Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 396 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Malattia di Crohn: Batteri e funghi i fattori chiave.

Posted by giorgiobertin su settembre 26, 2016

Un gruppo internazionale di ricercatori francesi, americani e belgi coordinato da Mahmoud Ghannoum, direttore del centro di micologia medica della Case Western University (Cleveland, Ohio), ha scoperto che fra le cause del morbo di Crohn, ci sarebbe un’infezione cronica dell’apparato digerente, causata da un sodalizio fra due batteri e un fungo.

Microbioma

Il gruppo di ricerca ha studiato sia il micobioma (insieme di funghi che abita l’intestino umano) sia il batterioma (la comunità di batteri intestinali) nelle feci di 9 famiglie della Francia e del Belgio settentrionale nelle quali c’erano pazienti malati di Crohn, e in particolare le feci di 20 malati e di 20 consanguinei sani. E ha confrontato questi risultati con i contenuti delle feci di 4 famiglie sane della stessa area geografica. Nei malati di Crohn hanno individuato una forte interazione fra batteri e funghi, e in particolare fra un fungo, Candida tropicalis, e due batteri: l’Escherichia coli, già noto, e una new entry, la Serratia marcescens.

Le cellule di Escherichia coli si legano a quelle del fungo e con la Serratia marcescens, formano un ponte di collegamento fra di loro e con questo legame tessono un biofilm, cioè uno strato viscido e sottile di microrganismi che aderisce sulle pareti dell’intestino. Questo biofilm, secondo i ricercatori, sarebbe la causa dell’infiammazione che è all’origine dei sintomi di Crohn.

Leggi abstract dell’articolo:
Bacteriome and Mycobiome Interactions Underscore Microbial Dysbiosis in Familial Crohn’s Disease
G. Hoaraua, P. K. Mukherjeeb, C. Gower-Rousseauc, C. Hagerb, J. Chandrab, M. A. Retuertob, C. Neuta, S. Vermeired, J. Clementee,f, J. F. Colombelc,g, H. Fujiokah, D. Poulaina, B. Sendida, M. A. Ghannoumb
mBio vol. 7 no. 5 e01250-16 doi: 10.1128/mBio.01250-16

Fonte: Case Western University

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: