Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Nuovo farmaco in sperimentazione rallenta l’Alzheimer.

Posted by giorgiobertin su luglio 29, 2016

Un nuovo farmaco per la cura dell’Alzheimer ha dimostrato di poter offrire eccellenti risultati durante dei trial clinici di fase 3 (quella nella quale i nuovi medicinali vengono confrontati con quelli esistenti e con dei placebo). I risultati mostrano come questo farmaco, chiamato LMTX, sia in grado di rallentare la progressione della malattia di circa l’80%.

Alzheimer  Alzheimer

I risultati della Fase 3 sono stati presentati durante il “2016 Alzheimer’s Association International Conference (AAIC)” in Toronto, Canada on 27th July

I risultati che abbiamo visto in questo studio confermano ciò quanto rilevato nella fase 2, quando una precedente versione del farmaco è stata anche somministrata come monoterapia“- afferma il prof. Claude Wischik della TauRx Pharmaceuticals, l’azienda che ha sviluppato il farmaco.

LMTX è un farmaco basato su un diverso approccio per il trattamento dell’Alzheimer. Normalmente, i medicinali pensati per questa malattia prendono di mira (con risultati alterni) la proteina beta amiloide, che si accumula in placche nel cervello ed è quindi ritenuta la causa principale dell’insorgere della patologia.

LMTX mira invece alle proteine Tau, che si accumulano e diffondono nei cervelli di persone affette da Alzheimer. Quelli condotti da TauRx sono i primi trial su larga scala che utilizzano questo approccio: “Questi risultati supportano l’idea che puntare sulle proteine Tau nel morbo di Alzheimer sia un percorso molto promettente nello sviluppo di un medicinale” – spiega il prof. Claude Wischik.
“Si tratta di un evento significativo nella storia del morbo di Alzheimer e della ricerca sulla demenza”.

TauRx Reports First Phase 3 Results for LMTX

Wischik CM, Staff RT, Wischik DJ, et al. (2015) Tau aggregation inhibitor therapy: an exploratory phase 2 study in mild or moderate Alzheimer’s disease. J Alzheimers Dis 44(2):705-20.

Registered with ClinicalTrials.gov (NCT00515333).

Wischik CM, et al. Tau-aggregation inhibitor therapy for Alzheimer’s disease. Biochem Pharmacol 2014;88:529-39

For more information, please visit: http://www.taurx.com

Fonte: International Business Timess

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: