Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Farmaco antinfiammatorio contro l’Alzheimer.

Posted by giorgiobertin su agosto 17, 2016

Un farmaco antinfiammatorio generalmente usato contro il dolore potrebbe rivelarsi utile nel trattamento dell’Alzheimer. Ad affermarlo uno studio condotto sui topi fatti ammalare di Alzheimer dove il farmaco è riuscito a cancellare la perdita di memoria e l’infiammazione cerebrale. I risultati sono stati sorprendenti.


Research into potential treatment option for Alzheimer’s disease at The University of Manchester

La scoperta è stata fatta dagli scienziati dell’Università di Manchester (Regno Unito) durante un esperimento condotto sui topi, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista “Nature Communications“. Secondo gli esperti, un farmaco antinfiammatorio non steroideo (Fans), chiamato acido mefenamico, potrebbe combattere l’infiammazione cerebrale e ripristinare i ricordi perduti a causa della demenza.

Questa è la prima volta che un farmaco si è dimostrato attivo su questo percorso infiammatorio, mettendo in evidenza la sua importanza nel modello di malattia.
La nostra ricerca mostra per la prima volta che l’acido Mefenamico, un semplice farmaco non-steroideo anti-infiammatori può avere come bersaglio un importante percorso infiammatorio chiamato inflammasome NLRP3, che danneggia le cellule cerebrali“. afferma il dr. David Brough (video).
Poichè questo farmaco è già disponibile e la tossicità e la farmacocinetica del farmaco sono note, il tempo per raggiungere i pazienti dovrebbe, in teoria, essere inferiore allo sviluppo di farmaci completamente nuovi“.

Leggi il full text dell’articolo:
Fenamate NSAIDs inhibit the NLRP3 inflammasome and 2 protect against Alzheimer’s disease in rodent models.
James Galea,Michael K. Harte,Claudia Eder,Catherine B. Lawrence & David Brough
Nature Communications 7, Article number: 12504 doi:10.1038/ncomms12504

Fonte: Università di Manchester

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: