Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Non solo le statine riducono il rischio cardiovascolare.

Posted by giorgiobertin su settembre 30, 2016

Cambiamenti nella dieta, altri farmaci, e anche la chirurgia possono ridurre il rischio cardiovascolare in modo simile alle statine. Ad affermarlo una revisione e una meta-analisi pubblicata su “Journal of American Medical Association” (JAMA).

statin

I ricercatori Brigham and Women Hospital di Boston coordinati dal cardiologo Marc Sabatine, hanno analizzato i risultati di 49 studi clinici. Sono stati inclusi 25 studi clinici con le statine, così come le prove per una dieta-sana per il cuore, l’ezetimibe, e la chirurgia di bypass ileale. La revisione delle prove comprendeva anche due studi con inibitori PCSK9.

Dai risultati è emerso che queste terapie alternative sembrano conferire lo stesso livello di protezione della salute del cuore, come le statine, quando i livelli di colesterolo diminuiscono.
L’attenzione in realtà dovrebbe essere non su un particolare farmaco, ma sulla riduzione del colesterolo LDL“, ha detto il dott. Marc Sabatine. “Questi dati dimostrano che vi sono molteplici interventi che possono essere adottati”. “Le più recenti linee guida nel 2013 si sono concentrate quasi esclusivamente sulle statine e sono rimaste in silenzio sull’obiettivo dell’abbassamento del colesterolo LDL con metodi alternativi“.

Association Between Lowering LDL-C and Cardiovascular Risk Reduction Among Different Therapeutic Interventions: A Systematic Review and Meta-analysis.
Marc S. Sabatine, Silverman MG, Ference BA, Im K, et al.
JAMA. 2016;316(12):1289-1297. doi:10.1001/jama.2016.13985.

Approfondimenti: CBSnews

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: