Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

In sperimentazione un vaccino contro il cancro.

Posted by giorgiobertin su marzo 10, 2016

Un nuovo vaccino intesa a consentire al sistema immunitario di combattere contro il cancro avanzato è in fase di sperimentazione a Londra presso il King’s College e a Guildford.  Gli scienziati stanno testando l’efficacia e la sicurezza del vaccino che funziona in modo del tutto simile alle risposte immunitarie naturali generati dal corpo contro le infezioni batteriche e virali.

diagram_for_vaper

I primi due pazienti sono già stati vaccinati in una prima fase. Il trial ha la durata di 18-24 mesi (inizio di reclutamento: 17/11/2015 fine al reclutamento:31/12/2017). Attualmente si sta procedendo con il reclutamento di altri pazienti.
Il professor Hardev Pandha del Surrey Cancer Research Institute afferma: “Sappiamo che il sistema immunitario nei pazienti con cancro avanzato è compromesso, non è in grado di riconoscere e uccidere le cellule cancerogene. In questo studio stiamo studiando una forma di immunoterapia progettata per attivare il sistema immunitario mediante somministrazione di un vaccino basato su frammenti di una proteina chiave del tumore“. Il trial- noto come VAPER (Vaccination with Adjuvants, Peptides and Elimination of Regulatory cells) – utilizza otto iniezioni nell’arco di due anni. Ogni iniezione sottocutanea contiene una proteina della telomerasi umana transcrittasi inversa (hTERT). Le cellule tumorali utilizzano questo peptide per dividersi e diffondersi in altre parti del corpo. Prima di ogni iniezione di vaccino si prendono delle compresse di ciclofosfamide due volte al giorno per 10 giorni, per aiutare il vaccino a lavorare meglio,

Tutti i pazienti in futuro si spera, con qualsiasi tumore solido (tumore solido non include tumori del sistema sanguigno o il sistema linfatico, come la leucemia o linfoma), indipendentemente dal loro tipo di cancro e profilo genetico, secondo i ricercatori potrebbero beneficiare di questo nuovo tipo di trattamento.

Fonte ed approfondimenti: King’s College   –  Gov.uk

Trial VAPER

The Biomedical Research Centre at Guy’s and St Thomas’ NHS Foundation Trust

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: