Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Uso delle statine e danno renale.

Posted by giorgiobertin su marzo 26, 2016

Uno studio di coorte ad ampie dimensioni, durato 8 anni, retrospettivo, con follow-up mediano di 6,4 anni, pubblicato sulla rivista “American Journal of Cardiology” ha determinato il rischio di patologia renale, acuta eo cronica, associata all’impiego di statine per un periodo prolungato di trattamento.

Dai risultati dello studio condotto su 43.438 soggetti, è emerso che i pazienti trattati con statine presentavano, nel lungo periodo, un aumento del rischio di patologia renale del 30-36% rispetto ai non trattati.

statin
Statin users had 30% increased odds of acute kidney injury and 36% increased odds of chronic kidney disease compared with non-users.

La statina più comunemente prescritta era la simvastatina (73,5%), seguita da atorvastatina (17,4%), pravastatina (7%), rosuvastatina (1,7%). Al 38% dei soggetti le statine erano state prescritte ad alto dosaggio. I trattati hanno assunto il farmaco prescritto mediamente per 4,6 anni.

Secondo gli autori dello studio, è del tutto dimostrato che le statine riducono il rischio di patologie e di morte cardiovascolari, ma i dati attualmente disponibili non consentono di conoscere in modo esaustivo eventuali effetti negativi del trattamento a lungo termine di questi tali farmaci. Si sa che le statine accrescono l’incidenza di diabete e ora sembra, anche di malattie renali, entrambe patologie che aumentano nel tempo la morbidità e la mortalità.

Statin Use and the Risk of Kidney Disease With Long-Term Follow-Up (8.4-Year Study).
Acharya T1, Huang J2, Tringali S3, Frei CR4, Mortensen EM5, Mansi IA6.
Am J Cardiol. 2016 Feb 15;117(4):647-55. doi: 10.1016/j.amjcard.2015.11.031. Epub 2015 Dec 2.

Approfondimenti: UpToDate

Fonti: Renalandurologynews.com  –  www.pharmacist.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: