Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Scoperto come la cellula ripara il Dna nei tumori.

Posted by giorgiobertin su settembre 22, 2016

Ricercatori dell’ISS coordinati dal prof. Pietro Pichierri, hanno identificato in uno studio pubblicato su “Nature Communications“, una nuova funzione della proteina WRN fondamentale per far scegliere alla cellula il sistema di riparazione delle rotture del DNA più idoneo durante la replicazione, evitando che si accumuli quell’instabilità genomica che è alla base delle neoplasie.

nature_communications

Una delle proteine più importanti che si occupa di rispondere ai problemi durante la replicazione è l’elicasi WRN. Questa proteina si occupa di svolgere la doppia elica di DNA in risposta al danno o qualora l’apparato di replicazione trovi dei blocchi durante il suo cammino. Così facendo, WRN favorisce la riorganizzazione del DNA ripristinando la replicazione senza che si formino rotture al DNA e prevenendo quei rimaneggiamenti dei cromosomici tipici dei tumori.

L’instabilita’ genomica dei tumori deriva da un difetto dei sistemi cellulari che controllano l’accuratezza della replicazione dei cromosomi ad ogni divisione cellulare e la risposta al danno al Dna. Quindi e’ molto importante capire come nei tumori, ovvero in condizioni patologiche, viene gestito questo ‘stress replicativo‘, per comprendere come insorga l’instabilita’ genomica che, nelle neoplasie, e’ alla base dell’accumulo di mutazioni al Dna.
Dal punto di vista della terapia, l’identificazione di meccanismi di gestione del Dna e dello ‘stress replicativo’ caratteristici di un dato tipo tumorale puo’ risultare molto importante per elaborare nuove strategie terapeutiche mirate”.

Leggi abstract dell’articolo:
CDK1 phosphorylates WRN at collapsed replication forks
Valentina Palermo, Sara Rinalducci, Massimo Sanchez, Francesca Grillini, Joshua A. Sommers, Robert M. Brosh Jr, Lello Zolla, Annapaola Franchitto & Pietro Pichierri
Nature Communications 7, Article number: 12880 Published online: 16 September 2016

Fonte: Istituto Superiore di Sanità

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: