Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 418 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Un esame del sangue per rilevare il cancro al pancreas.

Posted by giorgiobertin su febbraio 7, 2017

Un team di ricercatori degli Stati Uniti e della Cina ha presentato un test per rilevare il cancro del pancreas, una delle forme più letali, con meno di una goccia di sangue. In particolare il team ha identificato una proteina EphA2 (ephrin type-A receptor 2) sovraespressa nei tumori pancreatici.

Il tumore al pancreas è un tipo di cancro che necessita di un disperato bisogno di un biomarker nel sangue” ha detto il co-autore He Hu del Biodesign Institute, Arizona State University. Il test sviluppato rileva la presenza della proteina EphA2 in appena 0,001 millilitri di plasma sanguigno – la componente liquida del sangue, in cui le cellule sono sospese. La tecnica si basa sul rilevamento sensibile di vescicole extracellulari (SVE) – piccole bolle di materiale emessi dalla maggior parte delle cellule viventi.

exosomesheader
The paper describes a new technique for identifying tumor-derived extracellular vesicles (EVs). The method relies on differently shaped nanoparticle probes that refract light at different wavelengths, one spherical (green) and one rod-shaped, (red).

Questo è stato più preciso test al plasma esistente“, afferma il team. Nello studio pilota, il nuovo test è stato corretto oltre l’85 per cento nell’individuare pazienti affetti da cancro del pancreas. In una serie di esperimenti condotti dal Dr. Hu e colleghi, questo metodo ha identificato campioni di sangue da cancro al pancreas con un’alta sensibilità, compresi quelli con malattia in stadio precoce, facilmente distinguendoli da quelli dei pazienti pancreatite e individui sani. Inoltre, questo metodo ha rilevato alterazioni dei livelli ematici EphA2-EV nei campioni di sangue pre- e post-terapia corrispondente alla risposta del tumore alla terapia, dimostrando il potere del tecnica per monitorare l’efficacia del trattamento.

Anche se l’attuale studio ha esaminato campioni utilizzando la microscopia ottica, i ricercatori prevedono un sistema completamente automatizzato in grado di eseguire tali dosaggi nella clinica a basso costo e ad alto rendimento

I risultati devono essere convalidati in studi più ampi, ma la scoperta “ha il potenziale per migliorare la diagnosi precoce, il trattamento e il monitoraggio del cancro al pancreas e di altri tumori e infezioni“. conclude il prof Hu.
Secondo il prof. Hu saranno necessari 2-3 anni per l’approvazione da parte della FDA.

Leggi abstract dell’articolo:
Nanoplasmonic quantification of tumour-derived extracellular vesicles in plasma microsamples for diagnosis and treatment monitoring
Kai Liang, Fei Liu, Jia Fan, Dali Sun, Chang Liu, Christopher J. Lyon, David W. Bernard, Yan Li, Kenji Yokoi, Matthew H. Katz, Eugene J. Koay, Zhen Zhao & Ye Hu
Nature Biomedical Engineering 1, Article number: 0021 (2017) Published online:
06 February 2017 doi:10.1038/s41551-016-0021

Fonte:  Biodesign Institute, Arizona State University

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: