Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 435 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Alte dosi di vitamina C uccidono le cellule tumorali.

Posted by giorgiobertin su gennaio 15, 2017

I ricercatori dell’University of Iowa, hanno trovato che la vitamina C a livelli estremamente elevati (nel range millimolare) uccide selettivamente le cellule tumorali, ma non le cellule normali sia in provetta che nei topi.

La maggior parte delle terapie che prevedono l’assunzione della vitamina C per via orale. Gli scienziati hanno dimostrato che somministrare la vitamina C (noto anche come acido ascorbico) per via endovena si riesce a bypassare il normale metabolismo intestinale arrivando a livelli ematici che sono 100 a 500 volte superiori ai livelli osservati con l’ingestione orale. E’ proprio questa super-alta concentrazione nel sangue che è fondamentale per la capacità della vitamina C di attaccare le cellule tumorali.

ascorbic-acid

I ricercatori stanno attualmente testando l’approccio in studi clinici per il cancro al pancreas e il cancro ai polmoni che combinano alte dosi, per via endovenosa di vitamina C con la chemioterapia standard o radiazioni. Precedenti trial di fase 1 hanno indicato che questo trattamento è sicuro e ben tollerato e che la terapia migliora i risultati del paziente.

In questo lavoro – pubblicato sulla rivista “Redox Biology” – abbiamo dimostrato che le cellule tumorali sono molto meno efficienti nel rimuovere il perossido di idrogeno rispetto alle cellule normali. Così, le cellule tumorali sono molto più soggette a danni e morte a seguito di una elevata quantità di perossido di idrogeno“, dice il prof. Buettner. “Questo spiega perchè, livelli molto alti di vitamina C utilizzati nei nostri studi clinici non influenzano il tessuto normale, ma sono dannosi  per il tessuto tumorale.

Il nuovo studio dimostra che un enzima chiamato catalasi è fondamentale nella rimozione del perossido di idrogeno generato dalla decomposizione della vitamina C. Le cellule con quantità inferiori di attività catalasi sono più suscettibili al danno e la morte quando sono stati esposti ad elevate quantità di vitamina C. Uno dei futuri obiettivi della ricerca è quello di sviluppare metodi per misurare i livelli di catalasi nei tumori.

Scarica e leggi l’articolo in full text:
Tumor cells have decreased ability to metabolize H2O2: Implications for pharmacological ascorbate in cancer therapy
Doskey, Claire M. et al.
Redox Biology 10 (2016): 274–284. PMC. Web. 12 Jan. 2017.

Fonte: Comprehensive Cancer Center at the University of Iowa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: