Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Il cancro al seno dipende dalla disponibilità dei lipidi.

Posted by giorgiobertin su aprile 7, 2016

Uno studio guidato dall’Institute for Research in Biomedicine (IRB Barcelona),  in collaborazione con altri ospedali spagnoli ha svelato la dipendenza del cancro al seno dai lipidi. Questa scoperta potrebbe aprire la strada a nuove strategie terapeutiche per combattere la malattia.

breast cancer
Breast tumors have high levels of LIPG expression (F Slebe, IRB Barcelona)

Nello studio pubblicato su “Nature Communications“, i ricercatori affermano che le cellule del cancro al seno hanno bisogno di prendere i lipidi dall’ambiente extracellulare, al fine di continuare a proliferare. La principale proteina coinvolta in questo processo è LIPG, un enzima presente nella membrana cellulare (lo strato che circonda la cellula) e senza il quale la crescita delle cellule tumorali viene arrestata. Le analisi condotte su più di 500 campioni clinici di pazienti con vari tipi di tumore al seno rivelano che l’85% ha alti livelli di espressione LIPG.

Questa nuova conoscenza relativa al metabolismo potrebbe essere il tallone d’Achille del cancro al seno“, spiega Roger Gomis, co-lautore dello studio. Utilizzando modelli animali e colture di cellule di cancro, gli scienziati hanno dimostrato che il blocco dell’attività LIPG arresta la crescita del tumore.
Il dato positivo di questo nuovo target terapeutico è che la funzione LIPG non sembra essere indispensabile per la vita, così la sua inibizione può avere meno effetti collaterali rispetto ad altri trattamenti” – conclude Felipe Slebe primo autore dello studio.

Leggi abstract dell’articolo:
FoxA and LIPG endothelial lipase control the uptake of extracellular lipids for breast cancer growth
Felipe Slebe, Federico Rojo, Maria Vinaixa, Mar García-Rocha, Giorgia Testoni, Marc Guiu, Evarist Pianeta, Sara Samino, Enrique J. Arenas, Antoni Beltran, Ana Rovira, Ana Lluch, Xavier Salvatella, Oscar Yanes, Joan Albanell, Joan J. Guinovart & Roger R. Gomis
Nature Communications 7, Article number: 11199 Published 05 April 2016 Doi: 10.1038/NCOMMS11199

Fonte: Institute for Research in Biomedicine (IRB Barcelona)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: