Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 397 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Anoressia: Trattamento con stimolazione intracranica.

Posted by giorgiobertin su marzo 26, 2016

I ricercatori dell’Institute of Psychiatry, Psychology & Neuroscience (IoPPN), King’s College London, hanno portato a termine il primo studio randomizzato di controllo per valutare se la stimolazione transcranica (rTMS) ripetuta, già usata come trattamento per la depressione, sia efficace nel ridurre i sintomi dell’anoressia.

Data l’urgente necessità di migliorare i trattamenti, i ricercatori stanno approfondendo la ricerca verso tecnologie emergenti neuroscienza-based che potrebbero colpire le basi neurali alla base dell’anoressia.


Brain stimulation may reduce symptoms of anorexia –  video report from King’s College London about the use of the stimulation technology.

Con rTMS (repetitive transcranial stimulation) abbiamo mirato alla corteccia prefrontale dorsolaterale, un’area del pensiero del cervello coinvolta in alcune delle difficoltà di autoregolamentazione associata all’anoressia. Questa tecnica altera l’attività neurale, fornendo impulsi magnetici a regioni specifiche del cervello. Dai risultati , condotti su 49 persone è emerso che una sola sessione di rTMS ha ridotto il bisogno di limitazione nell’assunzione del cibo, i livelli del senso di sazietà e i livelli di sentirsi grassi, incoraggiando il ripristino del processo decisionale di assunzione di cibo.

Con l’aumento della durata della malattia, l’anoressia diventa radicata nel cervello e sempre più difficile da trattare. I nostri risultati preliminari supportano il potenziale per trattamenti cerebrali diretti e innovativi per l’anoressia, che sono disperatamente necessari. Visti i risultati promettenti di questo studio, stiamo ora valutando i benefici terapeutici a più lunga durata della rTMS” – afferma il Prof. Ulrike Schmidt, autore senior dello studio, pubblicato sulla rivista PLOSONE.

Scarica e leggi il full text dell’articolo:
A Randomised Controlled Trial of Neuronavigated Repetitive Transcranial Magnetic Stimulation (rTMS) in Anorexia Nervosa
McClelland, J et al (2016)
PLOS ONE  Published: March 23, 2016 DOI:10.1371/journal.pone.0148606

Trial: Repetitive Transcranial Magnetic Stimulation in Anorexia Nervosa

Fonte: King’s College London

Una Risposta to “Anoressia: Trattamento con stimolazione intracranica.”

  1. Giovanna de Luca said

    È un argomento molto interessante. Tuttavia penso che più che di cure bisognerebbe parlare anche di prevenzione. Questo articolo, per esempio, dà un sacco di spunti interessanti. https://www.docplanner.it/blog/anoressia-nervosa-da-quali-sintomi-possiamo-riconoscerla

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: