Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Trattamento del cancro a livello cellulare.

Posted by giorgiobertin su marzo 3, 2016

I trattamenti più comuni per il cancro sono radioterapia e chemioterapia. Tuttavia essi hanno effetti collaterali notevoli e danneggiano anche i tessuti sani. La loro efficacia è limitata quando il tumore si è diffuso attraverso il corpo (metastasi). I ricercatori del Niels Bohr Institute – University of Copenhagen, Denmark stanno lavorando allo sviluppo di un trattamento più mirato alla distruzione delle cellule tumorali, mediante assorbimento di una citotossina che fa morire le cellule cancerose al contrario delle cellule sane che rimangono inalterate. I risultati sono pubblicati sulla rivista scientifica, “Scientific Reports“.

Cancer-cells-1
The cancer cells that have not been treated have an elongated shape. Picture below: The cancer cells have absorbed the packages with cytotoxin and show signs that they are about to die. The green spots show regions with high concentration of the packages. (Credit: Bordallo and Martins, Niels Bohr Institute).

Sono state utilizzate delle microsfere (nanoparticle is approximately 5-600 nanometers in diameter (a nanometer is a millionth of a millimeter) come ‘camion‘ per trasportare la citotossina direttamente nelle cellule tumorali attraverso la circolazione sanguigna. Raggiunta la sede del tumore le microsfere hanno lasciato il loro ‘carico‘ in modo da distruggere le cellule tumorali. Gli esperimenti sono stati condotti su cancro al seno, cancro ai polmoni e sulle cellule del cancro del colon in confronto con cellule sane (monociti e fibroblasti).

Abbiamo potuto vedere che le nanoparticelle con la citotossina sono state assorbite dalle cellule tumorali. Ciò ha causato un cambiamento nel metabolismo delle cellule del cancro, queste hanno mostrato segni di morte cellulare. Le cellule sane, nel frattempo, non hanno mostrano evidenze nell’assorbire i pacchetti con la citotossina. Ciò suggerisce che il metodo può essere utilizzato per inviare citotossina nel corpo con una tossicità ridotta e potrebbe quindi essere potenzialmente più sicuro per le cellule sane“, spiega Heloisa Bordallo, professore associato in X-Ray and Neutron Science al Niels Bohr Institute at the University of Copenhagen.

Scarica e leggi il documento in full text:
Restricted mobility of specific functional groups reduces anti-cancer drug activity in healthy cells
Murillo L. Martins, Rosanna Ignazzi, Juergen Eckert, BenjaminWatts, Ramon Kaneno, Willian F. Zambuzzi, Luke Daemen, Margarida J. Saeki & Heloisa N. Bordallo
Scientific Reports 6, Article number: 22478 (2016) – Published online: 02 March 2016 – doi:10.1038/srep22478

Fonte: Niels Bohr Institute University of Copenhagen, Denmark

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: