Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Nuova tecnica per vedere l’RNA su scala nanometrica.

Posted by giorgiobertin su luglio 4, 2016

Le cellule contengono migliaia di molecole di RNA messaggero, che portano copie di istruzioni genetiche del DNA al resto della cellula. Gli ingegneri del MIT hanno sviluppato un modo per visualizzare queste molecole in risoluzione più alta rispetto al passato nei tessuti intatti, consentendo ai ricercatori di mappare con precisione la posizione del RNA in tutte le cellule.

La nuova tecnica denominata ad espansione ha permesso agli scienziati di individuare le molecole di RNA all’interno dei neuroni di tessuto cerebrale intatto.
Ora siamo in grado di individuare con immagini l’RNA con grande precisione spaziale, grazie al processo di espansione, e lo possiamo fare più facilmente in grandi tessuti intatti“, dice il prof. Edward Boyden, coordinatore del team.


Expansion Microscopy of Brainbow Hippocampus -Video credits: Yosuke Bando, Young Gyu Yoon, Fei Chen, Dawen Cai, Ed Boyden. proExM is described in the paper Tillberg*, Chen*, et al., Nature Biotechnology (*, equal contributors), published July 4, 2016, from the Boyden lab at MIT (http://synthneuro.org).

La tecnica di microscopia ad espansione originale si riferisce all’incorporamento nei campioni di tessuto di un polimero che si gonfia quando si aggiunge acqua. Questo allargamento del tessuto permette ai ricercatori di ottenere immagini con una risoluzione di circa 70 nanometri, che era precedentemente possibile solo con microscopi molto specializzati e costosi.

Nello studio, pubblicato su “Nature Methods“,  i ricercatori hanno utilizzato delle molecole di ACx, molecola disponibile in commercio, per ancorare sia le proteine che l’RNA a del gel. Tutte le molecole di RNA nel campione vengono ancorate al gel, in modo da rimanere nelle loro posizioni originali di tutto il processo di digestione e di espansione.

Usando questa tecnica, ci vuole circa un’ora per eseguire la scansione di un pezzo di tessuto da 500 da 200 micron, utilizzando un microscopio a luce foglio di fluorescenza. I ricercatori hanno dimostrato che questa tecnica funziona per molti tipi di tessuti, compreso il cervello, pancreas, polmone e milza.

Leggi abstract:
Nanoscale imaging of RNA with expansion microscopy
Fei Chen, Asmamaw T Wassie, Allison J Cote,Anubhav Sinha, Shahar Alon,Shoh Asano, Evan R Daugharthy,Jae-Byum Chang,Adam Marblestone, George M Church, Arjun Raj & Edward S Boyden
Nature Methods Published online 04 July 2016 doi:10.1038/nmeth.3899

Fonte: Massachusetts Institute of Technology • Cambridge

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: