Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Il cancro utilizza il sistema immunitario per migrare nel corpo.

Posted by giorgiobertin su ottobre 23, 2016

Il nostro sistema immunitario è la nostra prima linea di difesa contro gli agenti patogeni e grazie ad alcune armi biologiche notevoli, consente spesso di vincere e di sopraffare la malattia. I soldati di prima linea sono i neutrofili. Queste cellule bianche del sangue molto comuni possono implementare una rete carica di tossine, realizzano una ragnatela di DNA per intrappolare e uccidere gli invasori come batteri e lieviti. Ora, un nuovo studio rivela come le cellule tumorali dirottano queste reti DNA – in particolare le utilizzano per tagliare i fori nel tessuto in modo da poter migrare attraverso il corpo.

Il NET viene espulso dai neutrofili attivati quando questi rilevano una minaccia. Si tratta di un reticolo fatto di DNA del globuli bianchi e costellato di minuscoli enzimi tossici che attaccano chimicamente e digeriscono il patogeno intrappolato.

I ricercatori del Cold Spring Harbor Laboratory (CSHL) – New York e del Dana-Farber Cancer Institute di Boston, Massachusetts utilizzando la tecnologia CSHL live-imaging (microscopia elettronica) hanno visto come le cellule tumorali dirottano NET per promuovere la loro capacità di diffondersi.


Common white blood cells can be hijacked to support cancer spread Pubblicato il 19 ott 2016

La cosa straordinaria che abbiamo assistito con la diagnostica per immagini in diretta è stata la capacità delle cellule tumorali di indurre i neutrofili vicini ad espellere le reti anche quando non c’era un’infezione o un’invasore presente. I nostri esperimenti hanno dimostrato che le reti, in tali situazioni, possono promuovere la metastasi.” – afferma il Prof. Mikala Egeblad.

Il team ha anche esaminato la questione di come fermare NET che aiuta le cellule tumorali. Lo studio solleva anche domande su trattamenti contro il cancro attuali. Ai pazienti sottoposti a chemioterapia viene fornito anche G-CSF un fattore di crescita dei neutrofili. Questo per compensare il fatto che la chemioterapia distrugge rapidamente i globuli bianchi.

Il Prof. Egeblad dice che sarà importante valutare se dare ai pazienti G-CSF per aumentare i neutrofili che “potrebbe in realtà essere in alcuni casi pericoloso.” Nel video il Prof. Egeblad delinea il lavoro, i risultati dello studio, e ciò che accade. (video)

Leggi abstract dell’articolo:
Cancer cells induce metastasis-supporting neutrophil extracellular DNA traps
Juwon Park1, Robert W. Wysocki1, Zohreh Amoozgar, et al.
Science Translational Medicine  19 Oct 2016:Vol. 8, Issue 361, pp. 361ra138 DOI: 10.1126/scitranslmed.aag1711

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: