioni di dentina demineralizzata, immersi in saliva artificiale per un periodo di trenta giorni.

La resina con vetro bioattivo arrichita con fluoro e fosfato ha dimostrato di essere più attiva nell’inibire enzimi proteolitici rispetto alla resina che contiene solo Bioglass. Come abbiamo notato nello studio, questo è perché gli ioni di fluoro rilasciati e la grande quantità di fosfati accelerano la remineralizzazione della dentina e rallentano il degrado” – afferma il prof. Salvatore Sauro.

Questo tipo di materiale bioattivo sperimentale arricchito potrebbe essere il più adatto per lo sviluppo di nuovi materiali dentali per il trattamento della carie, che distrugge i tessuti dentali a seguito della demineralizzazione causata da acidi generati dalla placca dei batteri.

Leggi abstract dell’articolo:
Effects of Composites Containing Bioactive Glasses on Demineralized Dentin
A. Tezvergil-Mutluay, R. Seseogullari-Dirihan, V.P. Feitosa, G. Cama, D.S. Brauer, S. Sauro
Journal of Dental Research DOI: https://doi.org/10.1177/0022034517709464

Fonte: University CEU-Cardenal Herrera, Valencia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: