Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Esofago di Barrett: Nuovo test potrebbe sostituire le endoscopie.

Posted by giorgiobertin su novembre 11, 2016

Gli scienziati del Cancer Research UK finanziati dall’UE hanno scoperto che una ‘spugna su una stringa‘ ingerita come una pillola può essere un test per identificare quali persone con l’esofago di Barrett hanno un basso rischio di sviluppare il cancro esofageo – risparmiando loro endoscopie scomode.

Researchers are looking at a new way of screening for Barrett’s oesophagus. People in the trial swallow a capsule with a piece of string attached to it. This contains a cytosponge. Once the capsule has dissolved, the sponge is pulled out collecting cells from the oesophagus which are looked at in the lab for early changes to the oesophagus. This video shows what it is like to have the cytosponge test.

Il test cytosponge insieme a test di laboratorio supplementari hanno rilevato che il 35 per cento (162) di persone con Barrett inserite nello studio (468) erano a un basso rischio di sviluppare il cancro esofageo.
I risultati mostrano che i pazienti con Barrett potrebbero attraverso test cytosponge essere monitorati dal loro medico di famiglia in ambito locale, per rilevare coloro che sono a basso rischio di sviluppare il cancro, piuttosto che avere endoscopie regolari in ospedale.

Il cytosponge è una piccola pillola attaccata ad un filo che si espande in una spugnetta quando raggiunge lo stomaco. Dopo poco viene tirato indietro fino alla gola utilizzando il filo, in questo modo avviene la raccolta di cellule dall’esofago per l’analisi (video).

La maggior parte delle persone che hanno esofago di Barrett non svilupperà il cancro esofageo, ma al momento non vi è alcun modo per identificare chi lo avrà e chi no. Il nostro studio è il primo passo per usare il cytosponge per rispondere a questa domanda” – afferma il professor Rebecca Fitzgerald, del Cancer Unit MRC presso l’Università di Cambridge.

Leggi abstract dell’articolo:
Risk stratification of Barrett’s oesophagus using a non-endoscopic sampling method coupled with a biomarker panel: a cohort study.
Ross-Innes CS et al. Rebecca C Fitzgerald, BEST2 study group
The Lancet Gastroenterology & Hepatology Published: 10 November 2016 DOI: http://dx.doi.org/10.1016/S2468-1253(16)30118-2
COMMENT
Cytosponge use in risk stratification of Barrett’s oesophagus
Liam Zakko, Prasad Iyer, Kavel Visrodia, Kenneth K Wang

Fonte: Cancer Research UK

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: