Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Progressi per il primo vaccino al mondo sull’Alzheimer.

Posted by giorgiobertin su luglio 13, 2016

I ricercatori negli Stati Uniti e in Australia hanno fatto un importante passo avanti nella ricerca di un nuovo vaccino che mira le proteine patologiche associate con la malattia di Alzheimer (AD), la causa più comune di demenza negli anziani.

Dai risultati della ricerca appena pubblicati sulla rivista “Scientific Reports“, gli esperti della Flinders University, e dell’University of California, Irvine (UCI) hanno prodotto una formulazione del vaccino con successo centrando gli obiettivi: le proteine anomale beta-amiloide e tau, che avviano il Morbo di Alzheimer.
La tecnologia per il vaccino Vaxine Advax è sviluppato da Vaxine Pty Ltd.

Petrovsky
Dr Nikolai Petrovsky and a 3D protein model being used in the development of a possible Alzheimer’s disease vaccine.

Il professor Michael Agadjanyan, dell’Institute for Molecular Medicine, Huntington Beach, California, USA, spiega che il nuovo vaccino “non induce risposte immunitarie cellulari auto-reattive potenzialmente dannose, pur generando anticorpi che si legano fortemente alle molecole di amiloide e tau patologiche nel tessuto cerebrale dei pazienti con Alzheimer Disease (AD)“.

Questo studio suggerisce che siamo in grado di immunizzare i pazienti nelle fasi iniziali di AD o persone anche sane a rischio di AD, utilizzando il nostro vaccino anti-beta-amiloide, e, se la malattia progredisce, poi vaccinare con un altro vaccino anti-tau per aumentare l’efficacia“. – afferma il Professore associato Anahit Ghochikyan dell’Institute for Molecular Medicine, Huntington.

Se avremo successo negli studi pre-clinici, in tre-cinque anni potremmo essere sulla buona strada per uno degli sviluppi più importanti della recente storia medica“, dice il professor Nikolai Petrovsky della Flinders University School of Medicine.

Leggi il full text dell’articolo:
Alzheimer’s disease AdvaxCpG- adjuvanted MultiTEP-based dual and single vaccines induce high-titer antibodies against various forms of tau and Aβ pathological molecules
Hayk Davtyan, Karen Zagorski[…]Anahit Ghochikyan
Scientific Reports 6, Article number: 28912 Published online: 01 July 2016

Fonte: Flinders University  –  Institute for Molecular Medicine, Huntington Beach, California

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: