Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Anticorpo-farmaco e immunoterapia per curare il cancro al seno.

Posted by giorgiobertin su novembre 27, 2015

Per trattare in modo più efficiente il cancro al seno, gli scienziati stanno ricercando molecole che si legano selettivamente alle cellule tumorali in modo da fornire loro una sostanza in grado di ucciderle per sempre. I ricercatori della University e University Hospital di Basilea hanno, per la prima volta combinato con successo un  composto anticorpo-farmaco con una terapia che stimola il sistema immunitario ad attaccare le cellule tumorali.

tumor-immuno-infiltrateCredit: C. Bickel / Science Translational Medicine

Da qualche anno, una nuova classe di farmaci chiamati anticorpi farmaco-coniugati (ADC) sono stati utilizzati in campo oncologico. Operano in due modi: sono costituiti da un anticorpo che si lega selettivamente al recettore delle cellule tumorali e interrompe il segnale di propagazione; agiscono come veicolo di trasporto per una sostanza chimica che entra nelle cellule tumorali e ne provoca la morte.

Ora in questo studio pre-clinico condotto in modelli di cancro al seno sui topi, i ricercatori hanno combinato l’ADC (antibody-drug conjugates (ADCs) ‘Trastuzumab emtansine (T-DM1)’ con una immunoterapia aggiuntiva che attiva il sistema immunitario ad attaccare il tumore in modo più efficiente. La combinazione delle due si è dimostrata efficace nell’attaccare le cellule con conseguente completa guarigione della maggior parte dei topi.

Questo apre le porte a nuove opzioni terapeutiche per il trattamento del cancro al seno, riportano i ricercatori sulla rivista scientifica Science Translational Medicine.

Leggi abstract dell’articolo:
Trastuzumab emtansine (T-DM1) renders HER2+ breast cancer highly susceptible to CTLA-4/PD-1 blockade
Philipp Müller, Matthias Kreuzaler, Tarik Khan, Daniela S. Thommen, Kea Martin, Katharina Glatz, Spasenija Savic, Nadia Harbeck, Ulrike Nitz, Oleg Gluz, Michael von Bergwelt-Baildon, Hans Kreipe, Sai Reddy, AQ Matthias Christgen, Alfred Zippelius
SCIENCE TRANSLATIONAL MEDICINE 25 NOV 2015 : 315RA188

Fonte ed approfondimenti: University Hospital Basel

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: