Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Mappa fornisce in dettaglio l’organizzazione del cervello.

Posted by giorgiobertin su luglio 26, 2016

Una nuova mappa dettagliata, realizzata dai ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis delinea il paesaggio della corteccia cerebrale – lo strato più esterno del cervello e la struttura dominante coinvolta nella percezione sensoriale e attenzione, così come le funzioni distintamente umane come la lingua, l’uso di utensili e il pensiero astratto.


A new map of the human brain could be the most accurate yet, as it combines all sorts of different kinds of data. This might finally solve a century of disagreements over the shapes and positions of different brain areas.

La nuova mappa sarà un grosso vantaggio per i ricercatori che studiano i disturbi cerebrali come l’autismo, la schizofrenia, la demenza e l’epilessia. Gli scienziati saranno in grado di usarla per capire le differenze nel cervello di pazienti affetti da queste malattie rispetto agli adulti sani. Sarà anche possibile accelerare i progressi nel decifrare il funzionamento del cervello sano e chiarire ciò che ci rende unici come specie.

La nuova mappa divide gli emisferi cerebrali di destra e di sinistra in 180 aree sulla base differenze fisiche (ad esempio lo spessore della corteccia), le distinzioni funzionali (ad esempio quali aree rispondono agli stimoli della lingua), e le differenze nei collegamenti delle aree.
I ricercatori hanno mappato la corteccia, uno strato di tessuto neurale che racchiude il resto del cervello come un foglio di carta spiegazzato. La corteccia è importante per la sensazione, l’attenzione, la memoria, la percezione, il pensiero, il linguaggio e la coscienza.

Le mappe individuali del cervello potrebbe essere molto utili. I neurochirurghi della Washington University già utilizzano le mappe individuali cerebrali, meno dettagliate, durante la preparazione per un intervento chirurgico e per evitare di danneggiare le zone più importanti, come quelle coinvolte nella lingua o nelle funzioni motorie. Le mappe del cervello potrebbero anche guidare il trattamento di malattie neurologiche o psichiatriche.
Il lavoro è pubblicato sulla rivista “Nature“.

Leggi abstract delòl’articolo:
A comprehensive transcriptional map of primate brain development
Trygve E. Bakken,Jeremy A. Miller,Song-Lin Ding,Susan M. Sunkin,Kimberly A. Smith, Lydia Ng,Aaron Szafer,Rachel A. Dalley,Joshua J. Royall, Tracy Lemon,Sheila Shapouri, Kaylynn Aiona,James Arnold + al.
Nature 535, 367–375 (21 July 2016) doi:10.1038/nature18637

Fonte: Washington University School of Medicine di St. Louis

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: