Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Tumore al pancreas: un dispositivo per ridurre la crescita.

Posted by giorgiobertin su aprile 19, 2016

I ricercatori dell’Institute for Medical Engineering and Science, Massachusetts Institute of Technology, Cambridge, USA hanno sviluppato un piccolo dispositivo impiantabile per la distribuzione di farmaci chemioterapici direttamente nel sito del tumore al pancreas [+Pancreatic ductal adenocarcinoma (PDAC)]. I test sui topi hanno mostrato che questa somministrazione è fino a 12 volte più efficace rispetto a quella per via endovenosa, che è ricevuta dalla maggior parte dei pazienti.

Biomaterials

Il dispositivo è un sottile film, flessibile che può essere caricato con farmaci, arrotolato in un tubo stretto e inserito in un catetere. Una volta impiantato nel pancreas, il film si sviluppa e si adatta alla forma del tumore.
È possibile impiantare il nostro dispositivo per ottenere un rilascio del farmaco localizzato per controllare la progressione del tumore e, potenzialmente, ridurre [il tumore] a una dimensione in cui un chirurgo può rimuoverlo.” – afferma la Dr. Laura Indolfi primo autore dello studio.

In topi con il dispositivo impiantato la crescita tumorale è rallentata, e in alcuni casi si è ridotta. I ricercatori hanno anche scoperto un aumento delle cellule tumorali morte che circondano il sito di destinazione. Queste sono più facili da rimuovere durante l’intervento chirurgico di tessuto tumorale dal vivo.

Il team ha anche osservato che il film ha agito come una barriera fisica che ha ridotto le metastasi – la migrazione delle cellule tumorali – agli organi vicini.

Le iniezioni di chemioterapia possono anche fallire perché i tumori pancreatici hanno pochi vasi sanguigni attraverso i quali i farmaci possono entrare, e spesso si circondano di uno spesso rivestimento fibroso che mantiene il farmaco al difuori.
I ricercatori hanno ora in programma di testare il dispositivo in uno studio clinico sui pazienti umani.

Leggi abstract dell’articolo:
A tunable delivery platform to provide local chemotherapy for pancreatic ductal adenocarcinoma
Laura Indolfi, Matteo Ligorio, David T. Ting, Kristina Xega, Abraham R. Tzafriri, Francesca Bersani, Nicola Aceto, Vishal Thapar, Bryan C. Fuchs, Vikram Deshpande, Aaron B. Baker, Cristina R. Ferrone, Daniel A. Haber, Robert Langer, Jeffrey W. Clark, Elazer R. Edelman
Biomaterials, Volume 93, July 2016, Pages 71-82  –  doi:10.1016/j.biomaterials.2016.03.044

Fonte: Institute for Medical Engineering and Science, Massachusetts Institute of Technology

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: