Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 397 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Individuato l’ormone responsabile dell’obesità.

Posted by giorgiobertin su novembre 9, 2016

I ricercatori della Stanford University School of Medicine di Stanford (Usa), coordinati da Brian J. Feldman, hanno individuato un ormone che favorisce lo sviluppo dell’obesità. Si tratta di Adamts1, una sostanza rilasciata dalle cellule adipose mature, che induce le staminali a differenziarsi in cellule di grasso.

feldman
Brian Feldman and his colleagues conducted a series of experiments that led to the discovery of a hormone that they believe triggers the production of more fat cells in the body. Norbert von der Groeben

Per identificare il ruolo di Adamts1 e capire come funziona, il team di Feldman ha condotto una serie di esperimenti che utilizzano cellule di grasso e loro precursori in vitro, seguiti da studi effettuati su topi e sull’uomo. Gli scienziati hanno constatato che lo stress e un’alimentazione ipercalorica stimolano la produzione di Adamts1, aumentando il rischio di sviluppare l’obesità.

I risultati dello studio non escludono la possibilità che altri ormoni, non ancora scoperti, influenzino le cellule di grasso ‘a maturare’; tuttavia, Adamts1 è probabilmente uno dei più importanti. “Ci può essere un gruppo di regolatori, ma la potenza di Adamts1 suggerisce che si tratta di un segnale dominante, e gioca un fattore molto importante” – afferma il prof. Feldman.
Gli scienziati vogliono ora capire se Adamts1 possa in qualche modo essere usato come bersaglio per farmaci anti-obesità.

Leggi abstract dell’articolo:
A glucocorticoid- and diet-responsive pathway toggles adipocyte precursor cell activity in vivo
BY JANICA C. WONG, KATHERINE C. KRUEGER, MARIA JOSÉ COSTA, ABHISHEK AGGARWAL, HONGQING DU, TRACEY L. MCLAUGHLIN, BRIAN J. FELDMAN
SCI. SIGNAL.25 OCT 2016 : RA103

Fonte: Stanford University School of Medicine di Stanford

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: