Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 414 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Antidepressivi aumentano il rischio di fratture negli anziani.

Posted by giorgiobertin su gennaio 13, 2017

L’uso di antidepressivi quasi raddoppia il rischio di frattura dell’anca tra le persone residenti in comunità con malattia di Alzheimer, secondo uno studio pubblicato sulla rivista “International Journal of Geriatric Psychiatry” condotto dai ricercatori dell’University of Eastern Finland.

L’aumento del rischio è stato associato con tutti i gruppi di antidepressivi più frequentemente utilizzati, che sono stati gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e gli inibitori della ricaptazione della noradrenalina (SNRI) selettivi.

antidepressivi

La popolazione dello studio osservazionale basato su registro, Medicine use and Alzheimer’s disease (MEDALZ) comprendeva 50,491 persone e 100,982 persone senza la malattia. Tutte le persone erano residenti in Finlandia ed in comunità con diagnosi di malattia di Alzheimer tra il 2005 e il 2011. Il follow-up è stato di 4 anni dalla data di diagnosi della malattia di Alzheimer o di una data corrispondente per i controlli.

Gli antidepressivi sono utilizzati non solo per il trattamento di depressione, ma anche per il trattamento del dolore cronico e sintomi comportamentali e psicologici della demenza, inclusi insonnia, ansia e agitazione. Se l’uso di antidepressivi è necessario, i ricercatori raccomandano che il farmaco e la sua necessità devono essere monitorati regolarmente.

Leggi abstract dell’articolo:
Antidepressant use and risk of hip fractures among community-dwelling persons with and without Alzheimer’s disease
Sanna Torvinen-Kiiskinen, Anna-Maija Tolppanen, Marjaana Koponen, Antti Tanskanen, Jari Tiihonen, Sirpa Hartikainen and Heidi Taipale
International Journal of Geriatric Psychiatry, 2017 Jan 5. doi: 10.1002/gps.4667. [Epub ahead of print]

Fonte: University of Eastern Finland

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: