Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Scoperto l’enzima che blocca l’invecchiamento della pelle.

Posted by giorgiobertin su febbraio 29, 2016

Per la prima volta, gli scienziati inglesi dell’Università di Newcastle hanno scoperto che l’attività di un enzima metabolico chiave che si trova nelle cellule epiteliali diminuisce con il passare del tempo. Lo studio pubblicato sulla rivista “Journal of Investigative Dermatology” apre le porte allo sviluppo di trattamenti anti-età e prodotti cosmetici in grado di contrastare questo calo.

Birch-Machin Professor Mark Birch-Machin

L’enzima responsabile dell’invecchiamento si chiama Complex II e si trova nei mitocondri delle nostre cellule, con l’avanzare dell’età tende a diminuire nelle cellule. I ricercatori hanno preso in esame i campioni di pelle di 27 persone di età compresa tra i 6 e i 72 anni. Nelle cellule è stato osservato un notevole decremento dell’attività di questo enzima, Complex II.

Quando il nostro corpo invecchia, i mitocondri si esauriscono, e aumentano i radicali liberi che sono dannosi. Un processo che si può vedere facilmente sulla nostra pelle, quando appaiono segni e rughe. Questo enzima è il cardine tra due importanti modi di produzione dell’energia nelle nostre cellule e il calo della sua attività contribuisce a ridurre la bioenergia nelle cellule che invecchiano” – spiega Mark Birch-Machin professore di dermatologia molecolare all’università di Newcastle.

La scoperta potrebbe aprire le porte non solo a futuri cosmetici antieta’, ma aiutare a capire come invecchiano gli organi e sviluppare nuovi farmaci, anche anticancro.

Leggi abstract dell’articolo:
Age-Dependent Decrease of Mitochondrial Complex II Activity in Human Skin Fibroblasts
Amy Bowman, Mark A. Birch-Machin
Journal of Investigative Dermatology Available online 29 January 2016 –  Doi: 10.1016/j.jid.2016.01.017

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: