Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 397 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Gli alcolici aumentano il rischio di cancro al seno.

Posted by giorgiobertin su maggio 10, 2016

Un nuovo studio dell’Università di Houston, in Texas, svela un link diretto tra l’alcol, gli estrogeni e un gene chiave che promuove lo sviluppo del carcinoma mammario.

La ricerca dimostra che l’alcol potenzia l’azione degli estrogeni che, nella maggior parte dei casi di carcinoma della mammella, guidano lo sviluppo delle cellule tumorali. Non solo: l’alcol rende anche meno efficace il tamoxifene (il farmaco utilizzato proprio per questi tumori, che ha l’obiettivo di bloccare gli ormoni femminili). “Tutto questo avviene attraverso l’azione di un gene chiamato BRAF“, spiega Chin-Yo Lin, primo autore dello studio pubblicato su “PloS One“.
Il gene BRAF, associato alla malattia viene “acceso” proprio dall’alcol.

alcolici  cancro_seno

L’obiettivo finale dello studio è quello di utilizzare queste conoscenze nella prevenzione del cancro al seno, ma dice, il prof. Lin “le nostre scoperte hanno anche implicazioni per le donne che si sottopongono a terapia ormonale sostitutiva per i sintomi della menopausa, come l’alcol può influenzare le azioni degli ormoni che prendono per gestire i loro sintomi“.
Ci auguriamo che questi e risultati futuri forniscano informazioni e motivazioni per promuovere scelte comportamentali sane“.

Scarica e leggi il documento in full text:
Alcohol Regulates Genes that Are Associated with Response to Endocrine Therapy and Attenuates the Actions of Tamoxifen in Breast Cancer Cells.
Candelaria NR, Weldon R, Muthusamy S, Nguyen-Vu T, Addanki S, Yoffou P-H, et al. (2015)
PLoS ONE 10(12): e0145061. doi:10.1371/journal.pone.0145061

Fonte: University of Houston – Texas

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: