Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 414 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Un farmaco blocca la via metabolica nei tumori aggressivi.

Posted by giorgiobertin su marzo 2, 2017

I ricercatori dell’Icahn School of Medicine at Mount Sinai – New York – hanno scoperto che un farmaco, utilizzato per l’artrite reumatoide, può bloccare una via metabolica che si verifica nei tumori con una mutazione del gene PTEN che causa il cancro, offrendo una nuova terapia possibile per i tumori aggressivi con poche opzioni terapeutiche.

PTEN (Phosphatase and tensin homolog): è uno dei principali geni oncosoppressori del nostro corpo. Fornisce le istruzioni necessarie per produrre una proteina che è presente in tutti i tessuti. Quando lavora correttamente aiuta a controllare il ciclo di vita e di morte delle nostre cellule impedendo alle cellule di crescere e di moltiplicarsi troppo rapidamente ed in modo incontrollato. Una ricerca condotta presso la Ohio State University nel 2010 aveva dimostrato che l’insorgenza dei differenti tipi di tumore è legata a specifiche mutazioni a carico del gene PTEN (Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS)).

leflunomide                     PTEN-metabolic

Il team di ricercatori del Mount Sinai ha studiato ora come una mutazione del gene PTEN ricabla una via metabolica nei tumori , aumentando la quantità di glutammina nel percorso, accelerando la produzione di DNA, e causando la crescita incontrollata del tumore.
Il team ha scoperto inoltre che leflunomide, un farmaco contro l’artrite reumatoide orale approvato dalla US Food and Drug Administration (chimicamente è un’aramide. Si trova in commercio col nome di Arava), blocca un enzima in questo percorso e danneggia il DNA creato attraverso la via metabolica, uccidendo le cellule tumorali PTEN mutate, lasciando intatte le cellule sane.

Parsons e la sua squadra hanno trapiantato le cellule del cancro al seno umano in topi per testare l’efficacia del leflunomide. Il farmaco ha drasticamente ridotto i tumori del cancro al seno nei topi.

Questa scoperta ha implicazioni nei tumori aggressivi con la mutazione PTEN, con poche opzioni di trattamento, come il cancro al seno triplo negativo, il cancro alla prostata, cancro dell’endometrio, e glioblastoma, un tumore al cervello.

Il Dr. Parsons, che ha pubblicato lo studio sulla rivista “Cancer Discovery“,  spera di creare una sperimentazione clinica per utilizzare leflunomide in pazienti con cancro al seno e al colon.

Leggi abstract dell’articolo:
PTEN Regulates Glutamine Flux to Pyrimidine Synthesis and Sensitivity to Dihydroorotate Dehydrogenase Inhibition
Deepti Mathur, Elias Stratikopoulos, Sait Ozturk, Nicole Steinbach, Sarah Pegno, Sarah Schoenfeld, Raymund Yong, Vundavalli V. Murty, John M. Asara, Lewis C. Cantley and Ramon Parsons
Cancer Discov March 2 2017 DOI: 10.1158/2159-8290.CD-16-0612

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: