Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Stimolazione elettrica per il trattamento dell’artrite reumatoide.

Posted by giorgiobertin su luglio 11, 2016

I dati di uno studio clinico pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” (PNAS) dimostrano che stimolare il nervo vago con un dispositivo di bioelettronica impiantabile porta ad un significativo miglioramento dell’attività della malattia nei pazienti con artrite reumatoide (RA).

Nello studio, i ricercatori hanno utilizzato un dispositivo bio-elettronico impiantato chirurgicamente sul nervo vago, il nervo che dal tronco encefalico si irradia fino all’addome, coinvolto nella risposta infiammatoria. L’attività del generatore è stata poi controllata a distanza. L’accensione del dispositivo ha prodotto l’inibizione della produzione di citochine e una sostanziale attenuazione dei sintomi della malattia nei 18 partecipanti allo studio, anche in coloro che non avevano risposto al precedente trattamento farmacologico, inclusi i farmaci biologici.


Nerve Stimulators in the Treatment of Rheumatoid Arthritis

Questo trattamento può essere applicato anche ad altre patologie infiammatorie, come il morbo di Chron, l’Alzheimer o il Parkinson” afferma Paul P. Tak dell’Università di Amsterdam, autore principale dello studio. “Credo che questo studio cambierà la medicina moderna, perché ci dice che il sistema nervoso può, da solo e se opportunamente stimolato, produrre i farmaci che servono al nostro corpo per curarsi” aggiunge Kevin J. Tracey, co-autore dello studio e presidente del Feinstein Institute for Medical Research di New York.

L’artrite reumatoide è la forma più comune di artrite autoimmune, e agisce soprattutto sulle articolazioni, portando a una progressiva erosione dell’osso e della cartilagine, con conseguente grave disabilità.

Leggi abstract:
Vagus nerve stimulation inhibits cytokine production and attenuates disease severity in rheumatoid arthritis
Frieda A. Koopman, Sangeeta S. Chavan, Sanda Miljko, Simeon Grazio, Sekib Sokolovic, P. Richard Schuurman, Ashesh D. Mehta, Yaakov A. Levine, Michael Faltys, Ralph Zitnik, Kevin J. Tracey, and Paul P. Tak
PNAS 2016 ; published ahead of print July 5, 2016, doi:10.1073/pnas.1605635113

Fonte ed approfondimenti:
The Feinstein Institute for Medical Research
Vagus nerve stimulation: a new bioelectronics approach to treat rheumatoid arthritis? video

Galileonet.it

This article contains supporting information online at www.pnas.org/lookup/suppl/doi:10.1073/pnas.1605635113/-/DCSupplemental.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: