Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Alghe geneticamente modificate contro il cancro.

Posted by giorgiobertin su novembre 25, 2015

La capacità di uccidere selettivamente le popolazioni di cellule cancerose, lasciando inalterate le cellule sane è un obiettivo chiave nelle terapie antitumorali. L’uso di materiali a base di silice nanoporosi come veicoli di consegna dei farmaci si è dimostrato efficace, ma la produzione di questi materiali richiede processi chimici costosi e tossici.

Un team di ricercatori dell’University of South Australia e collaboratori di Dresda, Germany coordinati dal professor Nico Voelcker, è stato in grado di eliminare solo le cellule cancerose trasportando specifiche molecole antitumorali nei pressi dei gruppi di cellule malate, utilizzando un’alga unicellulare della famiglia delle diatomee geneticamente modificata.

Genetically_engineering_algae Credit image: University of South Australia

In particolare l’alga modificata è in grado di produrre un guscio di carbonato di calcio che può essere utilizzato come “zaino” per la somministrazione mirata di farmaci antitumorali scarsamente solubili in acqua per i siti tumorali.

Lo studio ha evidenziato che questa nuova tecnica è in grado di eliminare il 90% delle cellule tumorali in colture di cellule umane e di far regredire i tumori presenti in modelli animali. Secondo i ricercatori “il materiale modificato biotecnologicamente su misura, è l’ideale per la terapia dei tumori solidi, tra cui i tumori del cervello attualmente incurabili“.

La pubblicazione è stata fatta sulla rivista “Nature Communications“.

Leggi abstract dell’articolo:
Targeted drug delivery using genetically engineered diatom biosilica
Bahman Delalat, Vonda C. Sheppard, Soraya Rasi Ghaemi, Shasha Rao, Clive A. Prestidge, Gordon McPhee, Mary-Louise Rogers, Jacqueline F. Donoghue, Vinochani Pillay, Terrance G. Johns, Nils Kröger, Nicolas H. Voelcker
Nature Communications 6, Article number: 8791 doi:10.1038/ncomms9791

Fonte: University of South Australia

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: