Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 435 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Origine genetica per l’anoressia nervosa.

Posted by giorgiobertin su maggio 18, 2017

Lo sviluppo dell’anoressia nervosa è scritto nel Dna. Secondo uno studio condotto da un team di ricercatori padovani, in collaborazione con altri gruppi a livello internazionale (oltre 220 tra scienziati e clinici da tutto il mondo), il disturbo alimentare trova origine nei geni e più precisamente in una porzione del cromosoma 12.
La ricerca è stata pubblicata nella rivista “American Journal of Psychiatry”.

ajp-2017-174

Attraverso l’analisi del Dna di 3.495 persone affette da anoressia nervosa e di altri 10.982 individui sani provenienti da diversi Paesi è stato possibile isolare sul cromosoma 12 il primo “locus genico” (una specifica porzione legata alla malattia). Il locus genico dell’anoressia nervosa si chiama Rs4622308 e si trova in una regione che era già conosciuta per ospitare anche le sequenze genetiche legate al diabete giovanile e alle malattie autoimmuni.

L’approccio innovativo dello studio è quello di valutare quanto il rischio genetico di una determinata malattia “correli” con il rischio genetico di altre patologie. L’anoressia nervosa è risultata significativamente correlata con il nevroticismo (disturbi d’ansia, depressione) e con la schizofrenia, confermando così di essere una malattia psichiatrica a tutti gli effetti». Il riconoscimento dell’anoressia nervosa come malattia che ha sia componenti psichiatriche che metaboliche potrebbe avere implicazioni importanti nel trattamento farmacologico di questa grave patologia.

Leggi abstract dell’articolo:
Significant Locus and Metabolic Genetic Correlations Revealed in Genome-Wide Association Study of Anorexia Nervosa
Laramie Duncan, Ph.D., Zeynep Yilmaz, Ph.D., Helena Gaspar, Ph.D., Raymond Walters, Ph.D., Jackie Goldstein, Ph.D., Verneri Anttila…. et al.
American Journal of Psychiatry Published online: May 12, 2017|http://dx.doi.org/10.1176/appi.ajp.2017.16121402

Fonte: Il Mattino di Padova

Annunci

Una Risposta to “Origine genetica per l’anoressia nervosa.”

  1. Marinella said

    Vorrei che qualcuno fosse in grado di farmi capire la situazione con maggior chiarezza. È stato identificato un gene solo che è correlato con anoressia, altre malattie psichiatriche gravi e gravi disfunzioni metaboliche, oppure è stata in pratica identificata una porzione di cromosoma in cui oggi hanno trovato il gene dell’ anoressia, che è stato pure denominato, in cui i genetisti avevano già identificato i geni portatori delle altre gravi malattie ? Ho letto molti post, ma il linguaggio usato in tutti è sempre il medesimo. Ma cosa significa in concreto in medicina che una malattia è” CORRELATA ” con altre. Il termine correlazione cosa significa in genetica? Forse che se uno è soggetto a schizofrenia può sviluppare anoressia? Ma gli psichiatri e i vari DSM hanno sempre distinto le due patologie! E se uno ha un diabete giovanile può sviluppare anoressia? Ma un anoressico fa quanti esami di laboratorio in un anno e, a parte le carenze di ogni tipo, si riscontra la sindrome del diabete giovanile che ha una sintomatologia inequivocabile e riscontri ben precisi sugli esami di laboratorio ematici, sulle urine ecc. Oppure questo linguaggio vuole segnalare che chi ha nelle famiglie una delle malattie menzionate dalla ricerca deve aspettarsi un figlio che svilupperà anoressia? E ancora: se si tratta di un solo gene, quello siglato dalla ricerca, responsabile di tante tragedie non bisognerebbe pensare a una cura genica, in qualche modo? E pure se si tratta di una porzione di cromosoma con più geni micidiali bisognerebbe pensare a come individuare i soggetti a rischio di sviluppare malattie terrificanti e concentrarsi sulla messa a punto di cure geniche, ché di farmaci tutti gli ammalati di queste malattie devastanti vengono già imbottiti a iosa, da anni e anni. Nessuno risponde a queste mie domande. Perché? Non sanno niente di più né ricercatori né medici? O non si vuol parlare di cure geniche che, si sa, sono esose perché impegnerebbero molto i ricercatori e gli apparati medicali? Si parla, in questa ricerca di fiducia nel trovare un farmaco che contrasti la parte fisiologica di chi soffre di anoressia, ma ci si rende conto che l’ anoressia ha tanti contenuti di disfunzione cerebrale e disfunzione fisiologica? Una ricerca mastodontica che sembra infine portare alla ricerca di un farmaco che, se non ho capito male, andrebbe a combattere la disfunzione glucidica? Vorrei tanto che qualcuno mi rispondesse o qualche giornalista seguisse meglio il significato e gli esiti di questa ricerca perché l’ anoressia è in assoluto la malattia più terrificante che ci può colpire, i medici lo sanno bene perché anche a loro tocca di veder morire gli ammalati di anoressia nella solitudine estrema di un bozzolo che si è chiuso alla vita e alla vicinanza degli altri che possono solo urlare il loro immenso strazio per ciò che passa sotto i loro occhi. Ho fiducia che qualcuno possa capirmi e fare ciò che i media ora dovrebbero fare. Ho fiducia che qualcuno mi risponda, non importa se mi dirà che non ho capito un bel niente. Faccio anche presente che la ricerca era stata menzionata sul sito ” rete regionale per la cura dei disturbi del comportamento alimentare, regione Veneto ” nel 2015! Si tratta della stessa ricerca? Si tratta di nuove scoperte della ricerca già pubblicata ben due anni fa? La gente ha bisogno di chiarezza e di sapere che la medicina si muove con celerità soprattutto quando si tratta di malattie mortali. Ringrazio per l’ attenzione e resto in fiduciosa attesa che almeno da questo bel sito qualcuno mi possa dire qualcosa, mi possa mentalmente indirizzare, o perlomeno dirmi a chi dovrei rivolgermi per avere i chiarimenti che cerco: ne ho semplicemente bisogno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: