Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 397 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Nanoparticelle uccidono le cellule tumorali.

Posted by giorgiobertin su ottobre 2, 2016

Gli scienziati della Cornell University, coordinati dal professore di Ingegneria Ulrich Wiesner, hanno scoperto che, le nanoparticelle fluorescenti ultrasmall – originariamente sviluppate per illuminare i tumori per la chirurgia – possono anche uccidere le cellule tumorali innescando un tipo di morte cellulare.

cornelldots2

Le nanoparticelle sono particelle minuscole con dimensione non più grande di 100 nanometri. Esse hanno proprietà insolite rispetto allo stesso materiale su scala più grande, e si applicano in molti campi, tra cui l’elettronica e la biomedicina.

Le nanoparticelle al centro dello studio sono ultrasmall, particelle di silice fluorescenti, con un diametro di 5 nanometri. “Questa è la prima volta che riusciamo a dimostrare che la nanoparticella ha proprietà terapeutiche intrinseche.” – afferma il prof. Michelle Bradbury. “La nanoparticella è ben tollerata nel tessuto normalmente sano, ma non appena si ha un tumore, e in condizioni molto specifiche, queste particelle diventano assassine.”

Le cellule tumorali hanno fame di sostanze nutritive – le nanoparticelle prendono il ferro dall’ambiente e lo consegnano alle cellule tumorali. Fornire il ferro nelle cellule innesca un tipo di morte cellulare chiamato ferroptosis, che rompe la membrana cellulare. Questo sistema è diverso dalla morte cellulare per frammentazione più comunemente osservata e nota come apoptosi.
Solo dopo 24-48 ore dall’esposizione è stata osservata un “onda di distruzione” che ha spazzato l’intera cultura delle cellule tumorali. Le nanoparticelle iniettate a dosi elevate in topi con melanoma è stato visto riducono i tumori senza causare reazioni avverse.

I ricercatori hanno ora intenzione di verificare i risultati con altre terapie standard in diversi tipi di tumori del cancro. Vogliono rendere più efficaci le nanoparticelle prima di iniziare i test sugli esseri umani.

Leggi abstract dell’articolo:
Ultrasmall nanoparticles induce ferroptosis in nutrient-deprived cancer cells and suppress tumour growth
Sung Eun Kim,Li Zhang,Kai Ma,Michelle Riegman,Feng Chen,Irina Ingold,Marcus Conrad,Melik Ziya Turker,Minghui Gao,Xuejun Jiang, Sebastien Monette,Mohan Pauliah, Mithat Gonen,Pat Zanzonico,Thomas Quinn,Ulrich Wiesner,Michelle S. Bradbury & Michael Overholtzer
Nature Nanotechnology Published online 26 September 2016 doi:10.1038/nnano.2016.164

Fonte:  Cornell University

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: