Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Possibile nuovo trattamento per i calcoli renali.

Posted by giorgiobertin su agosto 8, 2016

I ricercatori dell’University of Houston hanno scoperto che un derivato del citrato (CA) è in grado di sciogliere i cristalli di ossalato di calcio, la componente più comune dei calcoli renali umani.

Kidney stone
Engineer Jeffrey Rimer and collaborators have discovered a new molecule that has the potential to be a more effective inhibitor of kidney stone formation. Credit: University of Houston

Lo studio, pubblicato sulla rivista “Nature” evidenza che il composto idrossicitrato (HCA) è un efficace inibitore della crescita di cristalli di ossalato di calcio e che, in determinate condizioni, è effettivamente in grado di sciogliere questi cristalli.
I medici dicono ai pazienti che sono a rischio di sviluppare calcoli di bere molta acqua ed evitare cibi ricchi di ossalati, come il rabarbaro, okra, spinaci e mandorle. Spesso raccomandano di prendere citrato (CA), sotto forma di citrato di potassio, un integratore che può rallentare la crescita dei cristalli, ma alcune persone non lo tollerano per gli effetti collaterali.

I nostri risultati iniziali sono molto promettenti“, ha detto il prof. Jeffrey D. Rimer, “Se funziona in vivo, in modo simile alle nostre prove in laboratorio, HCA ha il potenziale di ridurre il tasso di incidenza dei calcoli nelle persone con malattia renale cronica.”

HCA è stato testato anche in soggetti umani; sette persone hanno preso il composto per tre giorni, consentendo ai ricercatori di stabilire che HCA viene eliminato nelle urine, un requisito per l’utilizzo del composto come trattamento.

Leggi abstract dell’articolo:
Molecular modifiers reveal a mechanism of pathological crystal growth inhibition
Jihae Chung,Ignacio Granja,Michael G. Taylor,Giannis Mpourmpakis,John R. Asplin & Jeffrey D. Rimer
Nature 1–5 (2016) Published online 08 August 2016 – doi:10.1038/nature19062

Fonte: University of Houston

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: