Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Antidepressivi in ​​gravidanza legati all’autismo.

Posted by giorgiobertin su dicembre 15, 2015

I ricercatori della Facoltà di Farmacia dell’Université de Montréal, coordinati dal prof. Anick Bérard, affermano in uno studio pubblicato sulla rivista “JAMA Pediatrics“, che le donne che assumono antidepressivi durante la gravidanza hanno più probabilità di avere bambini con autismo.


Antidépresseurs, grossesse et autisme

I ricercatori hanno studiato le nascite nel Quebec nel periodo 1998-2009. L’esame dei documenti di prescrizione per le madri e le cartelle cliniche dei loro bambini (145,456 bambini, dal concepimento all’età di 10 anni.), ha evidenziato che gli antidepressivi durante la gravidanza aumentano dell’87% il rischio di autismo.

Biologicamente, è plausibile che gli antidepressivi genirino autismo se utilizzati durante lo sviluppo del cervello fetale, perché la serotonina entra in gioco in molti processi di sviluppo prenatale e postnatale, compresa la divisione cellulare, la migrazione neuronale, la differenziazione cellulare e sinaptogenesi o la creazione di collegamenti tra le cellule del cervello, dice Anick Bérard. Alcune classi di antidepressivi SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, agiscono inibendo proprio la produzione di serotonina, che ostacola la capacità del cervello di sviluppare pienamente nel grembo materno” (video).

Antidepressivi SSRI: Seropram, Elopram, Cipralex, Entact, Zoloft, Daparox, Eutimil, Seroxat, Prozac, Fevarin, Dumirox

Leggi abstract dell’articolo:
Antidepressant Use During Pregnancy and the Risk of Autism Spectrum Disorder in Children
Takoua Boukhris, MSc; Odile Sheehy, MSc; Laurent Mottron, MD, PhD; Anick Bérard, PhD
JAMA Pediatr. Published online December 14, 2015. doi:10.1001/jamapediatrics.2015.3356

Editorial:Risk of ASD in Children After Antidepressant Use in Pregnancy; Bryan H. King

Fonte ed approfondimenti: Université de Montréal

2 Risposte to “Antidepressivi in ​​gravidanza legati all’autismo.”

  1. E’ IL GRANO A CAUSARE DEPRESSIONE E QUINDI le pazienti che assumono antidepressivi in gravidanza sono celiache e il glutine può causare in feti sensibili ai danni da glutine per predisposizione genetica, autismo e malformazioni irreversibili!!!!

    Da molto tempo ormai si discute sulle alterazioni gastrointestinali che il glutine può produrre anche in soggetti che non soffrono di intolleranze o celiachia. Abbiamo visto, ad esempio, come il processo di raffinazione del grano abbia portato nel tempo alla creazione di un prodotto spesso nocivo per la salute, che di antico e naturale ha poco o niente. La meccanizzazione e la produzione industriale, infatti, hanno favorito la creazione di nuove qualità di grano più ricco di peptidi tossici rispetto alle precedenti varietà.

    È solo da relativamente poco tempo che sono venute alla luce anche le proprietà psicoattive di questo alimento.

    Recentemente, i ricercatori del Department of Gastroenterology, della Monash University, hanno condotto un interessante studio intitolato “Trial clinico randomizzato: il glutine può causare depressione nei soggetti con sensibilità non celiaca al glutine – uno studio clinico esplorativo”. Lo studio, pubblicato sulla rivista Alimentary Pharmacology and Therapeutics, si poneva il problema di verificare una corrispondenza nei soggetti analizzati tra il consumo di glutine e un aumento del rischio di depressione.
    I ricercatori hanno concluso che: “L’esposizione a breve termine al glutine ha indotto attuali sentimenti di depressione senza alcun effetto su altri indici o su disposizioni emozionali. L’induzione di sintomi gastrointestinali specifica del glutine non è stata identificata. Questi risultati potrebbero spiegare perché i pazienti con sensibilità non celiaca al glutine si sentono meglio con una dieta priva di glutine, nonostante la prosecuzione dei sintomi gastrointestinali”.

    Questo studio indica che coloro che consumano il grano potrebbero aspettarsi di soffrire di effetti collaterali depressivi. Il grano viene consumato in tutto il mondo al ritmo di milioni di tonnellate. Allo stesso tempo, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la depressione è una delle principali cause di morbilità in tutto il mondo.

    • giorgiobertin said

      Gent.ma Daniela,
      le cause dell’autismo rimangono a tutt’oggi poco chiare, come Lei evidenzia studi hanno dimostrato che l’ambiente, la nutrizione e la genetica potrebbero rappresentare fattori di rischio.
      Il lavoro dell’Università di Montreal evidenzia il collegamento farmaci antidepressivi e autismo. L’assunzione di questi farmaci in gravidanza non sempre è associata alla celiachia e all’intolleranza al glutine. Nello studio si dimostra che l’assunzione di antidepressivi, specificatamente gli inibitori selettivi della specie della ricaptazione della serotonina (SSRI) durante il secondo e terzo trimestre di gravidanza porta a quasi il doppio del rischio di autismo nei bambini.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: