Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 397 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Ecco come le molecole si organizzano in cellule.

Posted by giorgiobertin su maggio 5, 2016

Un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Scienze Chimiche dell’Università di Padova ha scoperto un modo del tutto nuovo in cui le molecole possono organizzarsi spontaneamente in strutture di grandi dimensioni.
Questo processo di auto-organizzazione è frequentemente utilizzato in natura, sia nella formazione di strutture complesse, come le cellule, che nella regolazione di importanti processi biologici, come la divisione cellulare.

In un articolo pubblicato sulla rivista “Nature Chemistry“, il gruppo di ricerca guidato dal prof. Leonard Prins ha descritto una nuova struttura sintetica che richiede il consumo di energia per rimanere in uno stato organizzato. “In presenza di ATP, piccole molecole si organizzano spontaneamente in liposomi, che sono strutture più grandi e simili alle cellule – spiega il Dott. Subhabrata Maiti, un ricercatore indiano che lavora a Padova con un finanziamento dell’Unione Europea – . Questi liposomi funzionano come nanoreattori, perché catalizzano una reazione chimica. Ma quando l’ATP disponibile si esaurisce, i liposomi si rompono e la reazione si ferma.”

Dissipative self-assembly of vesicular nanoreactors from skillmedia on Vimeo.

Questo studio fornisce indizi su come le prime molecole sulla terra hanno iniziato ad organizzarsi in strutture più grandi per portare, alla fine, ai primi organismi unicellulari. Questo processo, essenziale per la formazione della vita, è una delle domande più intriganti della scienza. Questa nostra ricerca porta un piccolo contributo in questa direzione” – afferma il prof. Prins.

Leggi abstract dell’articolo:
Dissipative self-assembly of vesicular nanoreactors
Subhabrata Maiti, Ilaria Fortunati, Camilla Ferrante, Paolo Scrimin & Leonard J. Prins
Nature Chemistry 2 May 2016

Video disponibile su https://vimeo.com/163924563

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: